Con i 5 Migliori Caschi da Arrampicata Puoi Sfiorare il Cielo

Sono un appassionato di alpinismo ma finora non ho mai affrontato delle scalate particolarmente impegnative. Mi piacerebbe estendere serenamente i miei trekking e pensavo di prendere un kit da via ferrata.

Ho letto un po’ di notizie sui forum ma anziché farmi un’opinione chiara non so bene da dove cominciare, anche perché il costi medi non mi permettono di andarci a “cuor leggero”, soprattutto in un’ottica di sicurezza.

Ho capito che servono caschetto + guanti + imbracatura + corde a Y con moschettone. Ma a quali caratteristiche devo orientare la scelta? Quali prezzi sono nella media? MI posso fidare delle offerte tutto compreso o devo prendere ogni singolo componente separatamente?

E se devo portarli nei miei trekking come funziona con il peso? Materiali solidi e pesanti o leggeri e costosi?

Scusate le mille domande ma più leggo, più m’informo e più mi nascono mille dubbi… cosa consiglia l’esperto?




I migliori caschi da arrampicata

Qual è il miglior casco da arrampicata?miglior-casco-da-arrampicata

Il miglior casco da arrampicata è fondamentale per proteggere la testa da ogni possibile impatto. Per gli sport di montagna come l’alpinismo, l’arrampicata, la speleologia (ed anche lo sci) esistono molteplici modelli di marca con varie soluzioni tecniche, di prezzo e di look, che possono esser adattati con visiera o dotati di lampada frontale.

Si dividono in due categorie, frutto di test e modalità costruttive differenti: “in moulding”, con interno in polistirene e rivestimento esterno in materiale leggero come il policarbonato; “a iniezione” detti anche ‘ibridi”, con interno in polistirene e calotta esterna in materiale plastico duro (ABS).

Per i caschi da alpinismo e sport in montagna, la norma di certificazione prevista dalla comunità Europea è denominata EN 12492. È talvolta presente anche una norma stabilita dall’Unione internazionale delle associazioni alpinistiche la UIAA 106.

È possibile trovare sul mercato quello che cerchi senza problemi dato che la scelta è ampia, tieni conto del diverso uso che ne farai, piuttosto che della differenza di prezzo tra un tipo e l’altro. Puoi risparmiare ulteriormente tramite la vendita online, dove sono proposti prodotti più economici.

Il consiglio è comunque quello di lasciare perdere il basso prezzo: affidati alle marche migliori, ne va della tua sicurezza!

 

#1 Salewa Vert Casco Unisex Adulto

Il migliore per: leggerezza

È un casco leggero (pesa solo 400 grammi) e molto versatile. Offre la massima protezione agli urti consecutivi, nel più totale comfort. In salita come in discesa, è il compromesso ideale tra il classico caschetto da arrampicata e quello per lo sci.

Si contraddistingue per la sua linea essenziale che protegge le tempie e la nuca, garantendo nello stesso tempo una ventilazione ottimale grazie alle grandi aperture e ai canali di aereazione all’interno.

L’imbottitura Tech è staccabile e lavabile, all’insegna della massima igiene. La fascetta sul mento con chiusura magnetica consente la regolazione a una mano e/o con guanti.

Viene favorita l’integrazione completa e ventilazione per occhiali da sci. Il casco ha una doppia certificazione, per lo sci e l’arrampicata ed è disponibile in due taglie (S/M e L/XL) e in un’ampia gamma di colori: Verde, bianco, blu inchiostro, blu ghiaccio, nero, nero notte.

  • Aerazione
  • Regolabile
  • Design

 

#2 Casco integrale Kong Kosmos

Il migliore per: modello multi-sport

Questo innovativo casco multi-sport è omologato per alpinismo-arrampicata (EN 12492), sci (EN 1077) e ciclismo-skate (EN 1078). Dal design accattivante, è realizzato con tecnica “in moulding system” che garantisce la massima leggerezza e resistenza.

La taglia S/M (53÷58 cm) ha un peso di 360 grammi, la taglia L/XL (58÷62 cm) pesa invece 365 grammi. Può essere dotato di accessori paraorecchi e cuffia interna amovibili (non inclusi) che permettono di trasformarlo velocemente da leggero casco per l’arrampicata a calda e confortevole versione invernale per lo sci.

È disponibile in due colorazioni, bianco e nero con finitura “carbon”, ed è un prodotto made in Italy.

