Tocco d’Artista con i 5 Migliori Pirografi

Spazio alla creatività con il miglior pirografo! Questo versatile strumento consente di incidere scritte e disegni sul legno e su altri materiali duri come il cuoio.

In passato si usavano punte di ferro arroventato sul fuoco per decorare e incidere ogni genere di manufatti. Oggi la pirografia (dal greco “scrittura col fuoco”) viene ancora utilizzata a scopi artistici, ma con un grande vantaggio: tutto è diventato più semplice, veloce e naturalmente molto più sicuro. Vediamo come.

Che cos’è il pirografo?

Si tratta dell’utensile di base per poter realizzare i nostri piccoli pirografocapolavori. Il suo elemento principale è rappresentato dal pennino la cui punta diviene incandescente e consente così di incidere il materiale desiderato.

La maggior parte dei modelli sul mercato sono progettati con punte lucide molto scorrevoli, che ne semplificano l’utilizzo. 

I moderni pirografi sono dotati di un trasformatore che fornisce la potenza ed è controllato da una resistenza attaccata a una penna di metallo a punta. Più la potenza è elevata e maggiore è il calore che si genera.

Tuttavia in questi apparecchi il consumo non è superiore ai 45 W. Ciò che dà la velocità di riscaldamento alla punta non è la potenza ma l’amperaggio.

Analogamente a una normale matita da disegno, anche con il pirografo è possibile ottenere linee di foggia diversa: tutto dipende dalla forma della punta, dall’inclinazione durante l’uso e dalla pressione esercitata.

Lo strumento è progettato con un’impugnatura ergonomica e isolante che permette di impugnarlo con grande sicurezza proprio come se si trattasse di una vera e propria penna.




Pirografo professionale?

A differenza dello strumento utilizzato esclusivamente per fini hobbistici e per il fai da te, il pirografo professionale offre una serie di funzioni evolute per consentire di creare immagini dettagliate anche nei più piccoli particolari.

Fra queste le sue caratteristiche distintive vi è il controllo elettronico o digitale della temperatura, che è quindi regolabile. Inoltre, l’apparecchio di tipo professionale si riscalda e si raffredda in pochi secondi. È generalmente presente anche un pulsante on/off.

Una caratteristica molto importante di questo genere di apparecchi l’impugnatura, che si rivela sempre molto confortevole. Alcune sono fatte di schiuma, altre di sughero, ma nel complesso sono tutte molto comode da usare anche per chi ha mani piccole.

Ma ciò che differenzia veramente la versione professionale sono le punte. Sono infatti realizzate in lega filo nichelcromo in modo da ottenere una struttura più fine, che consente di realizzare immagini di un dettaglio a dir poco stupefacente.

[amazon_link asins=’B01N7DUX7F,B0010S7N6A,B002LARRQW,B004SBHY9C’ template=’ProductGrid’ store=’bestelecsha00-21′ marketplace=’IT’ link_id=’930391c8-0b16-11e7-968b-7354b72f4736′]

Lavorare con il pirografo?

Se si è agli inizi, si consiglia di cimentarsi con immagini semplici, poco elaborate e povere di dettagli. In effetti, il pirografo non perdona gli sbagli: una volta inciso, il supporto non può più essere modificato.

È meglio quindi prima abbozzare il soggetto desiderato su un foglio, per procedere poi a trasferirlo sulla superficie rigida.

Per compiere questa operazione, basta mettere un foglio di carta carbone sul supporto da incidere. Sovrapporre quindi il foglio con il disegno precedentemente realizzato. Si procede infine a ripassare i contorni dell’immagine con una matita: il tratto verrà così trasferito sulla superficie rigida.

Fatto questo, si provvede poi effettuare l’incisione delle linee con il pirografo, riscaldato alla temperatura più idonea in base al materiale.

Si comincia generalmente dalle zone più esterne per poi andare a completare il disegno verso l’interno, dedicandosi alla rifinitura dei dettagli.




Riscaldamento del pirografo?

Prima di cimentarsi nella propria opera, bisogna tenere presente che la resistenza dello strumento richiede un certo di tempo per riscaldarsi.

Per sapere quando è pronto per l’utilizzo, basta guardare la sua punta: quando diventa rossa, si può procedere.

Quali materiali per il pirografo?

Tendenzialmente vanno bene tutti i tipi di legno. È bene ricordare, però, che in base alle caratteristiche della materia prima il risultato finale può cambiare in modo anche notevole.

