Bevila dal Rubinetto con i 7 Migliori Addolcitori D’Acqua

Nei lavori di ristrutturazione della mia casa sto valutando l’installazione di un addolcitore per l’acqua potabile a resine cationiche. Sono stanco di continui interventi per pulire le resistenze della lavatrice, sgorgare le tubazioni ostruite.

Mi hanno poi detto che si può risparmiare sull’impiego dei detersivi e anche il risparmio energetico sarà più sensibile.

Al momento dell’acquisto dell’abitazione non avevo badato al fatto che l’acqua potabile di questo Comune era molto dura. Tra l’altro bevevo solo acqua minerale a quei tempi, ma adesso vorrei tagliare anche questa: risparmierò un bel po’ se bevo l’acqua del Sindaco, magari meno calcarea.

L’unico problema che mi pongo è questa: l’addolcimento non impoverirà troppo l’acqua?

So bene che questi apparecchi richiedono un bell’investimento. Mi sa che prima di fare il grande passo mi documento un po’ in rete, anche leggendo i commenti e i consigli degli utenti pubblicati nei forum online.

Qual è il miglior addolcitore d’acqua?

Il miglior addolcitore d’acqua è una soluzione efficace per risolvere problemi calcare. Sul mercato ce ne sono di due tipi.

Uno vero e proprio che opera con il principio della resina a scambio ionico, rimuove gli ioni indesiderati (calcio, magnesio, ione, rame, manganese ecc.) dall’acqua cambiandola da dura a morbida.

Usa il sale di sodio per ammorbidire l’acqua ma non la rendono salata. Lo scambio di ioni avviene nel serbatoio della resina dell’addolcitore, che viene continuamente rigenerata dal sale aggiunto che pulisce il sistema. L’impianto deve essere collocato a monte prima di entrare in casa nelle utenze domestiche. Il funzionamento è semplice tramite centralina elettronica e una volta regolato rende buona l’acqua da bere.

Il secondo tipo di addolcitore lavora senza sale. Utilizza un’applicazione di tipo magnetica per evitare che le particelle chimiche possano incrostare i tubi ma non risolve completamente il problema a carico degli elettrodomestici che lavorano a caldo (lavatrice, ferro da stiro, ecc.). È ideale in mandata diretta per gestire le piscine.

Puoi acquistare apparecchi di marca al prezzo più basso nelle vendite online. Tieni conto che difficilmente troverai macchine molto economiche: il rischio è che siano meno efficienti ed efficaci e ti faranno solo buttare via i soldi.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori addolcitori d’acqua:

1. Addolcitore Acqua Domestico Dakota ForHome

Il migliore per: dotazione completa di accessori

Grazie alle sue dimensioni compatte (23 x 47x 78 cm) è possibile installarlo anche in piccoli spazi o sotto un piano di lavoro. Viene fornito completo di tutti gli accessori per il montaggio, compreso il produttore di cloro installato che serve per la disinfezione delle resine durante la fase di rigenerazione.

È inoltre compresa la valvola bypass (in/out 3/4″) per l’allaccio acqua in modo da poter escludere l’addolcitore in qualsiasi momento. Il test Titrant per l’analisi della durezza dell’acqua consente di configurare al meglio l’apparecchio. L’installazione è molto semplice: basta seguire il libretto di istruzioni in Italiano ed avere un minimo di manualità idraulica. L’addolcitore fornisce circa 2000 litri di acqua completamente addolcita.

  • Compatto
  • Istruzioni in italiano
  • Fino a 3/4 persone

2. Pentair Addolcitore acqua per casa

Il migliore per: resina con alto potere di scambio

È un addolcitore acqua biblocco, da 30 litri, in resina Purolite. Questa resistenza di fabbricazione europea ha un elevato potere di scambio e permette un ridotto consumo di sale e una maggiore durata. La rigenerazione inizia quando il volume di acqua è consumato.

