Miglior Olio Di Ricino: Proprietà e Benefici Per Ciglia, Capelli e Unghie

miglior-Olio-di-ricino-prezzo

Chi desidera ottenere delle ciglia lunghe, folte e scure può contare sulle proprietà del miglior olio di ricino. È infatti opinione diffusa che delle ciglia di questo tipo mettano in risalto gli occhi, rendendo lo sguardo più sensuale e intrigante. Ma non tutti hanno la fortuna di averle.

Dall’esperienza di coloro che l’hanno provato, sappiamo che l’olio di ricino può essere efficace per stimolare la crescita e rendere più folte ciglia. È anche in grado di irrobustirle, facendo in modo che siano meno soggette a spezzarsi, favorendone la crescita nei punti in cui non sono presenti in abbondanza.

Sono sicuramente molte le persone pronte a spendere qualsiasi somma di denaro in prodotti cosmetici pur di avere delle ciglia bellissime. Fra i metodi più ampiamente utilizzati vi sono i mascara, in grado di donare agli occhi un fascino irresistibile in tempi rapidi.

Questi metodi artificiali, tuttavia, non si prestano a essere impiegati per periodi prolungati. Se si vuole avere delle ciglia attraenti, quindi, occorre guardarsi intorno e scegliere una valida alternativa naturale, piuttosto che spendere un sacco di soldi per prodotti artificiali.




Sommario

Bellezza autentica

Analogamente all’olio di cocco e all’olio di Argan, quello di ricino è un olio vegetale. Viene estratto tramite spremitura a freddo dai semi di Ricinus communis, una pianta molto diffusa in India.

Contiene elevate quantità di acido ricinoleico, un acido grasso insaturo che gli conferisce le virtù tanto ricercate nell’industria farmaceutica e in quella cosmetica.

L’olio di ricino ha delle proprietà utili, oltre che per le ciglia, anche per la bellezza di capelli e unghie e come trattamento anti-age per ridurre le macchie della pelle. Sono inoltre note le sue qualità lassative: va però assunto in piccole dosi e per periodi brevi.

Oggi, l’olio di ricino viene più spesso impiegato per uso topico, per risolvere diverse patologie cutanee: è infatti utile per lenire e risolvere problemi della pelle costituiti da dermatiti, pruriti, acne, micosi.

È un ottimo idratante ed emolliente utilizzato per eliminare verruche, calli e pelle ispessita; migliora il drenaggio e riduce gli edemi; gli impacchi sulla pelle con olio di ricino aumentano la produzione di linfociti T.

In campo cosmetico è stato osservato che l’olio di ricino ha un’elevata affinità per la cheratina, componente strutturale di ciglia e capelli. Ridona lucentezza e vigore a capelli secchi, sfibrati, spezzati e con doppie punte, ma è su ciglia e sopracciglia che svolge la sua azione migliore, conferendo robustezza e volume quando queste si diradano e indeboliscono.

Si può applicare la sera con un pennellino, dopo aver inumidito l’area da trattare, facendo attenzione al contatto con gli occhi: dopo qualche applicazione si può notare già un ispessimento e un rinfoltimento.

Porta inoltre giovamento alle unghie, se sono sfaldate e si rompono facilmente, dal momento che anch’esse sono costituite da cheratina.

I 5 migliori oli di ricino

L’olio di ricino si trova facilmente in farmacia, erboristeria e in alcuni supermercati. L’acquisto online ha però il vantaggio di offrire una scelta completa, con la possibilità di confrontare in tempo reale le caratteristiche dei vari prodotti e di ordinarli in modo semplice e comodo.

Prima di procedere all’acquisto si raccomanda di fare attenzione all’etichetta e di accertarsi che sia presente un solo ingrediente, il Ricinus Communis (Castor Oli in inglese) Seed Oil.

Il costo del prodotto è piuttosto contenuto, per una confezione da 100 ml di olio di ricino puro al 100% biologico estratto a freddo, il prezzo parte dai 5 a 7 euro; un litro può costare sui 25-30 euro.

I marchi fra cui scegliere sono veramente tanti. Alle ben note proposte della Forsan, se ne affiancano numerose altre, tutte realizzate all’insegna della qualità. Oltre a presentare le loro proprietà, questa guida vi conduce passo dopo passo a scoprire dove comprarle.

