Samsung Galaxy Note 9: Tutti i segreti prima del grande lancio

Ormai sono considerate delle vere e proprie celebrità. Prima della loro uscita se ne parla, girano voci e rumors, la gente è in trepidante attesa, pronta a sorbirsi ore e ore di fila per essere tra i primi ad aggiundicarsi il primo in assoluto.

No, non stiamo parlando dell’uscita di un nuovo colossal al cinema, nè dell’ultimo disco di una rockstar di fama mondiale. Stiamo parlando di smartphone, le vere e proprie superstar della tecnologia.

Parliamo del nuovo Galaxy Note 9 di Samsung, precisamente. Sempre più tecnologico, sempre più all’avanguardia. Le voci e le anticipazioni sono davvero tante. Noi abbiamo le abbiamo raccolte tutte, confrontando i siti più più affidabili e le fonti più accreditate.

Questo articolo ti dirà tutto ciò che hai bisogno di sapere sulla nuova superstar di casa Samsung.

Samsung Galaxy Note 9: Data di rilascio

Ormai è ufficiale: la presentazione di Samsung Galaxy Note 9 è fissata per il 9 agosto 2018, in occasione di un evento Samsung Unpacked. Samsung l’ha confermato con un teaser tutto all’insegna della S Pen. Il lancio effettivo dello smartphone sul mercato dovrebbe avvenire entro la fine dello stesso mese.

Anche quest’anno, come ormai è nella tradizione della ruggente guerra a colpi di tecnologia tra Apple e Samsung, il nuovo dispositivo Note raggiungerà gli scaffali poche settimane dopo il lancio, all’incirca nello stesso periodo in cui Apple lancerà l’iPhone X Plus.

Già a partire dai primi giorni di Settembre, il Samsung Galaxy Note dovrebbe arrivare anche in Italia, anche se alcune fonti suggeriscono che il 24 agosto potrebbe essere la data di uscita globale. La cosa certa è che non è ancora il momento di fare delle previsioni riguardo la messa in commercio. Bisognerà aspettare che sia Samsung stessa ad annunciare tutti i dettagli tra pochissime settimane.



Samsung Galaxy Note 9: Specifiche

Tutto quello che si sa riguardo le specifiche del nuovo Galaxy Note 9 sono sopratutto dei rumors, provenienti, però, da fonti abbastanza affidabili.

Per esempio, secondo un documento della commissione brasiliana di certificazione delle telecomunicazioni ANATEL, condiviso su SlashLeaks, e come conferma anche IceUniverse, la batteria del nuovo gioiello Samsung vedrà un aumento da 3.300 mAh a 4.000 mAh, anche se, a quanto pare, le dimensioni dello smartphone resteranno le stesse del Galaxy Note 8, oppure le supereranno di pochissimo.

Samsung potrebbe anche lanciare un caricatore wireless più veloce insieme al Note 9, ma non solo. Roland Quandt di WinFuture ha svelato anche il possibile lancio di un Wireless Charger Duo, un caricabatterie dotato di due pad, che consentono di caricare due dispositivi insieme come smartphone e smarwatch.

Altre voci corrono sull’aumento della memoria RAM. Il Galaxy Note 8 raggiungeva i 6 GB di RAM, ma altri smartphone di ultimissima generazione sono arrivati a mettere a disposizione dell’utente 8 GB. Eldar Murtazin di Mobile Review afferma di aver già avuto modo di vedere il Galaxy Note 9 e, stando alle sue parole, il Note 9 avrà 6 GB di memoria nella sua configurazione standard ma che sarà disponibile anche un’opzione da 8 GB.

Nel suo rapporto, Murtazin afferma anche che lo standard Note 9 offrirà 64 GB di spazio di archiviazione e saranno disponibili delle configurazioni da 256 GB e 512 GB, per il modello di fascia più alta. E comunque tale opzione potrebbe non essere disponibile su tutti i mercati.

Riguardo al display, ancora una volta nulla è sicuro. Secondo il sito SamMobile, The Investor e un report di The Bell from the Korea, le sue dimensioni potrebbero arrivare a misurare 6,4 pollici. Informazioni più precise sono trapelate da un video di PocketNow. Secondo le specifiche elencate nella confezione, il display del Note 9 sarà di 6,3 pollici se misurato come un rettangolo completo o 6,2 pollici quando si considerano gli angoli arrotondati, con una risoluzione Quad HD, 2560 x 1440 pixel.

Secondo il rapporto di Bloomberg, Samsung vedrà un potenziamento della fotocamera. Sembra che il Note 9 adottarà alcuni dei miglioramenti già introdotti con il Samsung Galaxy 9, tra cui la possibilità di scattare foto di qualità superiore anche in condizioni di luce scarsa e la riduzione del disturbo multiframe.

Esattamente come il suo predecessore, il Samsung Note 9 verrà probabilmente dotato di una doppia fotocamera sul retro, che offre lo zoom digitale. Si parla anche di una fotocamera selfie con messa a fuoco automatica da 8 MP.

Il Note 9 potrebbe anche ereditare dal Galaxy 9 la possibilità di catturare video in super slow-motion a 960fps, così come potrebbe anche riproporre la funzione Emoji di AR, che ti consente di trasformarti in emoji animato con l’aiuto della videocamera.