In funzione dell’applicazione, del volume di resina e della durezza grezza, la rigenerazione deve essere calcolata in modo da partire prima che le resine siano sature di calcare. La valvola Fleck 5600 SXT volumetrica permette di eliminare le tracce di calcare. Per un dispositivo correttamente dimensionato e una corretta manutenzione, la durata di vita stimata è di 15 anni. Nella confezione è incluso il kit di montaggio.

  • Robusto
  • Semplice impiego
  • Fino a 6 persone

3. Addolcitore d’Acqua AS200 Water2Buy W2B200

Il migliore per: acqua ad elevata durezza

Progettato per le aree ad alta durezza dell’acqua (fino a 400 PPM), elimina il 100% del calcare. Molto compatto, si monta sotto il lavandino della cucina. Fornisce in media 1250 l di acqua dolce al giorno ed è ideale per nuclei familiari fino a 4 persone.

Il dispositivo viene fornito con valvola di by-pass già istallata, insieme a una dotazione di raccordi e alimentatori da 3/4″. Consente di utilizzare tutti i tipi di sale per addolcitori; l’ampio coperchio ad apertura facilitata si può rimuovere per permettere l’utilizzo di sale a blocchi, a cristalli o a pastiglie.

Il silenzioso ciclo di lavaggio impiega circa 30 minuti, si attiva automaticamente quando viene utilizzata una quantità d’acqua pre-impostata e ritarda la pulizia fino alle 3 del mattino mentre si dorme.

  • Silenzioso
  • Qualsiasi sale
  • Fino a 4 persone

4. Addolcitore d’Acqua Volumetrico Automatico Watermarket

Il migliore per: basso consumo di sale

Si tratta di un addolcitore d’acqua automatico volumetrico da 15 litri. Ha un timer e un display retro illuminato a lettura digitale. È auto-disinfettante con rigenerazione a volume/tempo.

Il nuovo sistema di controllo elettronico delle fasi permette una riduzione nei consumi di sale. Il dispositivo è dotato di miscelatore di durezza integrato nel corpo valvola. Dalle dimensioni compatte, ha una capacità altissima, circa 2200 litri di acqua addolcita ed è adatto fino a 6/8 persone.

Viene fornito completo di kit installazione che include filtro e cartuccia, flessibili, gomma di scarico, fascette stringi tubo, guarnizioni, by pass, test kit durezza. Conforme alle normative europee, è made in Italy.

  • Timer
  • Auto-disinfettante
  • Per 6/8 persone

5. Depuragua Compact FCV09-15T

Il migliore per: molto compatto

Questo addolcitore automatico ha un ingombro ridotto: misura 40 cm (profondità) x 22 cm (larghezza) x 59 centimetri (altezza) e pesa 15 chilogrammi. È dotato di pannello digitale per la programmazione, ha una capacità di 20 litri ed è ideale 3-4 persone.

Viene fornito con un set di chiavi di by-pass, insieme a tubi di scarico e collegamento. Addolcisce fino a 1500 litri / ora.

La pressione di esercizio è di 0,15-0,30 Mpa e il volume di resina è pari a 14 litri.

  • Automatico
  • Digitale
  • Per 3/4 persone

6. Addolcitore d’acqua AS800 Water2Buy W2B800

Il migliore per: nuclei famigiari numerosi

È un dispositivo studiato per soddisfare le esigenze di abitazioni anche plurifamigliari, fino a un massimo di 10 persone. Il range di durezza dell’acqua fino a 500 PPM.

Fornisce in media 3680 litri di acqua dolce al giorno e consente di utilizzare tutti i tipi di sale per addolcitori: l’ampio coperchio ad apertura facilitata può essere tolto per favorire l’inserimento di sale a blocchi, a cristalli o a pastiglie.