 

1. Olio di ricino Insta Natural

Il migliore per: elevata concentrazione

Certificato 100% biologico da EcoCert Ico, ha un aspetto particolarmente denso ed è concentrato: ne bastano poche gocce per ottenere i migliori risultati. Le sue proprietà naturali fanno tornare a risplendere i capelli secchi o danneggiati.

È indicato per idratare la pelle e si prende cura di rughe, imperfezioni e acne leggera, lasciando la cute soffice, elastica e morbida. Può inoltre irrobustire le unghie e le cuticole deboli e fragili. Diversi studi hanno dimostrato che è anche adatto ad alleviare il dolore da scottatura, a ridurre le cicatrici e a combattere le smagliature.

 

2. Olio di ricino Naissance

Il migliore per: rapporto qualità/prezzo

Inodore e incolore, è un’efficace barriera protettiva per la pelle. È un olio puro al 100% molto nutriente. Rende la pelle morbida e vellutata. Si presta a curare gli arrossamenti, prevenendo le dermatiti da pannolino.

Per le sue proprietà benefiche, è un olio apprezzato anche per i massaggi. Particolarmente ricco di acidi grassi essenziali, è ideale per la protezione e per il trattamento dei capelli. Viene fornito in un flacone da 100 ml.

 

3. La Tradizione Erboristica Forsan Olio Ricino

Il migliore per: attenzione all’ambiente

La Tradizione Erboristica...
23 Voto

Questo olio è 100% naturale, completamente puro e senza coloranti. Viene prodotto in uno stabilimento che utilizza energia da fonti rinnovabili.

La sua confezione, totalmente riciclabile, è particolarmente attenta all’ambiente, essendo realizzata con cartoncino riciclato, ecologico fsc, privo di sbiancanti ottici e di cloro. Il prodotto va applicato sui capelli asciutti su tutta la lunghezza, facendolo agire per circa mezz’ora prima dello shampoo.

È molto efficace anche su ciglia, sopracciglia e unghie.

 

4. Olio di ricino biologico Naissance 60ml

Il migliore per: portarlo sempre con sé

La sua pratica confezione da 60 ml può essere riposta comodamente in borsetta, consentendo così di portare il prodotto sempre con sé, anche quando si è in viaggio e lontani da casa. Ideale per stimolare la crescita di ciglia, sopracciglia e capelli, nutre la pelle e la rende sana e piacevolmente morbida.

L’olio è certificato dalla Soil Association, l’organizzazione più nota nel Regno Unito per la certificazione di prodotti biologici.

 

5. Mystic Moments Olio di Ricino

Il migliore per: confezione scorta

Extra vergine ed extra naturale, è fornito in un capiente flacone da 1000 ml che permette di disporre di una notevole scorta di prodotto. Il suo campo di applicazione è particolarmente ampio e diversificato.

Si può utilizzare come crema per il viso e per il corpo, dopo un’epilazione o per allievare rughe e rossori. Non unge ed è consigliato anche negli impacchi per capelli, come styler e pre styling.




Che cos’è l’olio di ricino?

L’olio di ricino è un olio vegetale molto pregiato, che viene estratto dalla spremitura a secco dei semi della pianta del ricino (Ricinus communis).

Ha numerosi impieghi, tra cui quelli come lubrificante in meccanica, nell’industria farmaceutica, ma soprattutto nella produzione di saponi, profumi e prodotti cosmetici.
Nell’industria farmaceutica si usa per i rimedi contro la costipazione come lassativo, ma al giorno d’oggi data la sua azione molte forte lo si usa quasi solo idrogenato come eccipiente in alcuni farmaci.

 

Utilizzo dell’olio di ricino nella cosmesi?

Il suo utilizzo maggiore è nel campo della cosmesi, per via delle sue proprietà ammorbidenti ed idratanti. Gli impieghi prevalenti sono come costituenti rinforzanti di capelli e ciglia e lo si può utilizzare anche per le unghie.

La somiglianza chimica tra l’acido ricinoleico e la prostaglandina E1 lo fa ritenere utile come alternativa nei trattamenti che utilizzano le prostaglandine, anche se non esistono evidenze sul fatto che l’acido ricinoleico abbia gli stessi effetti e proprietà fisiologiche delle prostaglandine.

