Gli 8 migliori cuociriso elettrici: da leccarsi i baffi

Basta delusioni! Con il miglior cuociriso elettrico avrete sempre una pentola di riso cotta a puntino.

Chi ancora non ha sperimentato le prestazioni del miglior cuociriso, sa bene quanto sia difficile cuocere nel migliore dei modi questo delicato ingrediente. Quante insidie si possono celare al momento della sua preparazione!

A volte risulta troppo asciutto e a volte, al contrario, troppo colloso. E così, in preda alla frustrazione, si arriva a buttare via una pentola di riso fatta con tanta cura…

Un cuociriso garantisce in ogni occasione dei risultati a dir poco perfetti e consente di portare in tavola piatti da vero chef, sani e senza alcuna fatica.

Ma non solo. La maggior parte di queste apparecchiature offre delle funzioni specifiche, come ad esempio la cottura a vapore, per contribuire a facilitare il processo.

Con poche mosse e un pizzico di fantasia si possono creare tante ricette salutari e gustose: riso e risotti, verdure e pesce al vapore, insieme a innumerevoli piatti a prestito dalla cucina orientale.

I produttori sono molto numerosi e tra le proposte più note ricordiamo i cuociriso Tupperware, Tristar, Oster e Russell Hobbs. Ci sono apparecchi con funzioni di base, proposti a un costo molto contenuto, e ci sono modelli equipaggiati con tutti gli accessori più evoluti. L’offerta si completa con i cuociriso a microonde, specifici per la cottura in questo tipo di forno.

Se siete alla ricerca del miglior cuociriso, ecco come scegliere il modello che fa per voi.

Qual è il miglior cuociriso elettrico?

Ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche. Prima di avventurarsi nella scelta, è bene quindi fare alcune considerazioni.

Per prima cosa, si parte dalle dimensioni della macchina, che devono essere calibrate in base alle specifiche esigenze del nucleo familiare.

Si passa poi a prendere in esame le prestazioni di cui si ha effettiva necessità. Vi sono cuociriso professionali che offrono svariate funzioni, trasformandosi all’occorrenza in un’efficiente vaporiera o risottiera. O, ancora, che si prestano a divenire un pratico bollitore.

Fra gli altri aspetti da non trascurare vi è quello relativo ai materiali. Ve ne sono in acciaio inox, smaltati, antiaderenti…

Si tratta quindi di elettrodomestici molto versatili, che si possono adattare a ogni esigenza di preparazione.

 

#1 Cuociriso Russell Hobbs

Il migliore per: famiglie numerose

Offerta
Russell Hobbs 19750-56...
338 Voto

Ha una grande capacità di 1,8 litri, pari a circa 10 tazze di riso. Sul suo robusto corpo in acciaio inox è posto un coperchio in vetro che consente di tenere sotto controllo la cottura.

Al suo interno è posto un pratico contenitore antiaderente rimovibile, a cui si affianca un vassoio per la cottura a vapore di pesce/verdure. Molto utile la funzione di spegnimento automatico a fine cottura, con attivazione del mantenimento in caldo.

 

#2 Cuociriso Klarstein

Il migliore per: design

Offerta
Klarstein Sapporo Cuociriso 1...
17 Voto

L’apparecchio è una sintesi perfetta di design e funzionalità. Sulla parte anteriore dell’elegante contenitore in acciaio inox spazzolato vi è l’interruttore per l’avvio della cottura. Appena il riso è pronto, si attiva automaticamente la modalità di mantenimento del calore.

Il coperchio si chiude a clip. Ha una potenza di 400 W e una capacità di 1 litro. La sua padella è rivestita con materiale antiaderente, all’insegna di una facile pulizia.

 

#3 Cuociriso Elettrico Tristar

Il migliore per: piccole porzioni

Offerta
Cuociriso Tristar RK-6117 –...
167 Voto

È un modello compatto con una capacità di 0,6 litri, pari a circa 3 tazze. Si spegne in piena autonomia quando il riso è pronto e lo mantiene in caldo. Il suo coperchio è completo di valvola per il vapore e il suo contenitore interno è estraibile.

