Niente più Goal, con i 5 Migliori Guanti da Portiere!

L’altra sera a casa di un amico stavamo navigando sul web quando la mia attenzione è stata attratta dalla moltitudine di aziende che producono guanti da portiere, diciamo “artigianali”.

Oltre ai prodotti di qualche marca che già conoscevo, ne ho trovati altri 3 o 4 assolutamente sconosciuti. Dalle foto, alcuni mi sembrano anche di buona qualità.

La cosa che mi ha più colpito sono i palmi di questi modelli: “gigagrip”, “megagrip”, “contact”, “aquasoft”…

Il negoziante da cui solitamente acquisto articoli sportivi mi ha spiegato che sono lattici standard, diversi da quelli delle grandi marche che li fanno realizzare in base alle proprie specifiche. Ma sarà vero?

Mi ha anche detto che sono pochissime le aziende che producono i loro guanti. La maggior parte li disegna, li testa e poi li manda in qualche fabbrica all’estero. E allora perché costano un occhio della testa?

I migliori guanti da portiere

# Anteprima Prodotto Voto Prezzo
1 Nike Nike Nike Nike Nike Nike... Nike Nike Nike Nike Nike Nike... 12 Voto 18,90 EUR da 18,00 EUR
2 Nike M Nk Dry Tee Dfc 2.0 -... Nike M Nk Dry Tee Dfc 2.0 -... 12 Voto 22,40 EUR da 17,55 EUR
3 Errea polipropilene Calze da... Errea polipropilene Calze da... 14 Voto 4,99 EUR da 3,75 EUR
4 Lmeno Adulto/Bambino Guanti da... Lmeno Adulto/Bambino Guanti da... 20 Voto da 10,89 EUR
5 Mitre Magnetite - Guanti da... Mitre Magnetite - Guanti da... 14 Voto 18,99 EUR da 12,43 EUR
6 adidas Classic Training Guanti... adidas Classic Training Guanti... Nessuna recensione 12,48 EUR da 8,21 EUR
7 Trusox crwc-blk calzini corti... Trusox crwc-blk calzini corti... Nessuna recensione 41,50 EUR da 33,57 EUR

Quali sono i migliori guanti da portiere?

Se sei un aspirante Joe Hart, Peter Schmeichel o Gianluigi Buffon devi per forza avere i migliori guanti da portiere.

Sul mercato ci sono tante opzioni di abbigliamento sportivo ed è difficile scegliere, considerando che i guanti servono anche a proteggere le dita garantendo nello stesso tempo la massima resistenza e libertà di movimento. Le migliori marche come Reusch, Adidas e Puma si possono comprare ad occhi chiusi.

Una chiara distinzione tra i diversi modelli riguarda le tecniche di cucitura del palmo. Ce ne sono di tre tipi che possono avere effetto sul tuo gioco: quelle con cucitura esterna (per un grip più controllato), quella con cucitura negativa (che trasmette maggior sensibilità in fase di presa con le mani) e la rollfinger (che aumenta la potenziale area di presa del guanto e migliora il controllo).

Ci sono infine i modelli ibridi, costruiti con almeno due tagli diversi insieme.

Il materiale oggi più diffuso è il lattice, che fornisce la presa del pallone e l’assorbimento degli urti. È molto morbido ed è di solito di spessore da 3 a 4 mm su ogni guanto.

I modelli professionali possono essere costosi, perciò la vendita online permette di acquistare a un prezzo più competitivo e più economico. Chi è alle prime armi e gioca su terreni difficili può iniziare con guanti a basso prezzo e poi in base all’esperienza, alle opinioni e ai consigli dei tecnici passare a prodotti migliori. 

 

#1 Guanti da portiere uomo Adidas Ace Trans Pro

I migliori per: vestibilità

La speciale struttura di questi guanti da portiere favorisce una presa sicura del pallone.

Il particolare design Evo Zone Tech, con due strati di schiuma in lattice uniti insieme e privi di cuciture, assorbe gli impatti nell’area del palmo senza sacrificare il massimo grip sulle dita.

La vestibilità aderente è garantita dalla fascia priva di cuciture intorno al polso. La speciale banda Close-Fitting con chiusura a strappo elasticizzata garantisce maggiore comfort e stabilità.