Il sale viene impiegato solo durante la rigenerazione, che pulisce la resina all’interno. La media di sale utilizzato dai consumatori è di un sacco da 25 kg ogni 5-6 settimane. Il ciclo di lavaggio, particolarmente silenzioso, ha una durata di circa 30 minuti.

La confezione include l’apparecchio con valvola di by-pass già istallata, raccordi e alimentatori da 1″.

  • Silenzioso
  • Automatico
  • Fino a 10 persone

7. Water2Buy W2B110 Addolcitore d’acqua cronometrico AS110

Il migliore per: rapporto dimensione e risparmio

Compatto e robusto, è un semplice addolcitore a tempo che elimina tutto il calcare anche in caso di alto livello di durezza dell’acqua (fino a 400 PPM). Si installa sotto il lavello e soddisfa le esigenze di nuclei famigliari fino a 4 persone.

Fornisce una media di 1250 litri di acqua addolcita al giorno. Progettato per utilizzare tutti i tipi di sale per addolcitori, si rigenera durante la notte su un regolare programma pre-impostato.

La rigenerazione pulisce la resina all’interno, mantenendolo in perfetto funzionamento. Un sacchetto da 25 kg di sale dura in media 3-4 settimane. Il pacchetto include anche i raccordi da 3/4″ e il trasformatore.

  • Compatto
  • Silenzioso
  • Fino a 4 persone




Guida all’Acquisto: i migliori addolcitori d’acqua del 2019

Cos’è un addolcitore d’acqua?

Diciamo subito che questi apparecchi non hanno nulla a che vedere con miglior-addolcitore-d'acquaun depuratore acqua e non hanno un filtro acqua potabile o uno sterilizzazione automatico. Gli addolcitori, infatti, sono sistemi progettati per trattare e ridurre l’acqua dura.

Questi dispositivi implementano un metodo di scambio o di eliminazione degli ioni di minerali comuni per ridurre l’accumulo di calcare e / o ridurre il numero totale di minerali nell’acqua, come gli ioni di calcio.

Se hai mai notato un accumulo di calcare nei lavandini, nei rubinetti o nelle docce, hai assistito in prima persona agli effetti collaterali negativi dell’acqua dura. Per comprendere fino in fondo i meccanismi di addolcimento dell’acqua devi conoscere che cos’è l’acqua dura e la sua composizione.

Quando l’acqua è dura?

L’acqua dura è semplicemente acqua che contiene un alto numero di minerali. La quantità di calcio e magnesio nell’acqua varia in base alla quantità necessaria per bilanciare la riserva idrica. Quando l’acqua evapora, la concentrazione di minerali cresce e si traduce in acqua che forma un accumulo di calcare. Questo fenomeno è chiamato “saturazione”.

Quando il contenuto di minerali è “troppo?”

Mentre contaminanti come il piombo o l’arsenico sono causa di preoccupazione immediata, basse quantità di magnesio e calcio sono complementari a una dieta sana. Una volta che l’acqua sta lasciando depositi di calcare, tuttavia, l’acqua potrebbe essere troppo “dura”.

Senza metodi di prevenzione o trattamento adeguati i tubi possono incrostarsi e bloccarsi a causa della calcificazione. Quando i depositi di calcio si accumulano nei tubi, si può verificare una delle seguenti condizioni: acqua tiepida, drenaggio lento e bassa pressione dell’acqua.

Inoltre, l’acqua dura può essere potenzialmente dannosa per il tuo apparecchio destinato alla produzione di acqua calda. I depositi possono accumularsi nel tempo, facendo così aumentare i costi, limitando la sua efficienza e riducendo la sua capacità. In pratica, devi acquistare a parte un sistema anticalcare caldaia o scaldabagno.

Quali tipi ci sono sul mercato?

In commercio puoi trovare fondamentalmente quattro tipi di addolcitori d’acqua. Vediamo insieme quali sono le loro caratteristiche, insieme ai loro pro e ai contro.

