I 5 Migliori Manganelli Telescopici per Difesa Personale

manganello-telescopicoIl miglior manganello telescopico (detto anche “sfollagente”) è sicuramente quello in dotazione ai corpi di Polizia, per la sicurezza e l’autodifesa, solitamente utilizzato insieme allo scudo antisommossa. La praticità e la maneggevolezza di questo strumento ne fanno il compagno ideale per chi deve tutelare la legge in ogni suo aspetto.

Le sue origini, secondo molti, sono da ricercarsi nel tonfa, un’arma giapponese tradizionalmente costruita in legno di quercia rossa e utilizzata nelle arti marziali.

In commercio ne esistono diversi tipi, generalmente realizzati in metallo, in acciaio o in alluminio. I primi modelli erano costituiti da cilindri inseriti in cilindri più grandi, ma oggi i segmenti hanno al loro interno molle molto spesse per consentire una rapida estrazione e un utilizzo immediato.

L’efficacia di questo strumento la si vede subito nella prima fase di utilizzo, vale a dire la sua estrazione dalla fondina. Questa operazione deve essere rapida e molto sicura. Si stringe il manico e, dando un colpo secco e deciso verso il basso come se fosse una frusta, si estende la parte telescopica per inerzia, che si blocca con l’attrito.

È bene notare che in Italia, in ambito privato, il manganello per autodifesa è considerata un’arma impropria. Ne è quindi consentita liberamente la vendita e la detenzione, ma è severamente proibito il trasporto e l’utilizzo.




Che cos’è un manganello telescopico

Il manganello telescopico, in Italia, è considerato a tutti gli Telescopic-Bastoneeffetti un’arma e pertanto è concessa in dotazione solo alle forze dell’ordine (tra l’altro non a tutti i corpi, ma solo a Polizia e Carabinieri) per l’utilizzo in svariate circostanze, prima fra tutte quella di sommossa.

Se la detenzione e il porto sono illegali, nessuno vieta di acquistarlo liberamente. Va però tenuto sempre presente che l’uso di questo strumento per difesa personale, anche tra le mura domestiche, può avere gravi conseguenze penali, facendo passare dalla parte del torto chi lo utilizza.

Vediamo brevemente quali sono le principali caratteristiche costruttive di un bastone telescopico. Questo genere di dispositivo è generalmente realizzato con un’impugnatura in gomma antiscivolo, per consentire una presa sicura. Il tubo è in metallo temprato (acciaio o alluminio) perché la struttura deve essere resistente alle curvature provocate da eventuali colpi violenti a oggetti duri.

La sua lunghezza, quando è chiuso, è di circa 25 cm, una dimensione che consente di proteggerlo dagli occhi indiscreti. Una volta aperto può raggiungere i 50-55 cm, fino ad arrivare in alcuni modelli a 60 cm.

Qualsiasi tipo di manganello si scelga, è importante porre la massima attenzione alla sua sicurezza. È infatti di fondamentale importanza che, una volta estratto, il tubo telescopico resti bloccato nella giusta posizione.




I 5 migliori manganelli telescopici

Casa, dolce casa: che sia confortevole, accogliente e anche molto… sicura. Già perché, con i tempi che corrono, non ci si sente mai abbastanza tranquilli.

Anche se, come già accennato, la detenzione e il porto di un manganello non è considerato legale dalla normativa italiana che lo parifica a una vera e propria arma, nulla vieta di acquistarne uno da tenere nella propria abitazione. E, nel momento del pericolo, lo si può utilizzare a scopo puramente intimidatorio.

Senza dubbio, infatti, in caso di aggressione rappresenta un valido deterrente: è infatti vista come una pericolosa arma contundente. Per scegliere il modello più adatto a soddisfare le specifiche esigenze, è bene tenere in considerazione molteplici aspetti legati alla qualità del materiale, alla velocità di estensione, alla sua robustezza e funzionalità.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori manganelli telescopici:

1. Mil-Tec 16217000

Proposto a un prezzo altamente competitivo, presenta il tubo telescopico in acciaio, mentre la maniglia in gomma garantisce una presa salda.

Per aprire lo strumento è sufficiente fare un movimento deciso con il polso: il tubo telescopico si stende in 1 secondo bloccandosi completamente. Per richiuderlo è invece necessario battere con decisione la sua punta contro una superficie rigida, come ad esempio il suolo o un parete.

Questo accorgimento garantisce la massima sicurezza del manganello che, una volta estratto, si mantiene molto stabile, evitando anche il più piccolo movimento, e senza pericolo di chiusure accidentali.

Le dimensioni del prodotto chiuso sono 22,6 x 4,6 x 4,6 cm, il peso è di 558 grammi. Il suo manico estraibile è disponibile in tre misure differenti. Una volta aperto, è così possibile disporre di uno strumento lungo complessivamente 41, 53 o 65 centimetri.

Viene fornito completo di fodero, con strisce di fissaggio in velcro.

Ci piace:
  • Costa veramente poco per la qualità che offre
  • Si possono scegliere tre differenti lunghezze
  • L’impugnatura garantisce una presa sicura
Non ci piace:
  • Il fodero non è molto funzionale

2. Depice W-Tec2

Questo bastone estraibile, in acciaio color nero opaco, si compone di tre sezioni tubolari. La sua impugnatura ha un diametro di 2,7 cm. È realizzata in spugna antiscivolo e offre un buon grip, per consentire di tenerla saldamente in mano.

