Le 7 Migliori Testiere per Letto: Dona alla tua Camera un Tocco di Classe

Dopo aver acquistato una camera da letto in economia, con un letto senza testiera, ho deciso di costruirmene una, dato che me la cavo abbastanza bene con il bricolage

Finalmente anch’io avrei potuto sfruttare la testiera come appoggio dei cuscini per leggere  o guardare più comodamente la TV. Inoltre a lungo andare il muro si sporca, mentre la testiera è di facile pulizia!

Tuttavia, non ho fatto i conti con il budget e con un errore di “progettazione”!

Ho fatto tagliare al falegname un’anima in legno un po’ più corta e su quelle misure ho calcolato il fabbisogno del rivestimento. Non ho però calcolato che la struttura di compensato andava prima rivestita con uno strato di spugna.

Risultato: il rivestimento che ho acquistato era troppo corto e adattarlo alla bell’e meglio è stata un’impresa.

E pensare che se avessi fatto qualche ricerca più approfondita sul mercato avrei visto che ci sono testiere già pronte e avrei evitato di sbattere la testa così duramente… ah, se per una volta avessi ascoltato mia moglie!

Qual è la migliore testiera per letto?

La migliore testiera per letto valorizza l’arredamento e dona il massimo comfort, con stile. È il complemento ideale sia del letto matrimoniale sia di quello della camera dei ragazzi, con un look semplice o impreziosito da decorazioni.

Di proposte sul mercato se ne possono trovare tantissime ed è possibile farsi un’idea leggendo commenti e opinioni delle diverse proposte sui forum di internet. Anche l’acquisto attraverso la vendita online è un canale praticabile per spuntare prezzi più economici.

Vi potete concentrare così sullo stile della testiera che deve armonizzare l’ambiente, sulle forme e sul disegno, scegliere il materiale morbido o duro, decidere di aggiungere alcuni complementi come mensole e ripiani. Anche nella scelta dei materiali potrete scegliere voi stessi rivestimenti in pelle genuina o similpelle imbottita, fodere in tessuto come velluti e rasi, mentre il legno fornisce un effetto rustico o antico e il metallo uno stile minimalista e moderno.

Valutate l’altezza affinché non sia troppo bassa ma nemmeno troppo alta. Per quanto riguarda il fissaggio a parete, nessun problema: tutti prodotti includono accessori per il fissaggio stabile.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori testiere per letto:

1. Cangù Soffy Trapunta Testata Tortora

La migliore per: si inserisce sulla testata esistente

Si tratta di un cuscino molto soffice e confortevole, imbottito con morbida ovatta, che ti permette di rendere morbida e accogliente la testata del letto esistente.

La struttura, che ha una dimensione di 160 x 190 cm, è facile da montare: sono infatti presenti due cerniere laterali, che forniscono l’agio necessario a posizionare il cuscino in modo corretto e senza alcuno sforzo.

Se lo si desidera, è possibile rimuovere l’imbottitura, lasciando così il solo rivestimento che dona un tocco di classe a ogni ambiente, in qualsiasi stile. Il tessuto esterno è 100% poliestere, mentre l’imbottitura è ovatta in poliestere 100%. Caratterizzato da un buon rapporto qualità prezzo, è lavabile in lavatrice a 30°C.

  • Facile da applicare
  • Imbottitura rimovibile
  • Si lava in lavatrice

2. Spazio Casa Testata Letto in Ferro Battuto Foglie Oro

La migliore adatta a tutti i tipi di arredamento

Elegante e raffinata, questa testata letto in ferro battuto si adatta facilmente a tutti i tipi di arredamento grazie alle varianti disponibili in finiture lucide o opache.

Ha una predisposizione per fissaggio a muro. Realizzata con una dimensione “matrimoniale” è adatta ad una rete/materasso largo 160 cm. La misura finita (ingombro) della testata è di circa 10 centimetri maggiore rispetto alla larghezza della rete del letto.

Per soddisfare specifiche esigenze, è possibile richiedere la testata con delle dimensioni personalizzate. La struttura è fabbricata interamente con tubolari e tondini in ferro battuto. Il prodotto è disponibile anche come letto, con testata e pediera abbinate. Inoltre è possibile acquistare un giroletto dal design lineare rispetto alla pediera decorata prevista per il letto.

  • Possibilità di fissarla a muro
  • Elegante
  • Dimensioni personalizzabili

3. ZStyle Testiera testata letto matrimoniale eco-pelle 2

La migliore per: rivestimento lavabile

Curata in ogni più piccolo dettaglio, questa testiera è un vero e proprio componente di arredo di design, che dona un tocco di classe alla camera da letto.

È realizzata in robusto legno ed è rivestita in raffinata eco pelle bianca, che conferisce una nota luminosa all’ambiente. Si fa inoltre apprezzare per la praticità di manutenzione: si può infatti lavare: è sufficiente passare un morbido panno inumidito.