Addolcitore a base di sale

Un addolcitore a base di sale impiega lo scambio ionico per rimuovere i minerali duri dall’acqua. In particolare, gli ioni di calcio e magnesio nell’acqua saranno sostituiti da ioni di sodio che sono attaccati alle sfere di resina prima di essere eliminati dal sistema durante il processo di rigenerazione (o “pulizia”).

Pro. È un dispositivo conveniente a lungo termine e rimuove completamente i minerali duri. Si rivela efficace nel prevenire il calcare e il suo accumulo, eliminando le macchie. In termini di rapporto qualità prezzo è una scelta ragionevole in rispetto ai costi dei danni che l’acqua dura può causare nel lungo periodo. Rappresenta un valido addolcitore d’acqua per caldaia senza dover installare un ulteriore filtro acqua.

Contro. Può aumentare l’assunzione di sodio. Richiede una ricarica di sale (non sempre sono a basso consumo) e la pulizia del letto di resina.

Addolcitore a doppio serbatoio

Durante la rigenerazione, una macchina a base di sale non può produrre acqua dolce. Mentre di solito questo processo avviene di notte, a volte può influire sulle attività domestiche. Ciò succede se il nucleo familiare è piuttosto numeroso e ha la un elevato fabbisogno giornaliero.

La macchina a doppio serbatoio è la versione più grande e leggermente più sofisticata del semplice addolcitore a base di sale. In particolare, viene fornito con due serbatoi anziché uno, a parte il contenitore del sale. Questi serbatoi possono lavorare a turno per rigenerare l’acqua e assicurare che la fornitura sia continua indipendentemente dall’ora del giorno

Pro. Ha una grande capacità e offre acqua demineralizzata in modo costante ed efficace.

Contro. È un dispositivo costoso e richiede manutenzione. Inoltre non è molto indicato per chi deve seguire una dieta a basso contenuto di cloruro di sodio, ad esempio in caso di calcoli renali.

Anticalcare senza sale

L’addolcitore senza sale, chiamato anche anticalcare senza sale, utilizza un polisaccaride per disattivare i fattori di formazione di calcare in acqua dura. In questo modo diventa difficile che si accumulino su qualsiasi superficie. Questo sistema non rimuove i minerali; quindi, in realtà non “ammorbidisce” l’acqua.

Pro. È un sistema economico e richiede una manutenzione minima. Ha un’azione preventiva nella formazione del calcare nei tubi e negli elettrodomestici. Si rivela ideale se segui una dieta a basso contenuto di sale.

Contro. Ha un’azione più lenta rispetto alle macchine a base di sale. Non impedire l’accumulo negli elettrodomestici. Dal momento che non rimuovono i minerali, non sono così efficaci per ridurre le macchie su bicchieri, argenteria, rubinetti.

Addolcitore d’acqua elettronico

Il decalcificatore magnetico (addolcitore d’acqua elettronico) è un piccolo dispositivo collegato al sistema di tubazioni. Funziona allo stesso effetto del sistema senza sale: non rimuove i minerali. Invece, raccoglie i minerali e altera le loro forme per impedire che si attacchino sulle superfici.
Pro. Economico, si fa apprezzare per la sua bassa manutenzione. Previene il calcare e le macchie.

Contro. I risultati non sono immediati e non impedisce l’accumulo negli elettrodomestici.

Checklist prima dell’acquisto

Usa questa checklist per assicurarti di aver risposto a tutte le tue domande prima di effettuare l’acquisto di un addolcitore d’acqua cronometrico.

Scopri la durezza della tua acqua

Utilizzando un kit di test dell’acqua, puoi valutare quanto sia dura la tua acqua. Questo fattore varia sensibilmente in base alla zona e anche se si vive in regioni montagnose oppure, ad esempio, al mare.

L’analisi della durezza è importante perché ti può fa capire di quale potenza dev’essere la macchina che fa per te. Per trattare acqua veramente dura hai bisogno di un apparecchio con una notevole potenza.