  • Performance
  • Aderenza
  • Grip

 

#2 Guanti da portiere Adidas FS PRO

I migliori per: massimo controllo

Offerta
Adidas Ace Trans Guanti da...
2 Voto

Il rivestimento speciale Nova Zone Tech garantisce al portiere il massimo controllo sulla palla. Gli elementi salva-dita si irrigidiscono nel momento in cui si effettua una pressione, rendendo ancora più efficace la presa.

Anche il contatto è massimizzato, con il taglio speciale che fornisce un grip ideale durante tutti i movimenti. La chiusura con velcro aumenta la vestibilità dei guanti. Sono realizzati al 68% in lattice e al 32% in elastan e si lavano a mano a 30°C.

  • Presa
  • Protezione
  • Comfort

 

#3 Reusch Serathor Supreme G2 Ortho Tec

I migliori per: sensibilità

Offerta
Reuschserathor supreme g2 -...
4 Voto

Morbidissimi, hanno eccellenti proprietà di presa in condizioni di asciutto e di bagnato.

Resistenti all’usura, sono progettati con stecche protettive e offrono un elevato livello di ammortizzazione durante la parata, anche in caso di palla ad elevatissima velocità.

La parte interna è sagomata in corrispondenza del palmo, per incrementare la flessibilità del guanto, rendendolo pronto a reagire a ogni minimo movimento. La chiusura sul polso è full strap.

  • Flessibili
  • Ergonomici
  • Confortevoli

 

#4 Guanti da portiere Uhlsport Eliminator

I migliori per: energia

I guanti sono realizzati con un tessuto confortevole che favorisce la traspirabilità. L’innovativa schiuma Supergrip è progettata con elementi ad alta aderenza integrati, molto resistenti all’abrasione.

Il retro presenta anche un elemento anti-shock a rilievo 3D con elevata schiuma di rimbalzo per ottimizzare le prestazioni e l’ammortizzazione. Il corpo del guanto in neoprene conferisce una forma quasi personalizzata. Hanno una chiusura morbida e avvolgente.

  • Traspiranti
  • Comodi
  • Ammortizzanti

 

#5 Guanti da portiere Reusch Re: Pulse

I migliori per: massima resistenza

Questi guanti offrono una presa ottimale sul bagnato e sull’asciutto. Resistenti alle abrasioni, hanno una superficie in lattice per garantire la massima aderenza.

È inoltre presente un sistema di ammortizzazione aggiuntivo. Il polsino a strappo, ricoperto in tessuto, assicura una chiusura salda e sicura. Sono dotati di una comoda tasca con zip.

  • Presa
  • Aderenza
  • Tasca con zip




Com’è fatto il guanto da portiere?

Un guanto da football è costituito da quattro parti distinte che svolgono compiti specifici per garantire la massima protezione della mano. Le quattro parti sono il dorso, il palmo, le dita e la chiusura. Analizziamo insieme ciascun componente, allo scopo di identificare qual è il tipo di accessorio più adatto a soddisfare le tue specifiche esigenze di… parata!

Dorso del guanto da portiere?

La prima parte che componente un guanto da portiere è il dorso. La sua funzione è quella di fornire un’adeguata protezione quando si colpisce la palla. È la parte che deve avere più livelli per fornire più sicurezza.

Anche se dipende in gran parte dal prezzo dei guanti, alcuni modelli hanno un bell’aspetto e un costo elevato, ma il materiale non ha un buon rapporto qualità / prezzo. Quindi ricorda che non è tutto oro quello che luccica.

Palmo del guanto da portiere?

Il palmo consente di ammortizzare i colpi e aiutare il portiere a bloccare il pallone nelle prese. I modelli che forniscono una buona presa sono considerati guanti da gara. Il palmo deve essere spesso e fatto di qualità premium per assicurare la migliore aderenza. Questa parte può essere di tre tipi: liscia, ruvida o a grinze. Il palmo liscio è il più indicato durante le gare, mentre quello ruvido o a grinze è più adatto all’allenamento.

Dita del guanto da portiere?

