Come combattere la stanchezza

La stanchezza (in particolare quella cronica) mette a dura prova la qualità della tua vita.

Del resto, sai bene che non è possibile iniziare la giornata con il piede giusto se ti svegli e ti accorgi di essere ancora più spossato di quando sei andato a letto. E non ti piace nemmeno fare un pisolino non appena hai finito di pranzare.

Ebbene sappi che, anche se questa condizione è fastidiosa, nella maggior parte dei casi ha cause molto semplici. Basta capire come combattere la stanchezza per ridurre rapidamente i suoi sintomi.

Come combattere la stanchezza

La sensazione di stanchezza che ti assale nei vari momenti della giornata può essere dovuta a molteplici motivi.

Semplici modifiche nella tua routine quotidiana possono aiutarti a migliorare i tuoi livelli di energia mentale e fisica e a combattere l’affaticamento.

Qui di seguito ti presentiamo come combattere la stanchezza:

1. Muoviti!

Muoviti-per-combattere-la-stanchezza

 

Spesso è in cima alla lista deI buoni propositi per mantenersi in buona salute e per lo stile di vita.

E sai perché?

Perché È INCREDIBILMENTE EFFICACE!

Non è necessario correre una mezza maratona o fare sessioni giornaliere di CrossFit per rimanere attivi.

Un esercizio moderato è sufficiente per aiutarti a combattere la fatica in modo naturale. Fare una passeggiata di trenta minuti all’ora di pranzo può essere il primo passo per eliminare la sensazione di stanchezza persistente.

2. Rivedi la tua dieta

Rivedi-la-tua-dieta

Se hai iniziato a fare un’attività fisica regolare ma ti senti ancora stanco, potrebbe essere arrivato il momento di ripensare alla tua dieta.

I fast food e un’alimentazione sbagliata possono contribuire alla sensazione di affaticamento e sonnolenza. Seguire una dieta sana per alcune settimane può invece darti molta più energia e a regolare il tuo metabolismo.

Questi alimenti ti possono aiutare:

  • frutta e verdura: banane, pere e ananas a spinaci, broccoli, carote
  • verdure amidacee e con carboidrati complessi: patate, zucca, legumi
  • cereali integrali: riso integrale, pasta integrale, quinoa
  • frutta secca: mandorle, anacardi, semi di zucca

3. Non abbuffarti a tavola

Anziché fare i due classici pasti abbondanti, prevedi di consumare porzioni più piccole, più volte al giorno.

Se mangi con più frequenza, il tuo corpo riceverà una carica energetica a intervalli di qualche ora, aiutandoti a mantenerti vigile.

4. Controlla il tuo livello di ferro

Anche la carenza di ferro nella tua dieta potrebbe contribuire alla stanchezza.

Molti di noi hanno bassi livelli di ferro senza esserne consapevoli. Alimenti come pollo, tacchino, fagioli, tofu e spinaci sono ricchi di questo minerale. Aggiungerli alla tua dieta ti darà più energia e non ti farà cadere vittima della sindrome da stanchezza cronica.

Potresti anche prendere in considerazione l’assunzione di integratori stanchezza a base di ferro per assicurarti che il tuo corpo ne riceva la giusta quantità.

5. Scegli i giusti nutrienti

Puoi ottenere la carica che ti serve da un mix equilibrato di vitamine e minerali. La vitamina C e il gruppo vitaminico B (in particolare la vitamina b12), ad esempio, svolgono un ruolo importante nel rilasciare l’energia del nostro organismo.

Come si ottengono abbastanza nutrienti sani? Introducendo molta varietà nella propria dieta e soprattutto scegliendo prodotti naturali come integratori per muscoli deboli.

Ancora una volta, non dimenticare di consumare le tue porzioni giornaliere di frutta e verdura, frutta secca e semi.

6. Mantieniti idratato

Mantieniti-idratato

Un adeguato consumo di acqua è fondamentale per sentirsi sempre al top delle prestazioni.

Se non bevi a sufficienza, oltre a sentirti fiacco, favorisci l’insorgere di un malessere generalizzato. Puoi così avvertire sintomi come secchezza dell’apparato respiratorio e crampi agli arti inferiori.

Sarai anche più nervoso e ti sentirai meno propenso ad affrontare la giornata in modo positivo.

7. Riduci la caffeina

No, non siamo impazziti.

È vero che un buon caffè al risveglio può darti la spinta di cui hai bisogno per aprire completamente gli occhi. Tuttavia, finiti gli effetti, sopraggiunge di nuovo la stanchezza mattutina.

Prova a berne meno, giorno dopo giorno, per far in modo che il tuo corpo reagisca e ripristini la sua innata carica energetica.

E, inutile dirlo, dovresti dire addio al tuo amato caffè dopo cena: il tuo sistema nervoso ti ringrazierà e non ti farà passare la notte in bianco.

8. Dormi abbastanza?

Dormi-abbastanza

In genere si pensa che siano sufficienti 5 o 6 ore di sonno per recuperare pienamente le energie.

