Bevande alla Giusta Temperatura con i 5 Migliori Thermos

Vita da ufficio? Escursioni in montagna? Imprese d’alpinismo? Qualche giorno in spiaggia o al campeggio? Sono moltissime le circostanze in cui si può aver bisogno di rifocillarsi un po’ con una bevanda calda o fredda, in base alle temperature esterne.

Con il miglior thermos si possono mantenere alimenti semi-liquidi e liquidi, caldi o freddi a seconda delle stagioni e delle necessità, a una temperatura superiore o inferiore rispetto all’ambiente e per molto tempo.

I migliori thermos

I 5 migliori thermos

Se cerchi il modello giusto per alimenti caldi e freddi, non devi far altro che dare un’occhiata a quanto ti propone il web.

La vendita online ti offre infatti un servizio comodo, rapido, efficiente ed economico per acquistare il prodotto che meglio si presta a soddisfare le tue richieste. Qui puoi trovare i consigli degli escursionisti, i test di chi a già provato i diversi tipi anche nelle condizioni d’uso più estreme…

E se sei particolarmente attento al prezzo, potrai anche identificare con facilità un buon thermos economico, senza rinunciare alla qualità. 




Thermos Camtoa 350ML

Il migliore per: si versa senza aprire

CAMTOA 350ML Thermos Tazza...
128 Voto

È un piccolo modello da 350 millilitri realizzato completamente in acciaio inossidabile. Ha una doppia possibilità di apertura: una classica a vite e una che consente di versare la bevanda senza aprire il thermos.

È disponibile nei colori oro, nero, viola e bianco. Consente di mantenere alla giusta temperature bibite calde (fino a 12 ore) e fredde (fino a 6 ore).

Ha una doppia parete sviluppata con Vacuum Insulation Technology: l’aria tra le due pareti viene aspirata, per evitare che la temperatura esterna influenzi quella del liquido.

  • Igienico
  • Pratico
  • Resistente

 

Thermos Originale

Il migliore per: il primo e autentico

Offerta
Thermos Thermos originale 1 l,...
362 Voto

SI tratta del modello originale Thermos in acciaio inox, che accoglie oltre 100 anni di esperienza e di innovazione. Ciò gli ha anche permesso di essere l’unico thermos valutato con “ottimo” dall’organizzazione indipendente tedesca Stiftung Warentest, risultando così vincitore del test della sua categoria.

Grazie alla tecnologia di isolamento Thermax, le bevande calde, dopo 6 ore nella bottiglia preriscaldata, sono ancora a 88° e possono così essere tenute in caldo per 12 ore. Quelle fredde si mantengono fresche per 24 ore.

È dotato di bicchiere integrato in acciaio inox e chiusura girevole a tenuta stagna. Ha una capacità di 1 litro.

  • Leggero
  • Compatto
  • Capiente

 

Tazza termiche One Click Cup

Il migliore per: coperchio a 360°

Offerta
Tazza termiche a prova di...
64 Voto

È un perfetto incrocio tra thermos e tazza termica da viaggio. Il coperchio a 360 gradi consente di bere da qualsiasi angolazione.

Semplice e comodo, si apre e si chiude con uno scatto con una sola mano. Si adatta ai portabicchieri delle auto più comuni, è lavabile in lavastoviglie ed è al 100% privo di bpa.

A doppia parete, in acciaio inox coibentato a vuoto mantiene le bevande bollenti per 2 ore e calde per 4 ore, oppure le bevande fredde fresche per 12 ore.

  • Pratico
  • Confortevole
  • Maneggevole

 

LifeSky Thermos da viaggio

Il migliore per: design

È sviluppato con tecnologia sottovuoto e struttura a doppia parete che assicura un ottimo isolamento di liquidi caldi e freddi. Trattiene la temperatura fino a 8 ore.

Ha una linea sottile ed elegante, adatta alla maggioranza dei portabibite (diametro 6,6 cm, altezza 23 cm) con finitura anti-impronta.

Disponibile in diverse versioni estetiche (viola, blu, champagne e grigio scuro) è completamente privo di bpa.

  • Compatto
  • Leggero
  • Elegante

 

Borraccia isotermica Zili ZB350

Il migliore per: ergonomia

Grazie al suo design ergonomico, si rivela molto confortevole da tenere in mano. Ha una capacità 350 millilitri ed è adatto a quasi tutti i portabicchieri dell’auto.

La parete a doppio isolamento permette di mantenere la temperatura delle bevande fresche per 24 ore (12 ore quelle calde).

La superficie interna ed esterna è realizzata in acciaio inox a garanzia della massima durata e della resistente alla corrosione.

  • Comodo
  • Raffinato
  • Robusto

 

Che cos’è il thermos?

Il thermos è un contenitore studiato per mantenere isolati dall’ambiente esterno qualsiasi tipo di alimento liquido e semiliquido, caldo o freddo che sia: bibite, tisane, zuppe

Ed è proprio per le sue esclusive caratteristiche che, ormai da generazioni, il thermos accompagna le gite fuori porta della famiglia o le pause pranzo di studenti e lavoratori.

Quando si è fuori casa infatti e non si ha la possibilità di trovare un punto di ristoro vicino, avere un thermos a portata di mano ci permette di sorseggiare un caffè o un caldi nelle stagioni fredde o una bevanda fresca d’estate.