Progettato con piedini antiscivolo, presenta una protezione contro la bollitura a secco. Viene fornito completo di cucchiaio e di pratico misurino.

 

#4 Cuociriso Cuisinart CRC400E

Il migliore per: praticità di lavaggio

Offerta
CuisinArt CRC400E Cuociriso, 6...
45 Voto

I suoi componenti possono essere comodamente lavati in lavastoviglie. Il design compatto, in acciaio spazzolato inossidabile, accoglie un recipiente anti-aderente.

È anche previsto un cestello in acciaio inossidabile per la cottura al vapore. Al termine della preparazione, l’apparecchio passa automaticamente alla funzione di mantenimento della temperatura, per offrire piatti a regola d’arte sempre pronti da gustare.

Il coperchio è in vetro trasparente e le maniglie sono isolanti.

 

#5 Cuociriso Black Decker

Il migliore per: rapporto qualità/prezzo

Offerta
BLACK+DECKER Rc1860 Cuociriso,...
104 Voto

Oltre a cuocere il riso in modo perfetto, è anche una pratica vaporiera: l’apparecchio è infatti dotato di un vassoio separato per la cottura a vapore degli ingredienti. Ha anche la funzione automatica di mantenimento in caldo degli alimenti al termine della cottura.

È dotato di contenitore di cottura antiaderente e indicatore del livello dell’acqua, di coperchio in vetro e di comode impugnature laterali.

 

#6 Taurus Rice Chef Compact

Il migliore per: versatilità

Offerta

Si tratta di una macchina multifunzione che in poche, semplici mosse, si trasforma da cuociriso a vaporiera. Il contenitore, realizzato in materiale antiaderente, ha una capacità di 0,6 litri (700 W di potenza), ideale per la preparazione di due/tre porzioni.

E, grazie alla funzione di mantenimento del calore al termine del ciclo di cottura, non è necessario consumare tutto subito. L’apparecchio viene fornito completo di un set di accessori per la cottura.

 

#7 Cuociriso Sistema

Il migliore per: cottura al microonde

Offerta
Sistema Cuociriso, Colore...
579 Voto

Tutto è pronto in una manciata di minuti. Basta mettere il contenitore con il riso e l’acqua nel forno a microonde per avere un piatto sano, leggero e gustoso.

Non si deve quindi né mescolare continuamente, né tenere sott’occhio la cottura. E, in caso avanzi un po’ di riso, si può conservarlo in frigorifero nello stesso contenitore, nella massima praticità.

È anche molto comodo da lavare, basta metterlo sotto il getto d’acqua del rubinetto o in lavastoviglie.

 

#8 Cuociriso professionale Bartscher

Il migliore per: un utilizzo professionale

Ha una capacità di 8 litri (1,95 kW di potenza) e consente di preparare in pochi minuti una grande quantità di riso: fino a un massimo di 40 porzioni.

Si rivela quindi ideale non solo per un utilizzo professionale, ma anche in tutti quei casi in cui si ha la necessità di offrire piatti appetitosi e sani a un numero elevato di persone, come ad esempio durante party casalinghi.

Anche perché, con la sua funzione di mantenimento del calore, permette di servire le pietanze sempre perfette anche a distanza di qualche ora.

 

Che cos’è un cuociriso?

miglior-cuociriso

Si tratta di un apparecchio compatto che è progettato per far bollire o cuocere a vapore grandi quantità di riso senza la necessità di controllare continuamento lo stato della cottura. È composto da una ciotola interna antiaderente, un termostato e un elemento riscaldante. Il termostato misura la temperatura del recipiente di cottura e tiene sotto controllo il calore.

Gli apparecchi più evoluti possono essere dotati di molteplici sensori e di altri componenti e possono essere multiuso. È un elettrodomestico incredibilmente semplice da usare e molto utile per tutti coloro che amano preparare questo alimento in mille modi diversi.

 

Utilizzo del cuociriso?