ERRORE!!!

Se può essere vero per alcune persone (poche, in verità), la stragrande maggioranza degli adulti ha bisogno di dormire tra le 7 e le 9 ore.

Inizia con l’andare a letto una mezzoretta prima di quanto fai normalmente e potrai raccogliere i benefici la mattina successiva.

Telefoni cellulari, televisori e computer possono avere un impatto negativo sulla qualità del sonno e quindi sul livello di energia.

Prova a leggere un libro piuttosto che usare lo smartphone. Noterai che la qualità del tuo sonno migliora, riducendo anche la stanchezza mentale.

9. Dì addio all’alcol

O almeno riducilo drasticamente. Un eccessivo consumo di alcol contribuisce all’insorgere della stanchezza, che a lungo andare può anche sfociare nella depressione.

Cerca di evitare quel bicchiere di vino a cena o scegli un drink analcolico come aperitivo con gli amici.

10. Smetti di fumare

Smetti-di-fumare

Lo sapevi già che saremmo arrivati a questo punto, vero?

Dopo l’alcol, è il turno della famigerata sigaretta. In effetti, ogni volta che fumi riduci il normale apporto di ossigeno al tuo corpo. Ciò può compromettere la corretta respirazione, diminuendo la tua riserva energetica. E la stanchezza fisica ha il sopravvento.

Cosa aspetti a smettere di fumare?

11. Cura le allergie

Un’allergia non si manifesta solo con il naso che cola, mal di testa o con una sensazione di gonfiore allo stomaco e di mancanza di energia. Può anche far aumentare la spossatezza.

Se non ti è stata diagnosticata nessuna allergia ma hai comunque il sospetto che non tutti i cibi ti facciano bene, annota ciò che consumi regolarmente e tieni d’occhio come risponde il tuo fisico. Potrai scoprire così se è meglio evitare qualche particolare alimento.

12. Non stressarti troppo

Lo stress divora l’energia e ti fa sentire esausto su tutti i fronti. Quando sei stressato, il tuo corpo consuma i nutrienti più rapidamente, facendoti accumulare delle carenze.

Inoltre non riesci mai a rilassarti completamente e quindi non ti “ricarichi” in modo corretto. Il tuo corpo continua a lavorare senza sosta, la tua mente non smette a rimuginare. È una devastante sensazione di stanchezza fisica e mentale.

Un ottimo rimedio per sbarazzarsi dello stress è fare una passeggiata. Nello stesso tempo, cerca di andare alla fonte per capire cosa ti rende così teso.

13. Cerca di tenere a bada l’ansia

Ti senti costantemente preoccupato e nervoso, senza sapere perché? Allora l’ansia potrebbe aver avuto il sopravvento.

Se è uno stato che perdura da tempo, può essere il caso di farsi guidare da un esperto. Un terapeuta ti aiuterà a trovare la causa del tuo malessere emotivo e sarà al tuo fianco per superarlo.

14. Fai un respiro profondo

Inspira e respira profondamente, con calma. In questo modo il tuo corpo otterrà una dose di ossigeno extra.
Più ossigeno si traduce in più energia disponibile per affrontare i tuoi impegni durante la giornata.

Fai questo semplice esercizio per respirare bene ogni volta che senti l’esigenza di ricaricarti un po’.

15. Libera la mente

Lascia vagare la tua mente, rilassati… Scegli come farlo in base alle tue attitudini: pratica lo yoga, fai un po’ di stretching, immergiti nella natura. Oppure, concediti semplicemente qualche momento di ozio salutare.

Con la mente libera, la stanchezza cronica se ne va più facilmente, anche senza al necessità di ricorrere a un integratore stanchezza mentale.

16. Chiedi il parere del tuo medico

Chiedi-il-parere-del-tuo-medico

Nella maggior parte dei casi, la stanchezza scompare da sola non appena cambi le tue abitudini di sonno o stile di vita, o quando lo stress e le tensioni quotidiane diminuiscono. Non è quindi necessario consultare il medico.

Tuttavia, se hai provato di tutto e ti senti ancora stanco morto, consulta il tuo medico per capire quali sono i rimedi per stanchezza fisica e mentale efficaci in base alle tue esigenze.

In particolare è bene sentire il parere di un professionista se hai alcuni sintomi spossatezza specifici come perdita di appetito e dimagrimento, depressione, sonnolenza e stanchezza.

Fissa un appuntamento anche se la stanchezza dura da più di tre mesi e non sai perché.

Conclusioni

La stanchezza può avere un impatto negativo sulla nostra routine quotidiana. Può compromettere il giusto equilibrio tra lavoro e vita privata, può avere effetti negativi sulle relazioni personali…

È però possibile combattere questa sensazione di spossatezza cronica. A volte è sufficiente modificare l’alimentazione (e il modo in cui ci alimenta), o regolare con più attenzione il ciclo del sonno.

Anche le tecniche di rilassamento e di respirazione profonda possono rivelarsi delle vere alleate.


Fonti:

Lascia un commento