Le sue dimensioni sono pari a 180 x 90 cm e viene consegnata in due pannelli separati da 90 x 90 cm. In dotazione vengono forniti gli accessori per consentire di fissarla al muro.

  • Design
  • Praticità
  • Fissabile a parete

4. Suenoszzz Dakota Testiera Arancione

La migliore per: grande varietà di colori disponibili

È un’elegante testiera imbottita, con struttura in legno di pino e rivestita in similpelle di alta qualità. Dalle linee semplici e armoniose, dona un tocco raffinato alla camera da letto, e grazie all’ampia disponibilità di colori disponibili (complessivamente 10) si integra facilmente con qualsiasi tipo di arredamento classico o moderno.

Il suo spessore è pari a 4 cm. Le operazioni di manutenzione sono poche e molto semplici: basta passare sulla testiera un panno umido con sapone neutro, effettuando un movimento circolare. In caso di macchie particolarmente difficili si può utilizzare dell’alcool miscelato in acqua.

Viene fissata al muro e nella confezione sono inclusi tutti gli accessori per il montaggio.

  • Design
  • Facile manutenzione
  • Accessori montaggio

5. Testiera per letto Marckonfort Lyon

La migliore per: raffinata eleganza

Questa testiera imbottita di cuoio sintetico dona un tocco raffinato alla camera da letto, rendendola ancora più accogliente.

Morbida e confortevole, è disponibile in diversi colori e misure. È fabbricata con una struttura rigida di compensato e schiuma ad alta densità.

Le borchie sono inserite a mano, con sapiente arte artigiana. La parte centrale è unita con cerniere. Il montaggio è molto semplice e con il prodotto vengono acclusi il kit di fissaggio alla parete e le istruzioni.

  • Confortevole
  • Morbida
  • Semplice montaggio

6. Testiera per letto Marckonfort Ibiza

La migliore per: curata nei dettagli

Rivestita in pelle sintetica di alta qualità, piacevole al tatto, è disponibile in diversi colori per consentire un’integrazione perfetta con l’arredamento della camera.

La struttura rigida di compensato garantisce una lunga durata nel tempo, mentre l’imbottitura morbida e confortevole offre il massimo relax. Si fa apprezzare per la cura minuziosa dei particolari, come i sei eleganti bottoni nella parte centrale.

È fornita insieme a tutto ciò che occorre per il fissaggio alla parete. La manutenzione è semplice e pratica: basta passare un panno umido.

  • Armoniosa
  • Morbida
  • Kit montaggio

7. Testiera per letto bianca Suenoszzz Dakota

La migliore per: comfort

Non ci si alzerebbe mai dal letto, tanto è confortevole questa testiera! Imbottita con schiuma di poliuretano ad alta densità (30 kg), è rivestita in morbida similpelle soffice al tatto.

La struttura è in legno di pino. Il colore può essere scelto fra dieci tonalità differenti: blu, argento, marrone, beige, cenere, arancione, bianco, nero, rosso e verde.

Si pulisce con facilità passando un panno inumidito e del sapone neutro (o alcol in caso di macchie tenaci). Tutto il materiale necessario per il fissaggio al muro è accluso nella confezione.

  • Morbida
  • Kit montaggio
  • Pratica pulizia




Guida all’Acquisto: le migliori testiere per letto del 2019

Perché acquistare una testiera per il letto?

Ci sono momenti nella vita domestica che ci spingono al cambiamento. migliore-testiera-per-lettoMagari si tratta di cambiare la disposizione dei mobili in soggiorno, oppure di tinteggiare con un motivo floreale le pareti della cucina. E magari, con una piccola modifica, dare un look completamente diverso alla zona notte. In quest’ultimo caso non sono necessari particolari stravolgimenti: basta infatti cambiare la testiera del letto.

Un letto con una bella testiera dà un tocco in più alla nostra camera. La maggior parte dei letti ha già una testata; tuttavia, a volte è possibile acquistarne una separatamente o pensare di rivestire quella esistente se si vuole rinnovare l’aspetto con un investimento contenuto. La testiera in effetti ha una posizione centrale in una camera: è la parte più visibile del nostro letto.

Quali tipi di testiera del letto ci sono sul mercato?

La testiera dice molto di noi. Se sei un tipo più glam e razionale, probabilmente non sceglieresti un semplice letto con struttura in legno. E se preferisci disegni sottili e neutri, probabilmente non compreresti una testata decorata con colori chiari o dettagli appariscenti.

Oltre allo stile e al colore della testiera, è necessario considerare anche le dimensioni e i materiali utilizzati.

Pannello pieno – La testiera con pannello pieno ha una forma ben delineata e consistono di un pannello o di diversi pannelli assemblati tra loro. Questi tipi possono anche offrire disegni con dettagli verticali o orizzontali.