La funzione di un cuociriso è proprio quella di garantire una cottura a regola d’arte di questo alimento, tutte le volte che utilizzi la macchina, senza il pericolo di sbagliare.

L’apparecchio ti garantisce infatti che vi sia una miscela perfetta di acqua in ogni chicco di riso per offrirti un sapore pieno e un pasto molto piacevole. Alcuni modelli includono una funzione di ammollo per preparare il riso prima dell’inizio della cottura.

 

Design del cuociriso?

L’aspetto del cuociriso dipenderà dal marchio scelto e dalle dimensioni. Se vuoi tenerlo in bella mostra sul tuo piano di lavoro, puoi scegliere un modello esteticamente curato, che si integri in modo perfetto con l’arredamento dell’ambiente cucina.

Se invece ne fai un uso saltuario e pensi di tenerlo la maggior parte del tempo chiuso in un armadietto, inutile investire nel design: una struttura semplice ed essenziale può benissimo fare al caso tuo.

 

Cuociriso multifunzione?

Un altro vantaggio di questi dispositivi è che sgomberano il tuo piano cottura da pentole e pentolini e sono perfetti per il monolocale o il piccolo appartamento.

Molti dei migliori cuociriso sono in grado di gestire compiti aggiuntivi come la cottura a vapore di verdure, zuppe e stufati bollenti, o la preparazione di cereali dalla farina d’avena alla quinoa. Il cuociriso a vapore per vegetali e altri tipi di alimenti di solito prevede un inserto speciale che permette di mantenere i cibi fuori dalla superficie di riscaldamento.

Alcuni apparecchi hanno funzioni separate per riso integrale o per riso bianco.

 

Il cuociriso mantiene in caldo il cibo?

Una delle caratteristiche più apprezzate dei cuociriso è la funzione “warmer” che ti consente di programmare il tuo apparecchio per mantenere calda la pietanza al termine della cottura.

In questo modo puoi dedicarti ad altre preparazioni senza il rischio di trovare il tuo riso scotto o… completamente raffreddato!

 

Quando è nato il cuociriso?

Il primo apparecchio di questo tipo è stato introdotto in Giappone da Toshiba nel 1955. Grazie alla sua rapida diffusione, molte altre aziende hanno aggiunto a questo dispositivo al loro catalogo, integrandolo via via con innovazioni che ne hanno ampliato notevolmente la funzionalità.

Gli ultimi modelli offrono prestazioni avanzate e sensori computerizzati per garantire di non avere mai più riso scotto o troppo al dente.

 

Quali tipi di cuociriso ci sono sul mercato?

I modelli in effetti sono molto numerosi e possono creare un po’ di confusione a chi si avvicina per la prima volta a questo genere di apparecchiature. Si va dalle semplici versioni in plastica a meno di dieci euro, per la cottura de riso bianco nel forno a microonde, a costosi e sofisticati modelli con tecnologia di cottura a induzione e a pressione.

Questi ultimi sono elettrodomestici programmabili e regolabili per soddisfare ogni esigenza di preparazione.

 

Cuociriso per microonde?

Se sei alla ricerca di un modo molo economico ma nello stesso tempo efficiente per preparare il riso, il cuociriso per microonde è la soluzione che fa per te.

Si tratta di recipienti di cottura in plastica poco costosi che mantengono il vapore immagazzinato al loro interno per cuocere riso o altri cibi a vapore usando solo il tuo forno a microonde.

 

Cuociriso convenzionale?

È il tipo di pentola per riso più diffusa, che si fa apprezzare per la semplicità di utilizzo. La sua struttura accoglie una serie di componenti di base: una piastra di riscaldamento, una ciotola, un contenitore esterno e spesso un vassoio per cuocere a vapore.

Molti di questi dispositivi sono dotati di alcune funzioni aggiuntive come lo spegnimento automatico, l’attivazione programmata e il mantenimento in caldo delle pietanze una volta ultimata la cottura.

 

Dimensioni del cuociriso?

La misura dell’apparecchio è un aspetto molto importante da valutare con cura al momento dell’acquisto: va scelta in base alle tue esigenze personali.