Quando è chiuso, lo strumento ha una lunghezza di 21 cm; il puntale rimane quasi completamente all’interno della struttura, che presenta così un design elegante. Con un deciso colpo di polso lo si estende al massimo, raggiungendo i 54 cm: in questa posizione si blocca e rimane ben fisso, senza alcuna oscillazione.

Il manganello, che pesa circa 450 grammi, può essere comodamente riposto nella sua custodia in cordura, molto pratica e a prova di strappo. È dotata di passante per cintura e anello all’altra estremità per consentire di bloccarla.

 

  • Ci piace: Prezzo interessante
  • Custodia ben fatta
  • Bel design 
Non ci piace:
  • Non è previsto un laccetto da polso

3. Bastone telescopico a molla

Molto maneggevole, questo prodotto si rivela robusto e ben bilanciato. È molto duro e resistente, essendo realizzato completamente in metallo. Il manico è in gomma scolpita, a garanzia di una presa salda e ferma.

Quando è chiuso, il manganello ha una lunghezza di 18 cm e, una volta aperto, raggiunge i 53 cm (inclusa l’impugnatura). L’apertura viene effettuata con un colpo secco del polso, attraverso l’azione di due molle in ferro.

Per farlo rientrare, è sufficiente battere la punta su una superficie rigida, come ad esempio il pavimento. Il fatto che la chiusura offra una certa resistenza è segno di affidabilità: non si rischiano infatti chiusure accidentali.

Viene fornito completo di un’elegante custodia.

Ci piace:
  • Ben bilanciato
  • Robusto
  • Si apre con facilità
Non ci piace:
  • Un po’ duro da richiudere

4. Andoer H9317

È uno strumento multifunzione che, oltre al manganello telescopico, accoglie nella sua struttura anche una torcia e un portachiavi.

Il manganello, realizzato in lega di alluminio, è di colore nero. Viene allungato con facilità e, una volta bloccato, rimane perfettamente fisso, senza produrre alcuna oscillazione. Si estrae velocemente e raggiunge una lunghezza di circa 41 centimetri, rivelandosi così molto maneggevole in qualsiasi condizione di utilizzo.

La torcia, progettata con obiettivo convesso, è dotata di lampadina led a 500 lumen. In condizione di oscurità, consente di vedere fino a circa quindici metri. Funziona con 3 batterie di tipo AAA o con una batteria 18650.

Si rivela particolarmente utile nelle emergenze notturne, ad esempio in campeggio, come pure durante il trekking, la caccia, l’alpinismo e in tutte le situazioni di “sopravvivenza”. Emette tre differenti tipi di luminosità: alta, bassa e strobo.

Ci piace:
  • Presa molto salda
  • Dà una sensazione di grande solidità
  • Utile la torcia integrata
Non ci piace:
  • L’accessorio portachiavi è un po’ fragile

5. Bastone telescopico Oriente Sport

È un manganello telescopico estendibile che si rivela molto pratico e solido. Particolarmente robusto e funzionale, è interamente realizzato in acciaio ed è dotato di un’impugnatura gommata antiscivolo.

Si apre in un istante (richiede appena mezzo secondo) ed è subito pronto per l’utilizzo. Quando è chiuso misura 20 cm e, una volta aperto, raggiunge una lunghezza di 54 cm. Nel momento in cui si termina l’utilizzo, viene richiuso con assoluta facilità.

Nella confezione viene fornita anche una pratica custodia, dotata di passante, che può essere attaccata alla cintura dei pantaloni.

Ci piace:
  • Ottima costruzione
  • Solido e maneggevole
  • Molto pratica la custodia
Non ci piace
  • Fa un po’ di rumore quando viene utilizzato chiuso

 

Come scegliere il modello più idoneo

Vi sono modelli in gomma flessibile (non più lunghi di 35-36 cm), ma i più diffusi sono quelli in metallo, ad esempio in acciaio non temprato o in acciaio cromato temprato (sono quelli in uso alle forze dell’ordine).

Si possono trovare anche manganelli telescopici in carbonio (più costosi rispetto ai precedenti) e con impugnatura antiscivolo laterale (modelli a “L”).

Un manganello arriva a pesare tra i 600 e i 700 grammi. Il manico generalmente è la parte più pesante poiché è ricoperto da una guaina in gomma che garantisce una presa sicura e non lo rende scivoloso anche nel caso di sudore della pelle.

Al di là della relativa semplicità strutturale del manganello telescopico, molto spesso i vari modelli vengono corredati con accessori che li trasformano in versatili strumenti multifunzione.

Alcuni dispositivi, ad esempio, sono dotati di luce led, per consentire un’adeguata illuminazione in caso di scarsa visibilità o nelle ore notturne. E, grazie alla presenza di pratici moschettoni, è possibile inserire un laccio per agganciarli alla cintura o al polso.

Se non viene fornita in dotazione, è possibile acquistare separatamente la fodera per riporre il manganello nel modo più adeguato.




 

Lascia un commento