Dove Lo Butto? Le 9 Migliori Pattumiere

Non sempre ci accorgiamo di quanto sia importante avere a disposizione la migliore pattumiera. 

Se provate a chiedere in giro che cosa viene utilizzato più intensamente in cucina, molti risponderanno “i fornelli”, oppure “ il frigorifero”. No. Anche se può sembrare strano, la risposta giusta è: il bidone della spazzatura.

Con così tante opzioni tra cui scegliere (da un contenitore di plastica di pochi euro a una versione di design da più di 100 euro), sembra difficile valutare quale sia il modello giusto per soddisfare le proprie esigenze.

Ma con le corrette valutazioni, scoprirete che è veramente semplice trasformare un semplice oggetto di uso quotidiano in un prezioso strumento per ottimizzare la gestione dei rifiuti, rendendo la raccolta differenziata un divertente gioco.




Qual è la migliore pattumiere?

Nella nostra guida, trovate nove modelli scelti con cura in base alle specifiche esigenze di raccolta differenziata. Abbiamo proposto delle soluzioni che si prestano a soddisfare ogni necessità pratica.

Se poi si vuole trasformare il consueto atto di eliminare i rifiuti in una pratica divertente, ecco che vengono in aiuto le proposte di designer, brand di arredamento, esperti di home decor, con oggetti esteticamente attraenti, multicolori e naturalmente funzionali, pratici e salva-spazio.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori pattumiere:

1. Songmics LTB54L

La migliore per: meccanismo silenzioso

L’apertura/chiusura dei coperchi avviene in modo silenzioso e senza dover utilizzare le mani. La pattumiera è infatti progettata con un originale sistema di pedali colorati che aiutano a identificare i diversi rifiuti destinati alla raccolta differenziata.

La sua struttura è in robusto acciaio inossidabile, resistente alla corrosione e durevole, mentre la base è in plastica per evitare scivolamento e proteggere il pavimento.

È dotata di tre cestini interni, ciascuno dei quali ha una capacità di 18 litri.

2. Pattumiera Terry Ecocab

La migliore per: fondo della struttura chiuso

È un contenitore in polipropilene grigio specifico per la raccolta differenziata dei rifiuti. Si rivela ideale per sacchi da 110 litri, che restano agganciati saldamente e, una volta pieni, si tolgono con facilità.

I coperchi si aprono separatamente e rimangono alzati da soli, facilitando l’inserimento della spazzatura. Il fondo della struttura è chiusa, per evitare qualsiasi contatto con il pavimento.

Si monta con facilità in una ventina di minuti. Ha una dimensione di 102 x 39 x 88,7 centimetri e pesa 12 chilogrammi.

3. Pattumiera per la raccolta differenziata Zyon

La migliore per: coperchi saldamente chiusi

Ha tre secchielli separati da dodici litri ciascuno, per dividere i rifiuti in modo efficiente e igienico. I coperchi in plastica, saldamente chiusi e dotati di un meccanismo di apertura a pedale, evitano la fuoriuscita di cattivi odori.

Realizzata in solido acciaio inossidabile con eleganti finiture satinate, dona un tocco di funzionalità ad ogni abitazione moderna. Le sue dimensioni sono pari a 55 x 31 x 44 centimetri.

4. Pattumiera Kis

La migliore per: design

Combina la funzionalità con un’estetica molto ricercata. I tre secchi, utilizzabili separatamente, possono essere combinati tra loro per formare un raffinato fiore.

I loro coperchi sono di colore differenti, per semplificare al massimo la raccolta differenziata. L’apertura a scatto si rivela molto pratica.

Ciascun modulo misura 39,5 x 39,5 x 54,5 centimetri ed è predisposto per accogliere un sacchetto da 30 litri.

5. Dea Home Z434M040

La migliore per: grande capienza

È un set di tre bidoni per la raccolta differenziata, realizzati nei colori verde (vetro), bianco (carta) e giallo (plastica). Ogni contenitore ha una capacità di cinquanta litri e misura 39 x 36 x 54 centimetri.

Il coperchio può essere aperto completamente, lasciando quindi grande agio per introdurre anche rifiuti voluminosi. La struttura è molto robusta e resiste alle basse temperature, consentendo così di lasciarla all’aperto anche nei mesi più freddi.