A listelle – La testiera a listelle presenta file verticali o orizzontali di materiale, solitamente in legno o metallo, ad esempio in ferro battuto. Alcune versioni hanno le doghe montate vicine tra loro, mentre altre le hanno maggiormente allontanate.

Baldacchino – La testiera del baldacchino si collega ad una struttura sopraelevata. Alcuni modelli hanno la testata direttamente collegata a ciascuna barra del baldacchino, mentre altri si caratterizzano per una leggera separazione.

Con imbottitura – La testiera imbottita può caratterizzarsi per una varietà di dettagli, come il trapuntato, il borchiato, o in tessuto con cordincini e filati. Molte tipologie sono piatte nel profilo, mentre alcune presentano bordi alari. Sono il tipo classico per alberghi.

A libreria – La testiera a libreria ha scaffali o angoli progettati come basi d’appoggio per riporre degli oggetti. Le mensole possono essere visibili sulla parte anteriore della testiera, di fronte al letto, oppure possono essere ricavate ai lati di una struttura anteriore solida, generalmente in legno.

Curva – La testiera curva imita la forma di una slitta in stile nordico. Si curva allontanandosi dal materasso e può essere impreziosita con molteplici dettagli stilistici.

Che dimensione può avere la testiera?

Un’altra considerazione importante quando stai valutando l’acquisto di una testiera è la dimensione del tuo letto. Puoi trovare facilmente sia una testiera per letto singolo sia una testiera per letto matrimoniale.

Molte opzioni, in particolare quelle montate su telaio, corrispondono a una larghezza specifica del letto. Ricorda che puoi sempre scegliere testiere da parete o da terra di dimensioni maggiori o più piccole, ma è utile conoscere la larghezza del tuo letto prima di effettuare l’acquisto.

Ecco le dimensioni medie in funzione delle misure standard del materasso. Ciò che molti ignorano è che le misure dei materassi sono stabilite da una serie di normative europee: esiste infatti una norma distinta per i materassi dei bambini per quelli degli adulti

Materasso singolo – Il materasso ad una piazza, definito più comunemente materasso singolo, ha una larghezza variabile dagli 80 ai 90 centimetri. Per quanto riguarda invece la lunghezza, possiamo trovare in commercio misure di 190 o 200 centimetri.

Materasso matrimoniale – La dimensione del materasso matrimoniale è generalmente il doppio di uno singolo. A parità di lunghezza di 190-200 cm, la larghezza è di circa 160-170 cm.

Le combinazioni possibili quindi generalmente sono 4 variando lunghezza e larghezza, ma c’è anche chi, in commercio, propone misure XXL con larghezza di 180 cm per i clienti più esigenti,

Formati intermedi e più grandi – In questa categoria rientrano diverse tipologie di strutture. Abbiamo ad esempio una soluzione con materasso a una piazza e mezza, che ha una larghezza di 120 cm, e il materasso a piazza francese, che ha una larghezza di 140 cm.

Sul mercato si può trovare anche il materasso a tre piazze, che può arrivare a una larghezza di 400 cm.

Come si può utilizzare una testiera?

Al di là del puro fattore estetico, le testate possono essere utilizzate per fini pratici. Così, se hai una piccola camera e hai bisogno di ulteriore spazio per vestiti, libri o soprammobili, puoi scegliere una testiera con ripiani. Si tratta di una struttura autoportante dotata di cassetti, mensole e scomparti nascosti che consentono di riporre indumenti o oggetti di vario tipo.

C’è anche la testiera con funzione di libreria, che può essere montata a parete. Non solo ti consentono di mettere in mostra la tua biblioteca personale, ma possono anche usate per posizionare cornici con le fotografie, vasi e altri elementi decorativi per impreziosire ulteriormente la camera da letto.

In che materiali sono fatte?

Questo è un capitolo ampio e diversificato, che richiederebbe una lunga trattazione. Puoi trovare la tastiera in un’articolata scelta di materiali, ciascuno con i suoi dettagli estetici e peculiarità.

Imbottiti – Coperture in lino, velluto, pelle naturale e pelle sintetica e altro ancora… le testate di questo tipi offrono imbottiture che le rendono più comode per appoggiarsi. Il rivestimento può essere lasciato semplice e disadorno o rifinito con dettagli.

I più comuni tocchi finali per le strutture imbottite sono il trapuntato con bottoni e il rivestimento con borchie metalliche (ottone). Ci sono poi gli annodati in cordami e filati, che si spirano alla classica sedia con schienale alto. Questi presentano talvolta braccia che si estendono dai bordi della testiera e spesso includono trapuntature e finiture con chiodi.