I cuociriso sono infatti disponibili in una grande varietà di formati. Puoi trovare modelli di piccole dimensioni, che consentono di preparare solo due o tre tazze di riso, ideale se sei per preparare un pranzetto per una o due persone.

Ci sono anche apparecchi pensati per soddisfare le esigenze di nuclei familiari numerosi, che permettono di preparare anche venti tazze di riso.

 

Cuociriso computerizzato?

Una versione più avanzata e costosa del cuociriso è progettata con un microcomputer computerizzato. In questo modo il tempo e la temperatura di cottura vengono regolati automaticamente utilizzando sensori termici. È così possibile cuocere perfettamente qualsiasi tipo di riso e molti altri tipi di pietanze.

 

Cuociriso micom con riscaldamento ad induzione?

C’è un ulteriore passo avanti nella funzionalità (e nel prezzo) di questo tipo di apparecchiature: un elemento di riscaldamento a induzione che crea un campo magnetico destinato a trasmette costantemente calore all’interno dell’intero contenitore interno, per una cottura più uniforme con la tecnologia micom.

 

Cuociriso micom pressurizzato?

Associando la tecnologia ad induzione a quella micom, si aumenta la temperatura di cottura con il riscaldamento pressurizzato. In questo modo si possono cambiare la consistenza e la struttura dei chicchi e dell’amido nel riso. Il risultato è perfetto, ma a che prezzo? A dir poco proibitivo, se hai intenzione di utilizzare in modo saltuario l’apparecchio. Se invece sei un vero cultore del riso, questa è sicuramente la macchina giusta per te.

 

Quali sono i vantaggi del cuociriso?

Un apparecchio di questo genere è studiato per cuocere ogni chicco di riso alla perfezione, senza che risulti troppo solido o troppo morbido. Inoltre, non c’è alcun rischio che in fase di preparazione l’alimento si attacchi al contenitore.

Un altro vantaggio non da poco è che non devi continuamente tenere sotto controllo le fasi di cottura, assaggiando di tanto in tanto qualche chicco e senza avere mai la certezza che sia pronto per essere servito. Non devi far altro che misurare le quantità corrette di riso e acqua e attivare il dispositivo. Basta seguire le istruzioni che trovi nel manuale di istruzioni e avrai la certezza che il riso sarà cotto a puntino ogni volta, senza doversi preoccupare di mantenere l’acqua alla giusta temperatura. Un fornello di riso è conveniente.

 

Il cuociriso è comodo?

La risposta è sicuramente affermativa. Puoi accendere l’apparecchio quando esci di casa porta e trovare il riso pronto al tuo rientro. Non è necessario essere presenti per spegnere il fornello e hai la certezza di non trovarlo mai troppo bollito.

E se stai cucinando un pasto con molti cibi, un cuociriso libererà spazio sul fornello per preparare molte alte ricette.

 

Come scegliere il cuociriso giusto?

Con l’ampia gamma di modelli e di prezzi disponibili sul mercato, è importante valutare con cura le caratteristiche delle varie apparecchiature, per essere sicuri di fare l’acquisto giusto.

Se mangi il riso in bianco solo di tanto in tanto, un modello di tipo economico probabilmente soddisferà le tue esigenze. Tuttavia, se ti consideri un aficionado che mangia riso ogni giorno, probabilmente vorrai prendere in considerazione anche i tipi con riscaldamento a induzione o un microprocessore, oltre a quelli che offrono una grande varietà di funzioni e di programmi.

 

Quanti siete a tavola?

L’altra domanda cruciale è: quante persone mangeranno il riso che prepari? Per avere un’idea indicativa della dose, considera circa una tazza di chicchi di riso crudo a persona. Non avrai bisogno di un dispositivo con una capacità di 10 tazze se in famiglia siete in due: un modello da 2 o 3 tazze (che è il più piccolo disponibile) probabilmente sarà la soluzione giusta.