  • Resistente
  • Accessoriabile
  • Made in Italy

 

#3 Casco Vapor Black Diamond

Il migliore per: areazione

Il nome di questo casco racchiude le sue principali caratteristiche. È un modello che offre una protezione ultraleggera, una ventilazione senza precedenti e una protezione sicura e super confortevole.

Il design geometrico, a cielo aperto, offre flusso d’aria costante, rivelandosi così ideale per i mesi più caldi. Tutti i materiali scelti per la sua realizzazione contribuiscono a farne un autentico peso piuma: Kevlar, carbonio, schiuma EPS e policarbonato.

La regolazione del girotesta è all’interno del casco, per facilitare lo stoccaggio e il trasporto.

  • Leggero
  • Protettivo
  • Comodo

 

#4 Casco da uomo Petzl Elios

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Polivalente e robusto, è adatto per arrampicata, alpinismo, speleologia, via ferrata, torrentismo… Garantisce una protezione efficace contro gli urti grazie alla calotta in ABS e al guscio in polistirene.

Interamente regolabile, si adatta a tutte le morfologie: ha una fibbia sul sottogola e offre la possibilità di adattare la fascia per la testa (altezza, circonferenza). Le ante d’aerazione scorrevoli consentono di aprire o chiudere la ventilazione in base alle condizioni atmosferiche e al comfort personale.

Può essere scelto in due taglie differenti, da 48-56 cm e da 53-61 cm. Il peso è di 300 grammi. Ha quattro clip per lampade frontali.

  • Regolabile
  • Areazione
  • Robusto

 

#5 Casco da arrampicata Climbing Technology Stark

Il migliore per: prezzo interessante

È un casco professionale Made in Italy per le passeggiate di alpinismo. Piacevolmente leggero, si regola con una sola mano e si rivela molto confortevole e ben ventilato.

La circonferenza è regolabile da 53 a 62 cm grazie a una rotella posta sulla parte posteriore. È dotato di quattro ganci per il montaggio di una torcia frontale. Le imbottiture sono attaccate con il velcro e si possono staccare per il lavaggio, a garanzia della massima igiene.

Ha un peso di 380 grammi ed è disponibile in quattro colori: giallo, arancione, bianco, azzurro.

  • Regolabile
  • Pratico
  • Made in Italy




Peso della lampada casco da arrampicata?

La maggior parte delle lampade pesa meno di 200 grammi (con le batterie incluse) e sono di dimensioni molto compatte. Non noterai differenze sostanziali in termini di volume e peso tra i vari tipi di lampade fino a quando non inizierai a esaminare alcuni modelli molto potenti. Alcuni dispositivi sono dotati di cinghie superiori e di pacchi esterni di batterie, che aggiungono massa alla struttura ma, come vedremo in seguito, hanno indubbi vantaggi. C’è da dire, però, che tali modelli sono pensati per soddisfare esigenze specifiche, piuttosto che per le classiche arrampicate di routine.

Modalità luminose della lampada casco da arrampicata?

La maggior parte delle lampade offre almeno due livelli di luminosità, vale a dire quella alta e quella bassa. Altri tipi possono fornire tre modalità o anche di più. La modalità strobe (o flash) funge da lampeggiante di emergenza. Alcuni modelli offrono anche una scelta di frequenze flash: lente e veloci.

La modalità bassa standard è adatta a soddisfare le esigenze di luce per la maggior parte delle attività, come ad esempio svolgere le classiche faccende di un campo o per illuminare il percorso lungo una pista facile nelle ore notturne. La modalità Mid è fornita su alcuni modelli per offrire una maggiore luminosità, mentre la modalità alta (o max) è una buona opzione per situazioni in cui hai bisogno o desideri ancora più luce.

La funzione di boost (o zoom) si trova solo su alcuni modelli. Consente di proiettare un raggio di luce estremamente intenso per un breve periodo, vale a dire per circa 10 o 20 secondi. È utile quando si vuole sapere, ad esempio, che cosa causa quel fruscio nei cespugli vicini a te. Anche se può essere utile in diverse situazioni outdoor, è importante sapere che questa modalità consuma molta energia delle batterie.

Che cos’è la modalità a luce rossa casco da arrampicata?