 

Olio di ricino per la pelle?

L’olio di ricino viene spesso impiegato anche per via topica e può essere utile per risolvere diverse problematiche cutanee: dermatiti, acne, prurito e micosi. Ha, infatti, un elevato potere antifungino e antibatterico che aiuta a risolvere le infezioni della pelle.

Ha inoltre un effetto antinfiammatorio: può aiutare quindi anche quando compaiono irritazioni o arrossamenti.

 

Quali tipi di prodotti a base di olio di ricino?

L’olio di ricino viene dai semi della pianta di ricino, che è comune nei luoghi tropicali e subtropicali: l’India ne è il principale produttore. Può essere coltivato quasi ovunque nel mondo e i suoi metodi di estrazione sono molteplici.

Proprio per questo è possibile trovare sul mercato diversi tipi di olio di ricino. È importante conoscerli meglio per scoprire quale è il più adatto alle proprie esigenze.

 

Olio di ricino nero giamaicano?

Per produrre olio di ricino nero giamaicano, i semi vengono sottoposti prima alla tostatura. Questo dà all’olio un colore scuro e un odore bruciato. Questo metodo è comune in Giamaica e lega quindi il suo nome proprio a questo Paese.

Ha proprietà purificanti superiori a causa del più alto livello di pH, che deriva dalla tostatura dei semi di ricino. Questa caratteristica può aumentare i benefici dell’olio per ridurre l’acne e pulire il cuoio capelluto.

 

Olio di ricino idrogenato?

L’aggiunta di idrogeno all’olio produce olio di ricino idrogenato o cera di ricino, con una struttura solida come la margarina. Questa è una versione indurita e fragile dell’olio di ricino che non si dissolve in acqua. È un ingrediente comune per i cosmetici.

Prodotti come lozioni e creme lo usano per scopi emollienti e addensanti. Molte applicazioni commerciali utilizzano questa formulazione per resistere all’olio e all’umidità. Esempi sono cere, candele e pastelli. Viene utilizzato anche per i rivestimenti di carta e la produzione di grassi.

 

Olio di ricino estratto chimicamente?

Il prodotto che vine estratto chimicamente può essere più a buon mercato di altri tipi di olio di ricino. Ciò comporta l’impiego di solventi come eptano ed esano. L’estrazione con solvente è in genere il modo più rapido ed economico per ottenere l’olio dai semi. Il risultato potrebbe essere un prodotto di bassa qualità a causa di impurità chimiche.

 

Olio di ricino pressato a freddo?

L’olio di ricino spremuto a freddo è ottenuto pressando i semi di ricino organici senza usare il calore, da qui il termine premuto a freddo. Con questo tipo di estrazione c’è un minor rischio di degradare le proprietà curative naturali dell’olio.

Il suo utilizzo consente di ottenere i massimi benefici. Un olio di ricino pressato a freddo può essere raffinato o non raffinato. L’olio di ricino non raffinato è più concentrato, ha un aspetto giallastro e una maggiore consistenza.

 

Olio di ricino, un rimedio naturale?

Quando hai a che fare con un problema di salute, perché non chiamare Madre Natura per chiedere aiuto? Oggi in quasi tutti i prodotti per la salute e la bellezza vengono utilizzati prodotti chimici in modo eccessivo, che non sono proprio l’ideale sui nostri corpi e per l’ambiente.

È tempo perciò di essere più sensibili al problema e cercare soluzioni che si trovano in natura può trovare rimedio ai tanti problemi della nostra salute.

 

Prodotti naturali per la bellezza?

Non si può negare l’efficacia di vari farmaci che la moderna scienza medica ha da offrire. Lo stesso vale per i prodotti di bellezza di qualità, ma molti consumatori sono preoccupati per gli effetti collaterali indesiderati. Pertanto, devi costantemente effettuare un’analisi costi-benefici nella tua mente.

Potresti anche trovare un prodotto potente che promette una completa gestione della forfora attraverso un uso continuo, ma per quanto riguarda la salute dei tuoi capelli come la mettiamo?

 

Perché scegliere un prodotto naturale?

