Pesce di stagione

La sostenibilità ambientale è una componente fondamentale della nostra vita, anche in cucina. E il rispetto dell’equilibrio ambientale marino è di fondamentale importanza se vogliamo che le generazioni future continuino a godersi il pesce.

Per raggiungere questo obiettivo, c’è un principio da non dimenticare: scegli il pesce di stagione.

La regola è semplice: bisogna lasciarlo in pace nei periodi di riproduzione.

Qual è il pesce di stagione?

Quanto è sostenibile un pesce dipende molto da come viene catturato. Una tecnica di pesca può essere definita sostenibile solo se non presenta, almeno virtualmente, nessuna perturbazione del fondo marino ed è migliore per l’ambiente.

Le tecniche di pesca sostenibile sono molto importanti, ma devono avvenire esclusivamente nei periodi in cui il pesce non si riproduce.

Al fine di etichettare una specie di pesci come sostenibile, viene effettuata una combinazione nella valutazione della tecnica di pesca utilizzata e dello stato della popolazione ittica.

Ma seguire le stagioni non è importante solo per l’industria della pesca. Sapevi, ad esempio, che il sapore del pesce è meno buono durante il periodo della deposizione delle uova?

Ti interessa scoprire quali sono i pesci di stagione? Eccoti accontentato!

1. Primavera

Guida-al-pesce-di-stagione-primavera

La natura torna a fiorire e il pesce è particolarmente abbondante e freschissimo. Puoi scegliere di grigliare lo sgombro, che è fra i pesci siciliani più ricchi di acidi grassi omega-3 salutari per il cuore, o di preparare delicati primi patti con il moscardino.

I pesci di primavera:

  • alice
  • dentice
  • sogliola
  • aguglia
  • triglia
  • soace
  • moscardino
  • tonno rosso
  • gallinella
  • scorfano
  • sgombro
  • nasello
  • boga
  • totano
  • sugarello
  • seppia
  • sgombro cavalla

2. Estate

Il consumo di pesce in questa stagione raggiunge l’apice. Sarà perché si sente aria di vacanza, sarà perché l’offerta sul banco del pescivendolo è particolarmente ricca…

I pesci d’estate:

  • leccia stella
  • orata
  • totano
  • pesce spada
  • tonno
  • granchio
  • rana pescatrice
  • pesce castagna
  • ricciola
  • scampo
  • lanzardo
  • mostella
  • barracuda

3. Autunno

Guida-al-pesce-di-stagione-autunno

Anche se il consumo di pesce dei nostri mari, dopo l’estate tende a diminuire, l’autunno ci regala alcune delle varietà più ricercate in cucina.

I pesci d’autunno:

  • occhiata
  • zanchetta
  • gattuccio
  • mazzancolle
  • palamita
  • sarago
  • vongola verace
  • pannocchia
  • rombo chiodato
  • tracina

4. Inverno

Il pesce da mangiare in inverno è sinonimo di feste in famiglia. Tutti seduti intorno alla tavola per gustare ricercati piatti che ci ricorderemo per tutto l’anno, a base di pesce bianco e di pesci piccoli di mare!

I pesci d’inverno:

  • gamberetto rosa
  • sardina
  • calamaro
  • pagro
  • sarago
  • spigola
  • spinarolo
  • zerro argentina
  • polpo
  • conocchia
  • zanchetta

Perché i pesci sono in pericolo

Mangiare pesce o crostacei una volta alla settimana fa bene alla salute. Ma la pesca e la piscicoltura non sempre fanno bene alla natura e all’ambiente. Alcune specie di pesce sono in pericolo di estinzione a causa della pesca eccessiva e senza regole e per la mancanza di rispetto della stagionalità pesce mediterraneo.

La cattura e l’allevamento dei diversi tipi di pesce da mangiare ha un impatto sull’ecosistema:

  • per quanto riguarda il pesce selvatico, è determinante rispettare il ciclo di vita della specie e adottare delle tecniche di pesca sostenibili
  • con il pesce d’allevamento è importante sapere se vengono aggiunti medicinali (antibiotici) all’acqua e quanta energia e sostanze chimiche vengono utilizzate.

Inoltre, il rischio di sprechi è maggiore con il pesce fresco, perché questo alimento è molto delicato e ha una breve capacità di conservazione.

Un’etichetta per il pesce

Da qualche anno a questa parte, sul banco del pescivendolo deve essere apposta un’etichetta in corrispondenza dei vari nomi di pesci di ogni specie fresca esposta. Tale etichetta deve contenere i seguenti dati:

la tecnica di pesca utilizzata, allo scopo di far sapere al consumatore se i vari tipi di pesce che desidera acquistare sono stati catturati in modo sostenibile

un’indicazione precisa dell’area di provenienza. Viene così sostituito il codice che indicava questo dato in modo criptico (Fao 37 indicava i pesci mediterranei).

Conclusioni

Sappiamo bene che il pesce fresco produce i piatti migliori. Ma anche le stagioni giocano un ruolo importante. Il periodo della riproduzione, il mare in cui viene pescato, tutto influenza la qualità del pesce.

Per scoprire quali varietà di pesci sono più adatti ad essere consumati nelle diverse stagioni, abbiamo realizzato un “calendario di pesca”. Anche perché scegliendo i prodotti giusti al momento giusto, non solo gusterai piatti più saporiti, ma contribuirai in prima persona alla tutela dell’ecosistema.


Domande frequenti

🐟 Che cosa determina la stagionalità dei pesci?

La stagione in cui il pesce specifico può essere cucinato al meglio dipende principalmente dal periodo riproduttivo. La riproduzione dei pesci del mare, dei laghi e dei fiumi avviene in diversi periodi dell’anno. Alcuni si riproducono in estate, altri in inverno. Partendo da questo principio è stato creato un calendario di pesca. È possibile mangiare pesce buono tutto l’anno, ma non sempre lo stesso tipo di pesce pescato.

🐟 Perché non bisogna consumare il pesce fuori stagione?

Durante la riproduzione la carne del pesce è meno compatta e di qualità inferiore. Inoltre non è socialmente responsabile, perché poi non solo togliamo dall’acqua un pesce, ma anche molti pesci non ancora nati. Quindi è meglio aspettare che i pesci si siano riprodotti e abbiano mangiato a sazietà. Senza contare che il pesce acquistato fuori stagione ha un prezzo maggiore, proprio come la frutta e la verdura.


Fonti:

Omega-3 – https://www.lestagionidelmare.it/pesci/

Feste in famiglia – https://blog.giallozafferano.it/allacciateilgrembiule/menu-di-pesce-di-natale/

Etichetta – https://www.chiave.eu/wp-content/uploads/Etichettatura-dei-prodotti-della-pesca-destinati-al-consumatore-finale.pdf

Lascia un commento