Com’è fatto il thermos?

Un thermos si compone di due contenitori, sigillati uno dentro l’altro e isolati tra loro da una sezione di vuoto.

Il vuoto, si sa, non può condurre calore né per conduzione né per convezione, ma solo per irraggiamento. La perdita per irraggiamento viene minimizzata applicando un rivestimento riflettente sulle superfici interne.

I primi prototipi di thermos messi a punto alla fine del diciottesimo secolo usavano l’argento come pellicola riflettente.

 

Qual è il segreto del thermos?

Le pareti interne sono sottili, con bassa capacità termica, quindi non possono scambiare molto calore con il contenuto, modificando di poco la sua temperatura.

Il liquido contenuto raggiunge così l’equilibrio termico con le pareti interne in pochissimo tempo, mantenendosi a lungo. Alla temperatura tipica del loro utilizzo (sotto il punto di ebollizione dell’acqua), e con l’uso di pareti riflettenti, c’è solo un piccolo trasferimento di radiazione infrarossa.

 

Tappo del thermos?

Per usi pratici il contenitore deve avere un’apertura per miglior-thermospoter versare il liquido: è da lì che sostanzialmente avviene la maggior parte della perdita di calore. Anche il tappo deve quindi essere realizzato in materiale isolante.

Inizialmente era di sughero, poi si è passati ai tappi in plastica muniti di guarnizione. Quasi tutti i modelli sono dotati di un tappo supplementare che funge da bicchiere in cui versare i liquidi.

In molti modelli anche la perdita di calore attraverso il tappo viene minimizzata. Viene adottato un particolare rubinetto o semplicemente una leva a pulsante per versare il contenuto senza svitare completamente il tappo (tranne ovviamente che per riempire il thermos).

In alcuni thermos modelli il dosaggio del liquido senza togliere il tappo si ottiene mediante una pompa push.

È per questo motivo che i thermos per liquidi sono generalmente alti e affusolati, con l’apertura stretta. Quelli per cibi solidi o semisolidi più pastosi, come zuppe o vellutate da gustare calde, hanno invece una struttura bassa e con apertura ampia.




Quali materiali per i thermos?

Tra i materiali isolanti più utilizzati, vetro e acciaio inox sono preferiti per il mantenimento di bevande e fluidi caldi. Sono altamente igienici e non soggetti a variazione del loro stato anche a contatto con fluidi ad elevata temperatura. La loro manutenzione è semplice, basta sciacquarli con acqua e poco detersivo per piatti.

Molto apprezzati sono oi modelli con struttura esterna anch’essa in metallo. Quelli con la struttura interna in vetro, sebbene sia un materiale molto efficace nella conservazione del calore, sono molto più delicati e poco adatti a tutte le attività dinamiche e sportive. In caso di urto o caduta anche il minimo colpo accidentale può mandare in frantumi il vetro.

Rispetto al passato è vero che si sono introdotti thermos in vetro più resistenti, ma comunque rimane sempre più fragile dell’acciaio.

La plastica viene prevalentemente utilizzata per le bevande fresche, soprattutto l’acqua. Ne sono un esempio i numerosi modelli di borraccia. Si tratta di un materiale molto resistente, anche se tende a graffiarsi con discreta facilità.

 

Capienza del thermos?

In base all’uso a cui sono destinati, i thermos offrono una capacità quanto mai diversificata. Si va da un volume di 0,3 cc, ideale per contenere una tazza di tisana o di caffè, fino al litro e mezzo, una capacità che sembra fatta apposta per accogliere il contenuto di un’intera bottiglia di acqua minerale.

Si tenga conto che in termini di dimensioni e maneggevolezza, maggiore è la capacità del contenuto, più grande sono gli ingombri in quanto in proporzione bisogna avere un’intercapedine di vuoto maggiore.

Le dimensioni si rapportano ai pesi, quindi occorre tenerne conto quando si fa un escursione zaino in spalla durante un trekking nei boschi o in montagna.

Si tenga altresì conto che è bene sfruttare per intero la capacità del thermos e di riempirlo fino all’orlo: minore sarà l’aria a contatto con l’alimento o la bevanda, maggiore sarà la capacità del thermos di isolarlo mantenendo inalterata la temperatura a lungo.

Il thermos può avere particolari usi per mantenere calde le bevande e gli alimenti per neonati e bambini piccoli, quando si è fuori casa e si devono rispettare i loro ritmi di alimentazione. E quando è l’ora della pappa, basta versare il contenuto nel biberon.

 

Thermos elettrici?

In commercio si trovano anche dei thermos di tipo elettrico che possono essere mantenuti caldi alimentati tramite la presa 12V dell’accendisigari: svolgono la stessa funzione di isolamento dalla temperatura esterna, mantengono calde the e tisane, oppure il caffè nel caso ci si debba mettere al volante per lunghi viaggi.

Grazie all’alimentazione costante della corrente generata dall’auto, tengono alla giusta temperatura il loro contenuto per moltissimo tempo.

Infine occorre ricordare che per quanto il tappo del thermos sia isolante una conduzione di calore verso l’esterno si può sempre verificare. E’ per questo che la conservazione a temperatura all’interno del thermos non è infinita e dopo diverse ore, specie se è già consumato in parte la bevanda, il liquido rimanente non potrà di certo essere alla stessa temperatura di quando lo si è versato.