C’è una ragione per cui vedi un numero crescente di persone che cercano modi alternativi per guarire se stessi. La terapia naturale è di moda. E siamo contenti così che lo sia!

Affidandoti alla natura per trovare soluzioni, puoi scoprire modi più sicuri e affidabili per migliorare la tua salute, l’aspetto e la vitalità. Nuove piante, erbe ed estratti stanno venendo alla ribalta e, in alcuni casi, ci stiamo innamorando di prodotti naturali che sembravano dimenticati.

Le proprietà dell’olio di ricino che possono addirittura sorprendere. Utilizzare quest’olio è un modo perfetto per rendere la tua vita più sana e più facile.

 

Viscosità dell’olio di ricino?

L’olio di ricino è uno degli oli vegetali più viscosi oggi disponibile in commercio. Questa proprietà lo rende perfetto per essere utilizzato come lubrificante per macchine e articoli per la casa.

Gli oli naturali viscosi sono anche una buona crema idratante nei climi freddi, poiché rimangono intatti senza ostruire i pori.

 

Proprietà antimicrobiche dell’olio di ricino?

Uno dei tanti motivi per cui l’olio di ricino tratta così tante condizioni dell’epidermide è che è in grado di prevenire e limitare la crescita batterica e virale sulla pelle.

I numerosi acidi grassi antimicrobici presenti nell’olio di ricino conferiscono a questo prodotto la straordinaria capacità di respingere i germi.

 

Olio di ricino come agente antifungino?

L’acido undecilenico è un sottoprodotto dell’acido grasso ricinoleico che è abbondante nell’olio. Ha potenti proprietà antimicotiche e ha dimostrato di essere efficace contro le malattie fungine, come tigna, piede d’atleta e tinea cruris.

È possibile utilizzare a questo agente antifungino naturale estremamente efficace senza esporre il corpo agli effetti tossici dei farmaci antifungini.

 

Olio di ricino contro i dolori?

Le particolari proprietà dell’olio di ricino ne fanno un ottimo prodotto per fornire calore costante a una parte dolorante o affaticata del tuo corpo. Una volta riscaldato, l’olio non si raffredda per un bel po’, quindi agisce come una piastra di riscaldamento perfetta per offrirti il ​​sollievo che meriti.

E l’alto quoziente di calore dell’olio di ricino lo rende un efficace agente anti-infiammatorio.

 

L’olio di ricino è un anti-infiammatorio?

L’olio di ricino si rivela utile per decongestionare i vasi linfatici. L’acido ricinoleico, componente principale di questo olio, è una grande sostanza chimica anti-infiammatoria.

Le sue proprietà analgesiche fanno miracoli aprendo i vasi linfatici nel corpo e liberandosi dei rifiuti tossici. Il fluido in questi vasi si muove liberamente senza causare dolore ai muscoli e alle articolazioni.

 

Come si usa l’olio di ricino?

Se ti stai chiedendo come sfruttare i poteri dell’olio di ricino, non temere! In questa guida ti spieghiamo punto per punto come fare.

Oltre all’assunzione per via orale, questo versatile olio può essere applicato in vari modi. Ecco alcuni dei metodi più efficaci per sfruttare l’efficacia dell’olio di ricino.

 

Massaggi delicati con l’olio di ricino?

Se stai cercando di eliminare qualche inestetismo, di ridurre la pigmentazione o di tenere sotto controllo le smagliature, puoi versare alcune gocce di olio di ricino sulla zona interessata e massaggiare la pelle con delicati movimenti circolari: vedrai che fa miracoli!

Se un tuo vecchio amico ha l’artrite, puoi suggerirgli di massaggiare le sue articolazioni con olio di ricino. Ne trarrà sicuramente beneficio.

 

Potere lenitivo dell’olio di ricino?

Per scoprire i suoi poteri lenitivi, fai un impacco di olio di ricino. Tutto ciò che serve è un pezzo di flanella cotone di dimensioni adeguate e un po’ di olio di ricino. Immergi completamente la tela nell’olio di ricino e lasciala così almeno un giorno, per consentirle di impregnarsi completamente.

Posiziona poi l’impacco sulla parte desiderata del tuo corpo, coprilo con un foglio di plastica, metti sopra un qualcosa che porti calore (come una boule di acqua calda) e sperimenta i poteri lenitivi e curativi di questo straordinario olio .

