I 12 Rimedi Naturali per Alleviare il Dolore Muscolare

I dolori muscolari possono insorgere per svariati motivi. Se sono in forma lieve, sono spesso un campanello d’allarme che l’organismo mette in atto per avvisarci di qualcosa che non va. Queste avvisaglie possono essere legate allo stress nel condurre una determinata attività, alla disidratazione, a una condizione di affaticamento che comporta un’infiammazione localizzata, a uno sforzo eccessivo, a una postura scorretta.

Nella forma più acuta può essere causato da traumi veri è propri come uno strappo o una lesione, una caduta o un incidente, che ci obbligano a un riposo forzato.

Possono anche essere indirettamente causati da una non corretta alimentazione e da uno squilibrio dei minerali, in particolare il calcio, oppure legati ad uno stato febbrile, come un’influenza. In questi ultimi casi è sufficiente un’adeguata cura antibiotica o l’assunzione di integratori alimentari per far riprendere al corpo le normali funzioni fisiologiche.




Dolori muscolari e attività fisica

Nel caso di un’attività fisica squilibrata, non solo sportiva, il dolore può apparire entro 12 -48 ore. Rimedi-Naturali-per-Alleviare-il-Dolore-MuscolareSe sono di lieve entità, possono essere alleviati con rimedi naturali. Ne esistono di moltissimi tipi, da scegliere anche in base alle cause del dolore e alle specifiche condizioni di salute.

La prima cosa da fare in assoluto per evitare l’insorgenza di dolori muscolari è di mantenere il corpo idratato, bevendo molta acqua. Se i muscoli non sono abbastanza idratati si corre il rischio che non lavorino bene e possano essere facilmente soggetti a traumi.

Suggeriamo qui alcuni dei più noti rimedi naturali per alleviare affaticamento e indolenzimento.

 

1. Riposo e impacchi freddi

In caso di dolore muscolare dovuto a stiramento o strappo, il primo rimedio naturale è il riposo. Sul muscolo dolorante si può applicare immediatamente del ghiaccio per aiutare a ridurre gonfiore o un’emorragia locale, avendo l’accortezza di non prolungare troppo il trattamento per evitare di peggiorare la situazione.

Sia gli impacchi freddi che quelli caldi non vanno mai applicati direttamente sulla pelle, ma con uno strato di separazione.

 

2. Impacchi caldi

Gli impacchi caldi sono utili nel caso di contratture muscolari. Il caldo aiuta a sciogliere le tensioni e a dare sollievo. Possono essere fatti nella forma di bagni caldi o pediluvi a seconda della localizzazione della contrattura. Come coadiuvante si può utilizzare del Sale di Epsom che essendo ricco di magnesio favorisce il rilassamento muscolare.

Si noti che il rimedio caldo non è indicato per chi ha la pressione alta, soffre di diabete o altre malattie cardiache

 

3. Il sale caldo

Coadiuvante degli impacchi caldi, è un rimedio semplice ed economico, alla portata di tutti. SI prendono quattro o cinque pugnetti di del sale marino grosso purissimo ed integrale (o sale dell’Himalaya), e li si riscalda in padella.

Non appena fanno un po’ di fumo e iniziano a scoppiettare, li si versa in un canovaccio di tela o in una calza bianca. Si chiude, in modo che i granelli di sale non possano uscire e si applica localmente questo tampone sulla zona contratta.

Se il sale fosse troppo caldo attendete un momento, comunque l’effetto lenitivo svanisce quando il sale torna alla temperatura ambiente. I minerali contenuti nel sale vengono ceduti al corpo e nello stesso tempo assorbono l’umidità in eccesso. Si può ripetere il trattamento con lo stesso sale per almeno 3 o 4 volte.

 

4. L’argilla verde ventilata

Applicata direttamente come impiastro o compressa, l’argilla verde sfiamma e allevia il dolore, concorrendo a favorire il recupero rapido delle funzioni del muscolo. La si può trovare già pronta o prepararla con acqua a partire dall’argilla in polvere.

 

5. Il gel di aloe vera

Anche l’applicazione di gel di aloe vera aiuta a calmare i dolori. Presenta infatti proprietà antinfiammatorie e rinfrescanti. Si trova pronto in erboristeria o può essere estratto dalle foglie carnose di aloe

 

6. L’arnica montana

Viene usata per preparare pomate utili da applicare nel caso di dolori muscolari. In forma di olio essenziale possono essere preparate delle tinture a base alcolica che possono essere usate per il trattamento di contusioni e dolori articolari e muscolari, frizionando leggermente per fare assorbire localmente.