6. Pattumiera estraibile RP

La migliore per: guide scorrevoli

Questa pattumiera per la raccolta differenziata scorre su due guide metalliche, da posizionare nell’armadietto sotto il lavello.

Ideale per spazi ridotti (ha una dimensione di 36 x 38 x 23 centimetri) è composta da due secchi di 7,5 litri ciascuno. Il coperchio si solleva in automatico attraverso un sistema brevettato.

Per l’installazione è sufficiente fissare quattro viti per i binari inferiori. Viene anche fornita una dima per il corretto posizionamento dei fori.

7. Cestino basculante Rotho F600019

La migliore per: spazi ristretti

La sua forma sviluppata verso l’alto (la struttura misura 33,3 x 25,2 x 47,6 centimetri) consente di posizionare agevolmente questo cestino in polipropilene anche in spazi ristretti.

Ha una capacità di 25 litri ed è dotato di coperchio con sistema di apertura a scelta: basculante o tradizionale. Lo spazio di raccolta è ottimizzato, con portasacchetti nascosto.

È un prodotto made in Switzerland ed è garantito vent’anni anni.

8. Pattumiera a Pedale Curver

La migliore per: grande pedale

È una pattumiera da cinquanta litri (misure: 73 x 39,8 x 29,4 centimetri), realizzata in robusto polipropilene resistente agli urti, in colore grigio metallizzato.

Il suo pedale di grandi dimensioni semplifica al massimo l’apertura. Di semplice pulizia, ha un coperchio anti-odore e con silenziatore.

Grazie al suo particolare sistema di bloccaggio, è possibile richiudere il sacchetto senza sporcarsi quando è completamente pieno e richiede di essere sostituito.

9. Mongardi Mr. B Tris

La migliore per: vani per i rotoli

È un “tris” di portasacchi per la raccolta differenziata, progettati con ampi spazi dedicati ai rotoli. Si presta ad accogliere sacchetti di capienza compresa fra gli 80 e i 110 litri e ha una dimensione di 37,5 x 46 x 79 centimetri.

La struttura è realizzata in metallo e polipropilene. Il montaggio è rapido e semplice e offre un’ampia modularità: si può scegliere il numero di contenitori da abbinare.




Spirito verde

Le pattumiere, intese come contenitori per la raccolta differenziata, migliore-pattumierahanno iniziato a far parlare di sé in concomitanza con la diffusione del riciclaggio dei rifiuti. Perché, come sappiamo bene, nei nostri centri abitati questa pratica è diventata da qualche decennio un obbligo prima che una normale consuetudine, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale.

E così, anche per non incorrere in salatissime sanzioni, si è iniziato a separare diligentemente l’immondizia in base al materiale e alla tipologia: plastica, vetro, carta, umido, secco…

È vero che in questi casi viene in aiuto l’arte di arrangiarsi, utilizzando magari sacchi, sacchetti, cestini e contenitori posizionati su un trespolo di fortuna. Ma è anche vero che in questo modo, oltre che ad avere delle soluzioni di dubbio gusto estetico, si rischia di sprecare un mucchio di spazio. E si sa, in casa lo spazio non basta mai.

In questo scenario hanno iniziato a diffondersi i set di contenitori per la raccolta differenziata.

Criteri di scelta

Tra le caratteristiche da prendere in considerazione per ottimizzare la separazione dei rifiuti vi è innanzitutto il numero di contenitori, da valutare in base alle richieste di differenziazione da parte dei singoli Comuni.

Altrettanto importanti sono le dimensioni. Le misure in questo caso vanno prese con il massimo scrupolo, per evitare di acquistare un bidone esteticamente piacevole ma che proprio… non ci sta!

Un altro aspetto è rappresentato dal materiale. Si va dalle soluzioni più economiche in plastica a quelle in acciaio inox, più resistenti ma generalmente più costose.

In base alla dislocazione dei bidoni, è bene prendere in considerazione se è meglio scegliere un modello aperto o chiuso, a pedale o fisso, da esterno o da interno, con ruote o senza.

Lascia un commento