 

Olio di ricino per la bellezza della pelle?

L’olio di ricino viene spesso impiegato per via topica e può essere utile per risolvere diverse problematiche cutanee: dermatiti, acne, prurito e micosi. Ha, infatti, un elevato potere antifungino ed antibatterico che aiuta a risolvere le infezioni della pelle. È dotato inoltre di effetto antinfiammatorio, può aiutare quindi anche quando compaiono irritazioni o arrossamenti.

 

Idratazione con l’olio di ricino?

Ė anche un ottimo idratante: utilizzato sulla pelle secca o screpolata, crea una sorta di pellicola protettiva che riduce la dispersione dei liquidi. Essendo molto vischioso e denso, può essere mischiato con olio di mandorle dolci, in modo da ottenere un prodotto più facilmente spalmabile. A piacere, si può aggiungere qualche goccia della propria essenza preferita.

 

Olio di ricino sulle unghie?

Si può applicare ogni sera sulle unghie in piccole quantità massaggiando delicatamente. In questo modo si contribuisce a rinforzarle evitando che si sfaldino o si rompano. Contrasta anche l’onicomicosi dovuto alle infezioni fungine e risolve il problema delle verruche.

 

Olio di ricino per ammorbidire i calli?

Puoi utilizzare l’olio di ricino per ammorbidire i calli. In questo modo, prepara la parte interessata e favorisce la rimozione del durone in modo semplice, rapido ed efficace.

 

Olio di ricino come rimedio all’artrosi?

Per alleviare i dolori artritici puoi utilizzare una combinazione di olio di ricino con il calore, applicando sopra la zona interessata e trattata con olio una borsa di acqua calda per almeno 45 minuti.

L’azione combinata di calore e grasso contribuirà a darti sollievo. Gli stessi impacchi caldi possono essere utilizzati per risolvere dolori muscolari o crampi associati al dolore mestruale.

 

Quali benefici dell’olio di ricino sui capelli?

L’olio di ricino può essere molto utile per la crescita dei capelli se usato correttamente. Piccole quantità di olio normale possono essere utilizzate per un trattamento a tutto tondo. Come per gli altri prodotti, non serve usarne quantità industriali e sono necessarie solo poche gocce per trattamento. Si ha inoltre la possibilità di utilizzare in maniera complementare degli altri oli, miscelati con quello di ricino.

 

Olio di ricino con lozioni di crescita dei capelli?

È anche possibile utilizzare l’olio di ricino in combinazione con le lozioni di crescita dei capelli. Si applica prima il siero per inumidire i capelli, quindi si procede con l’olio di ricino.

Durante il trattamento con olio di ricino è bene sostenere il corpo con un’alimentazione equilibrata, dato che anche questo contribuisce a raggiungere i migliori risultati.

Notevoli sono gli effetti dell’olio di ricino per ciglia. Per favorire la loro ricrescita basta massaggiare delicatamente il prodotto sulle palpebre.

 

Si possono infoltire i capelli con l’olio di ricino?

Se il tuo obiettivo è l’infoltimento della chioma, un contagocce è il modo migliore per ottenere i benefici dell’olio di ricino per capelli. Metti tre parti di olio di ricino e una parte di olio di jojoba in una bottiglia contagocce di colore scuro. Agita poi bene per mescolare gli ingredienti.

Usa il contagocce per mettere alcune gocce di questo olio viscoso sul cuoio capelluto, quindi massaggia delicatamente la zona: vedrai così i tuoi capelli riprendere vigore proprio davanti ai tuoi occhi.

 

Quante applicazioni dell’olio di ricino sui capelli?

Si può applicare sui capelli l’olio di ricino 1-2 volte a settimana. Può anche essere usato più spesso.

Tuttavia, è bene sapere che un uso più frequente non apporta alcun potenziamento dei benefici.

 

Come usare l’olio di ricino sui capelli?

Il trattamento risulta essere più efficace su capelli umidi ma non bagnati. Prima dell’applicazione, puoi utilizzare una bottiglia spray per vaporizzare l’acqua sulle radici dei capelli.