È spesso consigliata per i bambini che hanno dolori legati alla crescita.

 

7. L’artiglio del diavolo

Si utilizza anche in abbinamento con l’arnica montana per creare sinergia tra i due trattamenti sotto forma di pomate. L’artiglio del diavolo ha proprietà lenitive e favorisce il benessere di muscoli e articolazioni.

 

8. L’aceto di sidro di mele

È considerato un valido alleato buono il trattamento di dolori muscolari e dolori. Un cucchiaio da tavola o due di aceto di mele possono essere mescolati in un bicchiere d’acqua e poi bevuti. In alternativa può essere strofinato direttamente sulla parte interessata del corpo.

Oltre ad una serie di altri benefici, l’assunzione per via orale dell’aceto di mele può aumentare i bassi livelli di potassio nel corpo, per prevenire i crampi notturni alle gambe e ridurre la sindrome delle gambe senza riposo.

 

9. Gli oli essenziali

Ci sono molte miscele di oli essenziali che possono essere utilizzate per il trattamento di dolori muscolari. Le miscele consigliate per i crampi muscolari includono gli oli essenziali di maggiorana, menta piperita, eucalipto, chiodi di garofano.

Le miscele consigliate per lo spasmo muscolare includono la camomilla romana, il basilico, e la maggiorana. Anche l’olio di arnica montana più rientrare in queste formulazioni ma lo si usa spesso anche da solo.

Una o due gocce di ogni miscela viene mescolata ad un vettore, che può essere olio di oliva o olio di cocco e quindi viene applicato all’area interessata, massaggiando a fondo.

 

10. Impacchi allo zenzero (ginger)

Un rimedio naturale efficace per chi soffre di dolori muscolari è rappresentato dagli impacchi allo zenzero. Tali impacchi permettono di stimolare la circolazione del sangue e di dissolvere accumuli di liquidi in modo tale che i tessuti si rilassino e il dolore possa andare via.

Per preparare gli impacchi basta zenzero in polvere e acqua (se fresco ne serve un cucchiaio ogni litro d’acqua, se già in polvere aumentate la dose a due cucchiai). Mettete lo zenzero grattugiato in una garza, chiudete e ponetelo a bollire in una pentola d’acqua (quello in polvere va versato direttamente nell’acqua).

Spegnere prima che raggiunga l’ebollizione; lasciate in infusione per circa 5 minuti poi strizzate la garza per far uscire più succo. Prendete un canovaccio, immergetelo, strizzatelo e applicatelo il più caldo possibile sulla parte interessata. Coprite con un altro asciugamano pulito per mantenere il calore.

 

11. Impacchi con la curcuma

La curcuma svolge funzioni antidolorifiche e antinfiammatorie. La si può bere con una tazza di latte caldo per una guarigione interna.

In alternativa si prepara un impiastro mescolando in parti uguali curcuma fresca grattugiata, succo di limone e sale. Lo si applica ai muscoli doloranti, lasciando a contatto per circa 30 minuti, poi risciacquare con acqua fredda.

 

12. Ciliegie e amarene

Oltre ad essere buonissime, le ciliegie agiscono come antidolorifico naturale. Sono un toccasana per chi soffre di artrosi ed osteoartrite oltre che per chi è affetto da infiammazioni croniche e malattie cardiovascolari o gotta.

Le antocianine infatti sono flavonoidi dalle spiccate proprietà anti-infiammatorie: bastano dieci ciliegie al giorno! Sono indicate soprattutto per lo sportivo: si utilizzano succhi o estratti di ciliegie ad esempio dopo una maratona per smaltire il dolore muscolare e articolare.

Se si ha spesso indolenzimento causato dal dopo allenamento le amarene e le ciliegie sono molto valide per il recupero muscolare. Sono considerate antinfiammatorie e antiossidanti perché agiscono sullo stress radicalico: contengono quercitina, melatonina, vitamina C, vitamina K, potassio, fosforo e altri minerali.




“Le notizie e i dati contenuti in questo articolo hanno solo ed esclusivamente uno scopo informativo. Non sono destinati a fornire un consiglio medico e non sostituiscono il consiglio del vostro medico. Né l’editore di saluteopinioni.it né l’autore si assumono la responsabilità di ogni possibile conseguenza legata a qualsiasi tipo di trattamento o dieta effettuati sulla base delle informazioni contenute in questo articolo. Prima di intraprendere un trattamento, si consiglia di chiedere il parere del proprio medico o di altro professionista della salute”

  • Voto:
4.9