Molte lampade offrono una modalità a luce rossa, che è pratica per l’uso notturno. Se stai usando la tua lampada frontale in spazi scuri isolati come sotto il cofano della tua auto, una modalità luce rossa non è di alcuna utilità. Ma se la usi all’aperto al buio, quella luce rossa ha un valore inestimabile per preservare la visione notturna, o fornisce abbastanza luce per leggere un libro o legare i lacci degli scarponi senza disturbare le persone intorno a te. Assicurati che la lampada possa essere avviata in modalità a luce rossa senza passare prima dalla modalità luce bianca.

Durata batterie della lampada per casco da arrampicata?

Se ti è possibile, dai un’occhiata ai test indipendenti pubblicati nel web sulla durata della batteria delle lampade. Le affermazioni dei produttori possono essere fuorvianti, perché di solito elencano il valore dei lumen per la modalità di illuminazione più brillante accanto alla durata della batteria per la modalità di illuminazione più debole.

Lumen della lampada per casco da arrampicata?

I lumen sono un’unità di misura che quantifica la luce emessa in tutte le direzioni da una sorgente di luce. In genere, una luce con un numero di lumen elevato consumerà energia ad una velocità maggiore rispetto a una luce con un numero di lumen inferiore.

Meglio scegliere la luce più brillante per un casco di arrampicata?

A questo proposito è bene evidenziare che una maggior luminosità non è sempre la soluzione migliore. Una lampada troppo luminosa può essere fastidiosa se pensi che dovrai utilizzarla spesso per leggere un libro nella tua tenda da camping o trovare le scarpe mentre i tuoi compagni di escursionismo dormono. I fari super-luminosi tendono anche a utilizzare batterie di dimensioni che possono essere difficili da trovare. Considera anche che una maggior luminosità equivale anche a un più rapido consumo di energia.

Distanza di illuminazione della lampada casco da arrampicata?

Lo scopo fondamentale di una lampada è quello di incanalare la luce su un’area target. I fari sono testati per determinare quanto lontano (in metri) possono proiettare la luce utilizzabile. Mentre i lumen ti dicono quanto brillantemente si illumina un faro (alla sua sorgente), la distanza del raggio del proiettore indica quanto lontano può arrivare quel fascio di luce.

Led multipli delle lampade per casco d’arrampicata?

La maggior parte dei proiettori ha come equipaggiamento un mix di led ad alta e bassa potenza. Si tratta di una funzionalità interessante che ti dà la possibilità di regolare la quantità di luce prodotta dalla lampada del tuo casco. In questo modo, oltre a poter disporre di un’adeguata intensità in base alle diverse situazioni, riesci anche a preservare la durata della batteria.

Batterie scariche della lampada casco da arrampicata?

Invece di attenuarsi gradualmente man mano che le batterie si scaricano, le lampade dei caschi da arrampicata offrono un livello di luminosità costante per tutta la durata delle batterie. Questa è una caratteristica positiva, perché non si è costretti ad operare per un certo periodo di tempo con un fascio di luce fioca, a scapito della visibilità notturna.

Il rovescio della medaglia è che quando le batterie sono scariche, la luce della lampada può diventare improvvisamente scura. Questo potrebbe rendere difficoltosa la sostituzione delle batterie al buio. Una luce attenuante su un proiettore non regolato ti avvisa in anticipo che le batterie stanno per esaurire la loro carica.

Pacchi batteria esterni delle lampade?

Come anticipato, alcuni modelli ad alta potenza hanno il pacco delle batterie posizionato all’esterno, sul retro dell’archetto. Tale pacco è collegato al dispositivo di accensione attraverso un cavetto. Questa soluzione progettuale alleggerisce il carico sulla fronte ma può sembrare goffo. Tuttavia favorisce una maggiore stabilità della struttura.

Le lampade per casco da arrampicata sono impermeabili?

Se prevedi di utilizzare il tuo casco speleologia in ambienti particolarmente umidi, ti sarà sicuramente utile acquistare un modello impermeabile. Molti apparecchi sono in grado di resistere efficacemente a un certo grado di esposizione alla pioggia e alla neve. Alcuni garantiscono un’adeguata protezione anche in caso di un’immersione superficiale e di breve durata

La resistenza di un proiettore a polvere, acqua e ad altri materiali estranei viene misurata in base alla scala IP (protezione di ingresso), generalmente indicata in due cifre. Maggiore è il numero, migliore è la protezione.

Inclinazione della lampada per casco da arrampicata?