I legni teneri come la betulla consentono di ottenere particolari effetti sfumati poiché il calore della punta tende a espandersi nelle fibre. I legni duri come l’acero consentono invece di realizzare una decorazione molto più definita.

Vi sono poi delle varietà come l’abete, che sono un mix di parti dure e tenere, e si rivelano ideali per opere ad alto contenuto di grafica.

Prima di iniziare, si raccomanda di levigare con cura la superficie utilizzando della carta abrasiva.




I 5 migliori pirografi

Nella scelta del pirografo è sempre utile dare un’occhiata ai test e alle opinioni che si trovano nel web. Sono generalmente recensioni imparziali e obiettive, che vengono pubblicate da chi utilizza da tempo questi strumenti sia a livello hobbistico che professionale.

Nei forum sono inoltre presenti i suggerimenti più disparati che possono rivelarsi preziosi per riuscire a identificare il tipo di apparecchio più idoneo alle specifiche esigenze creative.

E, ancora, è possibile trovare esperienze dal vivo e consigli tecnici per realizzare al meglio le proprie opere d’arte.

La vendita online è senza dubbio un canale di acquisto privilegiato. Oltre a offrire la possibilità di confrontare i diversi modelli in vetrina, consente di scegliere con tutta calma lo strumento desiderato, di comprarlo generalmente a un prezzo più basso e di riceverlo comodamente a casa propria… con un clic!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori pirografi:

1. Dremel 2000KA VersaTip Saldatore Pirografo

Il migliore per: multifunzione

L’impostazione variabile della temperatura assicura la massima flessibilità d’impiego.

Di facile utilizzo, questo utensile a gas butano viene fornito completo di 6 punte intercambiabili: si presta per goffratura a caldo, pirografia, riparazioni a caldo, saldatura e per molti altri impieghi.

Il suo sistema di alimentazione consente di utilizzarlo ovunque senza il vincolo del cavo. Il tempo di riscaldamento è minimo e la ricarica rapida.

  • Senza cavo
  • Pratico
  • Completo

2. Kemper 1500KIT

Il migliore per: completo di supporto

Consente di impostare due livelli di potenza regolabili (20 W e 40 W) e funge sia da pirografo che da saldatore.

Viene fornito completo di punte di vario tipo per svolgere un gran numeri di lavoretti su molteplici materiali.

È dotato di una comoda base di supporto che, oltre a consentire di appoggiare lo strumento, è dotata di due braccetti in metallo con le pinze per tenere fermi gli oggetti da saldare.

  • Pratico
  • Versatile
  • Comodo

3. Razertip Fixed-tip Medium Coarse Detail

Il migliore per: precisione

Ha una punta di alta precisione, ideale per creare linee nitide e poco profonde. Questo è lo stile di texturing preferito da molti dei migliori intagliatori.

Utilizzato con sapiente maestria, lo strumento consente di realizzare una linea di dettaglio più ampia.

Viene proposto in numerose versioni, per soddisfare ogni attitudine creativa.

  • Professionale
  • Nitidezza
  • Stile

4. VicTsing Saldatore Kit 60w

Il migliore per: temperatura regolabile

Si tratta di uno strumento da 60W progettato con una tecnologia di riscaldamento ad induzione in ceramica.

È pronto all’uso in poco tempo e, grazie al suo termostato con una gamma da 200℃ a 450℃ si rivela molto versatile per tutti i tipi di lavori.

La punta di saldatura con quattro fori di ventilazione favorisce un’ottimale dissipazione del calore. L’impugnatura in silicone termoisolante e antiscivolo offre una presa comoda e sicura.

La confezione include anche cinque punte intercambiabili.

  • Anti scivolo
  • Anti scottatura
  • Completo

5. Pebaro 0269

Il migliore per: ogni tipo di supporto

Questo versatile kit per pirografia consente di dar libero sfogo alla propria creatività su un’ampia gamma di supporti come legno, cuoio e sughero.

E se si è alle prime armi con questa tecnica, nessun problema: nella confezione sono incluse due piastre in legno di pioppo per esercitarsi.

Il dispositivo ha una potenza di 30 W e misura 23 x 19 x 8 centimetri (il peso è di 422 grammi).

  • Maneggevole
  • Pratico
  • Versatile




Lascia un commento