Prendi in considerazione un modello da 5 a 6 tazze per una famiglia da 4 a 6 persone e un tipo da 8 a 10 tazze per un nucleo famigliare ancora più numeroso.

Ricorda, comunque, che quello delle tazze è un metodo empirico, non esiste una misura standard di questo tipo. La maggior parte dei produttori consiglia di utilizzare solo gli strumenti di misurazione forniti con l’apparecchio. Alcuni dispositivi vengono spesso forniti con dei misurini, mentre altri hanno una scala di misurazione stampata direttamente sulla ciotola di riso.

 

Cuociriso per cucine piccole?

I cuociriso hanno solitamente una struttura compatta, che non occupa molto spazio. Se si dispone di una cucina particolarmente piccola, si potrebbe prendere in considerazione un modello multifunzione che funge anche da apparecchio per la cottura a vapore e a fuoco lento.

Alcuni modelli fanno di più che cuocere il riso. Le pentole per riso pressurizzate non rilasciano vapore, quindi possono essere utilizzate in quasi tutte le stanze della casa.

 

Comandi del cuociriso?

Qualunque sia la tua preferenza in fatto di funzionalità, un aspetto dovrebbe essere irrinunciabile: i controlli dovrebbero rivelarsi sempre facili da utilizzare. I modelli di base offrono spesso operazioni one-touch.

I modelli più costosi sono dotati di controlli digitali, ma dovrebbero comunque essere abbastanza intuitivi da richiedere solo poche, brevi occhiate al manuale.

 

Quali funzioni del cuociriso sono indispensabili?

Considera quali sono le tue reali esigenze e valuta di conseguenza quali sono le caratteristiche che reputi necessarie. I modelli con controlli digitali dovrebbero avere un timer che comanda l’accensione del dispositivo in un momento specifico, facendoti anche sapere quanto tempo è rimasto alla fine della cottura, quando il pasto è pronto.

Se stai optando per un tipo più avanzato e completo, assicurati che abbia un’impostazione di cottura veloce che puoi usare quando hai fretta ma non vuoi rinunciare al tuo piatto di riso quotidiano!

 

Pareti del cuociriso fredde?

I cuociriso dovrebbero essere freschi al tatto. L’esterno non dovrebbe scottare le dita quando l’apparecchio è acceso. Se prevedi di servire il riso direttamente dal contenitore, assicurati che le maniglie siano abbastanza fredde da poter essere maneggiate in totale sicurezza.

 

Cavo di alimentazione del cuociriso?

Può sembrare un dettaglio di poco conto, ma non è così. È preferibile scegliere un dispositivo con un cavo di alimentazione rimovibile o retrattile. Questa comoda funzione rende più facile riporre l’apparecchio in un armadietto o permette lasciarlo sul piano di lavoro in modo ordinato e senza il rischio di dare fastidio.

Inoltre, se lo devi spostare da un punto all’altro della cucina, non sei costretto a trascinarti dietro un lungo cavo di alimentazione.

 

Coperchio del cuociriso?

Cerca un coperchio interno rimovibile. La maggior parte dei cuociriso ha un coperchio incernierato su un lato, che è comodo da usare con una sola mano, ma può essere scomodo da pulire. Se invece è rimovibile e lavabile le operazioni di pulizia saranno molto più semplici.

 

Pulizia del cuociriso?

Una caratteristica comune a tutti i cuociriso, indipendentemente dalla tipologia e dalla fascia di prezzo, dovrebbero essere la facilità di pulizia. In genere, è presente un rivestimento antiaderente che semplifica al massimo il lavaggio: basta un colpo di spugna con acqua e sapone.

Alcuni componenti sono anche lavabili in lavastoviglie, mentre i modelli in plastica per microonde possono essere posizionati sul cestello superiore della lavastoviglie.

Ci sono dei modelli che possono presentare degli inserti in acciaio inossidabile. Tieni presente che, se da una parte questa soluzione progettuale può garantire una maggior durata dell’apparecchio, dall’altra può rendere le operazioni di manutenzione ordinaria dell’apparecchio un po’ più impegnative.