Legno – Questo materiale può essere colorato o dipinto e disegnato con linee classiche o contemporanee. Ci sono alcuni stili iconici che rientrano nelle testate in legno, tra cui il pannello pieno, la stecca e la curvatura a slitta. Alcune testate in metallo presentano anche degli elementi in legno.

Metallo – Realizzata con una serie di barre di metallo, questa opzione di testata offre design aperti anziché uno sfondo solido. Ferro battuto, ottone e acciaio satinato sono solo alcune delle finiture disponibili in questo robusto materiale.

È inoltre possibile trovare combinazioni che incorporano elementi in legno. La lavorazione del metallo, così come il motivo creato dalle aste, può sposare bene le testate vintage, tradizionali o moderne.

Materiali naturali – Includiamo in questa categoria anche il vimini, il rattan e, in generale, tutte le fibre naturali. Indipendentemente dal materiale naturale utilizzato, queste testate sono tessute con varie trame e evocano una bellezza casual nelle case costiere o di campagna.

Come si monta la testiera?

Non ci sono altezze standard fisse. Le testiere sono infatti dimensionate in base alle misure del letto (come abbiamo visto con i materassi). Bisogna però resistere alla tentazione di ridimensionarle in larghezza, in quanto quei pochi centimetri in meno fanno la differenza.

Esistono tre opzioni di installazione comuni per le testate. Il montaggio a parete richiede una superficie piana per perforare, ma funziona con qualsiasi telaio del letto.

Vi è poi la soluzione che prevede di fissarla al letto, creando una struttura autonoma e autoportante una volta installata. Infine c’è l’installazione libera: la testiera non presenta alcun foro e di solito può essere facilmente equipaggiata per il montaggio a parete o direttamente al letto.

Quanto è grande la tua camera da letto?

Se non hai una grande camera da letto potresti essere limitato nelle dimensioni e nel tipo di testiera da installare. Prima di guardare i letti, in particolare quelli con grandi testiere, assicurati di fare misurazioni accurate della tua camera per garantire una corretta integrazione della struttura.

Anche lo spazio delle pareti è un fattore determinante. Se hai finestre e porte in prossimità del punto di installazione del letto, accertati che, una volta posizionata la struttura, potrai ancora aprirle correttamente.

Che stile della testiera è adatto a me?

Una volta determinata la dimensione del letto, è il momento di decidere che tipo di testiera è adatta a te. Alcune sono pensate per essere il centro del design nella camera da letto e quindi possono essere estremamente alte e grandi mentre altre possono essere di dimensioni standard ma variamente ornate.

Se hai intenzione di aggiungere cornici con foto, lampade decorative e soprammobil realizzati in modo tale da attirare l’attenzione, il design della testiera passa un po’ in secondo piano, per far risaltare al meglio gli oggetti esposti.

È meglio una testiera funzionale o di tendenza?

In cima alla lista delle considerazioni devi mettere questa domanda: mi serve una testiera pratica e funzionale o posso dare libero sfogo al mio estro creativo? Ci sono diversi modelli che non sono solo belli, ma che servono anche a uno scopo. Alcune delle tipologie più grandi possono trasformarsi in un vero e proprio centro multimediale, con TV a schermo piatto e sistemi stereo.

Se hai una parete abbastanza grande puoi addossare una testiera da adattare contro solo come oggetto di design, ma se la stanza è piccola una testiera funzionale può fornire spazio per contenere tutti gli extra che necessiti avere nella tua camera da letto. Se ti piace leggere o guardare la TV a letto, una testata con una finitura di tipo molto morbido a cui appoggiarsi può essere la migliore.

Come prendersi cura della testiera?

Ci sono alcuni modelli che sono più facili da curare e più longevi nei materiali rispetto ad altri. È bene pensare se sei disposto o meno a dedicarti un po’ di più alla cura della tua testata prima di effettuare l’acquisto.

Le testate dei letti in metallo, non importa quanto siano costose, probabilmente si appannano un po’ nel tempo se non vengono curate di volta in volta con un rivestimento protettivo e lucidante. Questo prodotto non deve essere permanente come una vernice: un detergente con una base di olio può impedire che la struttura si rovini a causa dell’umidità nell’aria.

Anche le testate in legno decorato richiedono un po’ di spolveratura e lucidatura extra. Entrare in tutte quelle piccole scanalature può essere un po’ una sfida: è questo il motivo perché tante persone scelgono testiere in legno meno dettagliate. Per queste strutture è raccomandato un buon prodotto per legno e cera. Se ben curato, il legno può essere uno dei materiali più duraturi tra cui scegliere.

Le testate in pelle e vinile sono tra le più facili da curare. Basta una salvietta o un panno umido (e un detergente per la pelle se richiesto) per effettuare una semplice ed efficace manutenzione settimanale. Quando cambi la biancheria da letto, basta una passata e sei a posto.



Lascia un commento