La S Pen è stata uno dei principali punti di forza della linea Samsung Note e con il Note 9 potrebbe essere ulteriormente migliorata. Corrono voci secondo cui questa potrebbe essere dotata di connessione Bluetooth, che ti consentirà di utilizzarla per controllare il telefono da remoto, compreso il controllo della riproduzione musicale. Tutto ciò è stato confermato dalla  FCC. Tra le altre funzioni che questa S Pen può avere ci sono anche la possibilità di sbloccare a distanza il telefono e di personalizzare le funzioni che può svolgere. C’è anche chi parla di un microfono integrato, per permetterti di gestire le chiamate. Sempre secondo il rapporto dell’FCC, la batteria della S Pen potrebbe ricaricarsi attraverso lo stesso smartphone quando viene inserita nella porta dello stilo.

Dal punto di vista del software, è possibile, anzi è ormai quali certo, che il Samsung Galaxy Note 9 funzioni con Android Oreo, la stessa utilizzata già dallo smartphone Google Pixel 2. Ma che si tratti di Android 8.0.0 o Android 8.1 non è ancora confermato. Il nuovo Android P, invece, sarà probabilmente riservato, almeno nel primo periodo della sua uscita, alla prossima linea Pixel 3 XL, che dovrebbe raggiungere i nostri scaffali ad ottobre.

Il processore, è questa notizia dovrebbe essere abbastanza certa poichè proviene dalla stessa azienda Samsung, dovrebbe essere il Qualcomm Snapdragon 845, che ha già dimostrato incredibili prestazioni sul Galaxy S9, sebbene la potenza complessiva non superi il chip A11 Bionic di iPhone X.

Secondo il coreano Herald, il telefono verrà lanciato con Bixby 2.0, una versione aggiornata dell’assistente vocale dell’azienda. La novità consiste nel fatto che il riconoscimento vocale sarà migliorato, i tempi di risposta saranno più rapidi e la conversazione molto più enfatica e naturale. Per il mercato italiano, però questa notizia è relativamente importante, dato che la versione precedente non prevedeva la lingua italiana. La speranza è che la nuova versione sia più poliglotta.

Con il Samsung Note 9 rivedremo alcune delle novità già introdotte dal Galaxy S9. Come la posizione del lettore di impronte digitali, per esempio, che sarà collocato sotto alle due fotocamere posteriori. Altre caratteristiche, che sono già state anticipate e che sono ormai date per certe, includono il riconoscimento facciale, lo scanner dell’iride e la funzione Intelligent Scan già vista sul Galaxy S9, che unisce le due opzioni biometriche. Non dimentichiamo infine la funzione di protezione da polvere e acqua.

Samsung Galaxy Note 9: Design

Come si può notare da un rendering del dispositivo di OnLeaks, che sebbene non sia quello ufficiale, ha un ottimo track record e raramente sbaglia le sue previsioni, per quanto riguarda il design, il Samsung Galaxy Note 9 assomiglierà molto al Galaxy S9 Plus. Sarà solo un pò più grande, a differenza di quest’ultimo avrà in dotazione la S Pen e verrà aggiunto qualche piccolo dettaglio estetico per renderlo differente.

La differenza più grande è sul retro dove, come abbiamo già detto, troveranno posto le due telecamere posizionate orizzontalmente e lo scanner di impronte digitali. Il fatto che lo scanner sia posizionato lì rende l’utilizzo del telefono molto più pratico e il riconoscimento digitale molto più comodo. La parte anteriore del dispositivo assomiglia molto al Note 8, quindi non c’è da aspettarsi troppe novità sotto questo aspetto.

I colori in cui lo smartohone sarà disponibile, secondo Galaxy Club, sono 5: nero, grigio, viola o porpora, blu e marrone. La S Pen in dotazione corrisponderà al colore del telefono.



Samsung Galaxy Note 9: Prezzo

E riguardo il prezzo? Considerando il fatto che il Samsung Note 8 costava 999€ al lancio è inutile sperare che il Galaxy Note 9 costi di meno. Il dibattito si concentra sul superamento o meno della soglia psicologica dei 1000 euro.

Secondo alcune fonti, Samsung deciderà di superare questa soglia solo in futuro con il Galaxy S10 e il Galaxy X, il suo primo smartphone pieghevole.

Altre voci, invece, affermano l’esatto opposto. Secondo queste ultime, il prezzo di partenza sarà intorno alle 1050 euro, quindi non di troppo superiore ai 999 chiesti per la versione base di Note 8 ma comunque più alto della soglia psicologica dei 1000 euro.

Per il modello con i 512 GB di memoria si parla addirittura di un prezzo che si aggira intorno ai 1250 euro.

In ogni caso, soglia dei 1000 euro o no, il Samsung Note 9 rappresenta un nuovo passo verso l’evoluzione tecnologica degli smartphone, sempre più simili, ormai, a dei veri e propri assistenti personali multifunzionali, tanto che per meglio definirli è stato coniato il nuovo termine “phablet” e a questa categoria potremmo sicuramente assegnare Samsung Galaxy Note 9. Per sapere con esattezza quali sorprese ci riserverà, non dovremo fare altro che aspettare qualche giorno.