La possibilità di orientare la lampada verso l’alto e verso il basso è sicuramente una buona opzione. Ti consente infatti di posizionare il raggio esattamente dove lo vuoi. Questo è particolarmente utile quando si vuole focalizzare un punto preciso, oppure per leggere delle indicazioni sulla mappa quando la luce è scarsa.

Un supporto girevole consente di regolare l’angolazione della luce del proiettore. Questo è particolarmente utile se devi guardare direttamente i tuoi compagni di arrampicata mentre hai la lampada accesa, evitando di accecarli. Basta angolare il proiettore verso il basso in modo da trarre ancora beneficio dalla fonte di illuminazione, senza arrecare alcun fastidio agli altri.

Interruttore on / off della lampada per casco da arrampicata?

Leggendo le opinioni degli utenti online, puoi anche scoprire se è semplice agire sull’interruttore per passare da una modalità all’altra (da alta a bassa o viceversa) e per accendere o spendere l’apparecchio. Inoltre, alcuni interruttori possono essere bloccati per impedire l’accensione accidentale della lampada.

Forma del fascio di luce della lampada per casco da arrampicata?

Forse non ci hai mai pensato, ma la forma del fascio di luce è uno dei fattori principali di cui dovrai tener conto quando scegli la tua lampada frontale. La forma che vuoi dipende dall’attività che intendi svolgere con il tuo casco da alpinismo.

Compattezza della lampada frontale del casco da arrampicata?

La migliore lampada frontale ha un peso ragionevole. I modelli ad alta potenza sono solitamente più pesanti, ma è bene sapere che molti fari compatti pesano poco più di un ettogrammo. I migliori proiettori sono luminosi, ma anche abbastanza leggeri da poter essere indossati comodamente per il tempo necessario.

Domande frequenti sulla lampada per casco arrampicata

Ecco alcune delle domande più frequenti che sorgono al momento della scelta di una lampada per casco da arrampicata.

Posso usare la lampada con funzione di segnale di emergenza?

Qualsiasi proiettore può essere utilizzato per segnalare in una situazione di emergenza, ma una modalità “strobo” è particolarmente utile per rendersi visibili. Questa modalità è utile anche se pensi di dover percorrere diversi chilometri in prossimità di una strada.

La lampada per casco arrampicata può essere usata quando fa freddo?

Alcuni modelli di lampade non temono le temperature particolarmente rigide. Se pensi di avventurarti in climi particolarmente rigidi, cerca un dispositivo dotato di pulsante on /off di dimensioni generose, che può essere facilmente azionato anche se indossi i guanti.

Più lumen equivale a maggior luce?

A rigor di logica sì: maggiore è il numero di lumen, più luminosa è la luce. Tuttavia, non sempre questo principio è valido. Il modo con cui una lampada riesce a focalizzare e a dirigere il suo fascio di luce può influire su come quei lumi sono utilizzati.

Guarda la distanza del raggio, non solo i lumen. La luminosità è una misura importante del valore di un proiettore, ma non è necessariamente la caratteristica che ti è indispensabile in ogni circostanza di utilizzo. Un raggio uniforme e di ampia portata è più importante della quantità di luce che puoi ottenere.

Ci sono delle lampade che utilizzano batterie ricaricabili?

Sì, e in questo modo puoi ottenere indubbi vantaggi. Il più importante è il costo di gestione del dispositivo. Se usi molto il tuo casco arrampicata leggero, un modello che funziona con batterie ricaricabili può farti risparmiare un sacco di soldi sulla sostituzione delle pile.

Tuttavia, anche le batterie usa e getta hanno indubbiamente dei vantaggi. Ad esempio, puoi sostituire le pile in modo rapido e veloce in qualsiasi situazione. Alcuni proiettori ricaricabili sono dotati di un pacco batteria di riserva per darti lo stesso effetto o ti consentono di scambiare le batterie usa e getta quando quelle ricaricabili si scaricano.

Cosa sono le lampade multiuso?

Potremmo dire che, in questo settore, le innovazioni sono all’ordine del giorno.

Stiamo assistendo a una sempre maggiore diffusione delle cosiddette luci multiuso, che possono essere convertite da una torcia elettrica a una lampada frontale a una luce per bici. Se stai cercando una singola fonte di luce che possa veramente fare qualsiasi cosa, questo tipo di prodotto è un ottimo punto di partenza. Lo puoi tranquillamente riporre anche nel tuo zaino.

  • Voto:
4.9