Scopri la tua portata d’acqua

Queste unità sono dimensionate in base alla durezza trattabile dell’acqua e alla quantità di acqua di cui una casa ha bisogno. Se hai un’abitazione con un paio di bagni, avrai bisogno di un sistema con un grande serbatoio in grado di gestire una portata d’acqua veloce.

A base di sale o senza sale?

Come abbiamo visto, ci sono vantaggi nell’utilizzo di entrambe le apparecchiature, ma se si ha dell’acqua veramente dura allora è meglio orientarsi al metodo basato sul sale.

È più efficace e migliorerà la resa di detersivi e saponi. Il metodo senza sale è ottimo se si desidera proteggere solo apparecchi e tubi da danni da calcare. È anche più gentile per l’ambiente.

Scopri il processo di rigenerazione

Come accennato in precedenza, i sistemi basati sul sale devono rigenerarsi dopo un po’ e resettarsi.

Modelli diversi lo fanno in modi diversi che possono farti risparmiare tempo e denaro. I migliori addolcitori domestici sono in grado di monitorare l’utilizzo dell’acqua e si rigenerano solo quando necessario. Utilizzeranno anche solo la quantità minima di sale e acqua.

Garanzia

I sistemi domestici possono essere costosi, quindi assicurati di essere adeguatamente coperto con la garanzia. Le parti di ricambio per i dispositivi elettronici possono essere costose. I migliori addolcitori d’acqua sono dotati di buone garanzie e sono affidabili.

Impiego del sale

È necessario rabboccare il serbatoio del sale a seconda della frequenza con cui si utilizza il sistema. Questo può dipendere da quanto è dura la tua acqua, dalle impostazioni di rigenerazione della tua unità e dalla quantità di acqua che usi. Sistemi diversi utilizzano diversi tipi di sale, quindi assicurati di stimare il probabile uso e i costi del sale.

Quale capacità devo scegliere?

La capacità della resina è il tuo punto focale principale. Avrai bisogno di scoprire quanta acqua mediamente usi. Questo di solito dipende dal numero di membri della famiglia. Maggiore è la capacità (ad esempio 250 litri), meno frequentemente sarà necessario rigenerare l’addolcitore.

La capacità è anche correlata al serbatoio del sale. Se il tuo serbatoio contiene molta resina, anche la quantità di sale necessaria sarà maggiore. E questo influisce sulle dimensioni dell’apparecchio.

Spazio disponibile

Non puoi acquistare con un enorme addolcitore se l’area attorno ai tuoi tubi è troppo piccola. Per la maggior parte delle famiglie andrà bene con un addolcitore di fascia media, a doppio serbatoio.
I sistemi a doppio serbatoio hanno anche un serbatoio per il sale molto grande. A causa di questa grande capacità, lo spazio richiesto può essere molto.

La valvola di bypass

Un altro componente importante è la valvola di bypass. Permette all’acqua di bypassare l’addolcitore. Questo può essere utile in numerose occasioni, ad esempio se devi riempire una piscina, attività per le quali non è necessaria acqua addolcita.

È fondamentale che la valvola sia facile da trovare e di facile utilizzo. Di solito la valvola ha due frecce rosse: le punti l’una verso l’altra e l’acqua smette di attraversare l’addolcitore.

L’impostazione di rigenerazione

Con il sistema misurato, la resina si rigenera dopo che è stata utilizzata una certa quantità di acqua. Sei tu a impostare questo dato .

Invece, con un sistema di addolcimento temporizzato, il dispositivo si rigenera in base a quanta acqua utilizzi. Il rovescio della medaglia qui è che se si utilizza più acqua del previsto prima della rigenerazione, probabilmente si esaurirà l’acqua molto dolce. Un altro inconveniente è che anche se non si è a casa per un lungo periodo di tempo, l’addolcitore si rigenererà e utilizzerà acqua e sale.

Lascia un commento