Le dita sono i migliori amici di un portiere. Hanno un’importanza rilevante per la presa della palla. Puoi cambiare la direzione della palla con una leggera pressione del dito. Ma per questo, la forma e le dimensioni tuoi guanti possono rappresentare un fattore importante. Diversi portieri preferiscono guanti con struttura diversa a seconda delle loro necessità: ampia per maggiore libertà di movimento o aderente per maggiore sicurezza.

Considera quindi con attenzione le tue esigenze, prima di effettuare l’acquisto.

Chiusura del guanto da portiere?

La chiusura è quella componente che fissa il guanto alla tua mano. Il tipo più comunemente usato è quello denominato hook and loop, con polsino elastico e regolabile per stringere o allentare il guanto. I guanti con bendaggio hanno una fascetta in velcro che consente di fissarli saldamente attorno al polso, fornendo un efficace sostegno. L’apertura V-notch favorisce la ventilazione per mantenere la pelle fresca e priva di sudore.

Rialzarsi da terra con il guanto da portiere?

Quando, dopo una parata, ti rialzi da terra in allenamento o in ambienti non competitivi, cerca di non usare i palmi. Piuttosto, usa i pugni per sollevarti di nuovo: in questo modo assicuri un minimo contatto palmo / lattice con il terreno e aiuta a evitare qualsiasi abrasione non necessaria, in particolare sull’erba sintetica. L’uso del palmo ti aiuterà a saltare più velocemente, ma puoi minimizzare l’usura durante le situazioni non di gioco usando il metodo del pugno appena descritto.

Tipo di lattice del guanto da portiere

Scegli i guanti da portiere in lattice che siano giusti per soddisfare le tue esigenze: se stai giocando su superfici artificiali o molto asciutte, puoi optare per un guanto che utilizza un lattice robusto.

Se invece stai giocando in condizioni di bagnato, potresti preferire un lattice creato appositamente per tali condizioni meteo.

Ogni quanto vanno lavati i guanti da portiere?

Se vuoi garantire una lunga durata ai tuoi guanti da portiere, lavali appena possibile al termine di ogni partita. Quando li lascia ad asciugare, prova ad appallottolare un foglio di giornale e ad inserirlo nel guanto. Ciò contribuirà a mantenere il guanto “aperto” e ad assorbire l’acqua in eccesso. Puoi anche accelerare il processo di asciugatura praticando una lieve pressione con un asciugamano prima di lasciarli all’aria aperta.

Come riporre i guanti da portiere?

Non lasciare i palmi a contatto l’un l’altro quando riponi i guanti. Conservali in un ambiente fresco e sufficientemente aerato. Prima di riporli, assicurati che siano perfettamente asciutti, dal momento che dei residui di umidità potrebbero causare la proliferazione di batteri e muffe che possono danneggiare i guanti. Si raccomanda di lasciarli asciugare per una notte in modo naturale prima di metterli in un porta-guanto. Non conservare i guanti per un certo periodo di tempo senza averli prima lavati.

3 fattori da considerare quando acquisti un paio di guanti da portiere

Fattore n.1: il prezzo

Il prezzo non dovrebbe essere una cosa di cui preoccuparsi quando ti appresti ad acquistare dei nuovi guanti da calcio. Se vuoi averne un paio di qualità eccellente, è meglio pagare di più e vincere la partita piuttosto che avere le mani goffamente avvolte in un guanto poco costoso, privo di grip, e perdere il match.

Fattore n.2: il taglio del guanto

È la parte che si trova sulla zona del palmo e delle dita che può creare un ottimo paio di guanti o renderlo veramente pessimo. Ci sono tre diversi tipi di tagli per guanti da portiere, e precisamente: negativi, piatti e rollfinger. Sono tutti realizzati in lattice duro, lattice morbido, gomma e pochi altri materiali. Innanzitutto trova il materiale più adatto al tuo stile di gioco, quindi prova alcuni tipi di tagli diversi. Dovresti essere in grado di mantenere la perfetta aderenza sulla palla e di avere il pieno controllo dei guanti.