 

Come preparare il riso per la cottura?

Prima di utilizzare il dispositivo, lava il riso con molta cura. Risciacqualo in un colino sotto l’acqua corrente per rimuovere la crusca e l’amido in eccesso.

Questa operazione preliminare aiuta anche a dividere i singoli chicchi di riso e a cucinare in perfetta igiene. Per aiutare a separare i grani, può aiutare una piccola quantità di olio vegetale, mentre il riso integrale o selvatico può richiedere l’aggiunta di acqua.

 

Quanta acqua per il riso?

Come guida generale, usa una tazza piena di acqua per ogni tazza piena di riso. Una tazza di riso produrrà circa due tazze di riso cotto. Aggiungi un po’ più di acqua per ottenere un riso più morbido o leggermente meno acqua per il riso più sodo.

Quando si utilizza un cuociriso di buona marca, la ciotola interna presenta linee di misurazione all’interno come guida. La tazza che viene fornita in dotazione è progettata per misurare sia il riso che l’acqua. Anche se sei uno chef esperto, il consiglio è quello di utilizzare sempre gli strumenti di misurazione forniti in dotazione, anziché fare “a occhio”: avrai così la certezza di ottenere i risultati di cottura migliori.

Cuocere il riso in modo uniforme?

Dopo aver effettuato queste operazioni preliminari, versa il riso nella ciotola interna. Per ottenere un riso uniformemente cotto, distribuiscilo uniformemente intorno alla ciotola. Metti poi la ciotola interna nel cuociriso, chiudi il coperchio, assicurandolo con il fermo di sicurezza.

Collega il cavo dell’apparecchio alla presa di corrente e aziona il pulsante di attivazione. Generalmente, si accende una luce che indica lo stato di funzionamento.

Una volta terminata la cottura, i modelli dotati di funzione di mantenimento del calore si spostano automaticamente sulla posizione warm.

 

Ultimare la cottura con il cuociriso?

Una volta ultimata la cottura, è bene tenere il coperchio chiuso per 10 – 15 minuti per ottenere risultati ottimali.

Apri con cautela il coperchio, consentendo così al vapore e alla condensa di fuoriuscire dall’apparecchio. Mescola il riso e servilo il più rapidamente possibile. Scollega quindi l’apparecchio dalla rete elettrica.

 

Più tempo libero con il cuociriso?

La cottura del riso in modo tradizionale sul fornello  a gas (o sulla piastra elettrica) richiede la massima attenzione per garantire una preparazione a regola d’arte. Le pentole elettriche automatizzano il processo controllando meccanicamente o elettronicamente il calore e la tempistica, liberando così uno spazio sul piano cottura e l’attenzione normalmente riservata alla cottura del riso.

Anche se questi dispositivi non accelerano necessariamente il processo di cottura, tuttavia diminuiscono notevolmente il coinvolgimento del cuoco nella preparazione: deve infatti semplicemente misurare la quantità corretta del riso, sciacquarlo con cura e aggiungere la giusta quantità di acqua. Il resto del processo è completamente automatico.

La maggior parte dei cuociriso necessita di un tempo di cottura compreso tra i 30 minuti e un’ora per completare la cottura. Il tempo richiesto dipende principalmente dalla quantità di riso utilizzato, nonché dalla potenza degli elementi riscaldanti.

 

Manutenzione del cuociriso?

Una volta ultimata la cottura, è importante pulire con cura il cuociriso automatico per preservarlo nella massima efficienza per molto tempo.

Innanzitutto, si procede rimuovendo la ciotola interna. Lavarla quindi con acqua calda e sapone. Si consiglia di non usare detergenti abrasivi o prodotti che non siano raccomandati per l’uso su rivestimenti antiaderenti.

Risciacquare e asciugare accuratamente. Passare poi alla manutenzione della struttura esterna. Pulire la struttura con un panno umido. Prima di riporre l’apparecchio, assicurati che la piastra di riscaldamento sia pulita e priva di resti di cibo che potrebbero interferire con il processo di cottura.