Per avere il massimo beneficio, devi lasciar agire questo trattamento per diverse ore consecutive oppure puoi anche applicarlo e farlo agire durante la notte. Dopo l’applicazione, usa una cuffia per la doccia o un asciugamano per evitare di macchiare d’olio il tuo letto o il cuscino.

 

L’olio di ricino si assorbe facilmente?

La risposta è decisamente affermativa. Gli acidi grassi che costituiscono la maggior parte dei trigliceridi di questo straordinario olio hanno l’incomparabile capacità di essere assorbiti in profondità nella pelle, dove possono influenzare i muscoli sottostanti.

È sorprendente vedere quanti disturbi legati a muscoli e articolazioni si attenuano come risultato dell’applicazione topica dell’olio di ricino.

 

Come rimuovere l’olio di ricino residuo?

Rimuovere l’olio di ricino residuo può essere difficile, specialmente con shampoo di tipo naturale. Usare una piccola quantità e lasciarla agire durante la notte farà sì che la maggior parte dell’olio massaggiato sui capelli venga assorbito dalla chioma e dal cuoio capelluto, facilitando la rimozione dei residui. A questo punto puoi utilizzare lo shampoo, meglio se di tipo naturale, per lavare i capelli.

 

Metodo della nonna per togliere l’olio di ricino?

Allo scopo puoi anche usare il classico “metodo della nonna”. Basta rompere un uovo, sbatterlo e massaggiarlo poi sul cuoio capelluto, andando ad amalgamare e legare l’olio residuo.

Questo trattamento ulteriore oltre ad aggiungere ulteriore nutrimento ai capelli è in grado di rimuovere l’olio rimasto e di lavarlo via con lo shampoo. È un metodo un po’ complicato, è quindi consigliabile farlo sotto la doccia.

 

Balsamo e olio di ricino?

Un altro modo più “pulito” è quello di utilizzare un balsamo per i capelli prima di entrare nella doccia.

Se massaggi il balsamo sul cuoio capelluto riesci a rimuovere delicatamente i residui di olio di ricino. Una volta ultimata questa operazione, procedi con il consueto shampoo.

 

Come scegliere l’olio di ricino che fa per te?

Per ottenere il massimo dalla tua esperienza con l’olio di ricino, è necessario ottenere il miglior prodotto possibile.

Potresti pensare che non sia così difficile da trovare perché è solo olio. Bene, le proprietà e i benefici di qualsiasi prodotto dipendono fortemente dalla purezza delle fonti e dalle procedure di estrazione.

Ecco alcune delle cose che devi tenere d’occhio quando acquisti l’olio di ricino.

 

Olio di ricino naturale e biologico?

Cerca bottiglie di olio di ricino che menzionino chiaramente sull’etichetta la natura biologico dei contenuti. È preferibile acquistare un olio di ricino puro che indichi chiaramente il paese di origine. Questa informazione è importante perché solo i semi coltivati ​​in aree con condizioni climatiche perfette riescono a fornire i massimi benefici dell’olio di ricino biologico.

 

Estrazione dell’olio di ricino?

Per estrarre l’olio, i semi devono essere schiacciati e pressati con forza costante e continua.

È importante eseguire metodicamente l’intero processo senza utilizzare calore eccessivo o prodotti chimici come l’esano, che ha la capacità di modificare la composizione e l’efficacia dell’olio.

L’olio spremuto a freddo viene solitamente definito olio di ricino extra vergine ed è preferito dalla maggior parte degli esperti.

 

Aspetto dell’olio di ricino?

L’olio di ricino è un prodotto altamente viscoso che di solito è giallo chiaro quando viene premuto a freddo. Ci sono alcuni prodotti a base di olio di ricino sul mercato che sono più trasparenti, in quanto sono stati filtrati per ridurre il contenuto di iodio.

Come suggerisce il nome, l’olio di ricino nero giamaicano è di colore scuro, ma ha praticamente le stesse proprietà.

 

Allergie all’olio di ricino?

Come per qualsiasi nuovo olio, erba o prodotto, prova una piccola quantità sul braccio interno per assicurarti di non avere una reazione all’olio di ricino.

Anche se le intolleranze a questo prodotto sono piuttosto rare, tuttavia è sempre meglio accertarsene. Le stesse accortezze vanno seguite nel caso si scelga l’olio di ricino capsule.