Fattore n.3: una misura perfetta

La misura perfetta dei guanti ti farà giocare meglio dandoti una migliore possibilità di fermare la palla andando in porta. Non ha senso avere guanti di 10 taglie in più, a meno che tu non abbia l’intenzione di bloccare qualsiasi cosa arrivi in porta senza doverti spostare! Se hai già avuto il problema di trovare il taglio perfetto per i tuoi guanti, se li hai scelti troppo grandi o troppo piccoli, regolati di conseguenza per acquistare quelli giusti.

Quale taglio di guanti da portiere è adatto a te?

I tre più popolari tagli per guanti da portiere sono il rollbar, il negativo e il palmo piatto, ognuno con i propri pro e contro. Per trovare il tipo migliore per te, dovrai provarli e capire cosa vuoi da un guanto in termini di vestibilità e sensibilità della palla.

Stile rollfinger del guanto da portiere?

Il rollfinger è probabilmente lo stile più popolare del guanto sul mercato. Il suo nome si riferisce al fatto che il palmo del guanto si collega direttamente al rovescio, rotolando attorno al dito. A causa di questo particolare disegno, il guanto fornisce un ottimo contatto con la palla. Tuttavia, non è così stretto o aderente rispetto ad altri stili e alcuni portieri lo trovano troppo voluminoso.

Palmo piatto del guanto da portiere?

Il palmo piatto è il taglio più classico che è ancora popolare fra i portieri. Il nome è piuttosto auto-esplicativo. Il palmo stesso è piatto e cucito al resto del guanto all’esterno, mostrando i bordi dei soffietti e del palmo. Il taglio offre una sensazione sciolta, con un pezzo di lattice attaccato al resto del guanto.

Taglio negativo del guanto da portiere?

Il taglio negativo è molto simile al palmo della mano piatta, con una differenza fondamentale: le cuciture del palmo sono all’interno, invece che visibili all’esterno. Ciò consente una presa molto più efficace, salda e aderente, favorendo un notevole grip. Tuttavia, questo comporta un tasso di usura leggermente superiore rispetto ad altri tagli. Si tratta probabilmente del tipo di taglio più popolare fra quelli di più recente introduzione sul mercato, molto apprezzato dai portieri moderni.

Come trovare la dimensione giusta del guanto da portiere?

Il fatto di indossare un guanto di dimensioni giuste aiuta a migliorare le prestazioni, la durata e previene le lesioni. In generale, un guanto dovrebbe essere un po’ spazioso, lasciando liberi un paio di centimetri oltre la punta del polpastrello.

Ci sono quattro passaggi che puoi seguire per scoprire qual è la tua taglia perfetta per i tuoi guanti da portiere. Innanzitutto prendi un metro e misura intorno alla tua mano, appena sotto le nocche, escluso il pollice. Prendi questo numero e arrotondalo al centimetro successivo. Aggiungi 1a questo numero e ottieni così le dimensioni del tuo guanto.

Cucitura del guanto da portiere?

Per chi non lo sapesse, i guanti da portiere sono disponibili in diversi tagli. In sostanza, il taglio si riferisce a come il guanto viene cucito insieme, in particolare tra il palmo e le dita. Ogni tipo di taglio offre una vestibilità e una flessibilità uniche per chi lo indossa.

Esistono molti tipi di tagli per guanti disponibili sul mercato, sia per quanto riguarda le misure piccole che quelle grandi. quelli grandi che quelli piccoli. In linea di massima, la tua scelta dipenderà dalle preferenze personali. Proprio come quando si sceglie un paio di stivali, ciascuno di noi preferisce avere una sensazione e uno stile leggermente diversi.

Ho bisogno di protezione delle dita?

Se hai subito un infortunio che avresti potuto evitare se stavi solo un po’ più cauto: ti avrebbe potuto aiutarti, ad esempio, un po’ più di protezione alle mani?

La protezione per le dita è un inserto nel guanto, solitamente costituito da un supporto di plastica piegato in modo da proteggere le dita dai danni. Questi inserti con stecche aiutano a prevenire una flessione innaturale e ad attutire tutta la forza dell’impatto.

Ci sono evidenti vantaggi per la tecnologia di protezione delle mani, ma ci sono alcuni aspetti negativi. Molti portieri professionali preferiscono non usare la protezione delle dita in quanto può ridurre la flessibilità complessiva del guanto e avere un impatto sul controllo della palla.