Sei Sempre il Benvenuto con i 5 Migliori Mobili da Ingresso

Ingresso e corridoio non sono facili da arredare ma sono un autentico biglietto da visita di ogni casa. L’arredamento deve essere quindi scelto in modo attento e minuzioso.

Le soluzioni sul mercato non mancano ma non sempre è facile scegliere il miglior mobile da ingresso che rifletta in modo adeguato lo stile dell’abitazione e, non meno importante, la nostra personalità.




Qual è il miglior mobile da ingresso?

In negozio i prezzi di questi mobili sale a volte alle stelle e finisce con lo scoraggiarne l’acquisto. Ma con la vendita online anche questo problema è risolto.

In rete puoi trovare infatti una vasta scelta di modelli di marca in ogni stile, dimensioni e materiali… sempre proposti al prezzo più basso. Prodotti di qualità che vengono descritti con cura nelle recensioni, anche con il supporto delle opinioni di chi li ha già montati in casa per accogliere i propri ospiti con un caloroso benvenuto.

Qui di seguito ti presentiamo i migliori mobili da ingresso:

1. Habitdesign 0B6742BO Mobile da ingresso con cassetto e specchio

Il migliore per: a sospensione

Dal design moderno, questo mobile da ingresso a sospensione si compone di due parti: quella inferiore è dotata di un cassetto per riporre gli oggetti, quella superiore è costituita da uno specchio.

È progettato con una profondità molto contenuta (29 centimetri) e si fissa alla parete, per decorare con stile l’ingresso senza occupare spazio. Di semplice montaggio, è corredato di istruzioni e dei relativi attrezzi.

  • Moderno
  • Compatto
  • Semplice montaggio

2. Homcom Mobile d’Ingresso Moderno

Il migliore per: solidità

Si compone di un pratico appendiabiti, uno specchio e una comoda scarpiera con facile apertura.

È costruito in legno truciolato, molto robusto e stabile, con finitura in melammina. Viene fornito completo di 6 ganci in metallo, disposti due per fila, insieme a un cassetto e a due scompari sopra la scarpiera.

  • Stabile
  • Pratico
  • Accessoriato

3. Elbectrade Entrata moderna

Il migliore per: accogliente

È un’entrata moderna rovere e bianca, molto luminosa, accogliente ed elegante. Si compone di armadio, specchio, pannello appendiabiti con cappelliera, cassettone, mobiletto con cassetto e un’anta.

Si rivela adatta ad ogni tipo di ingresso e dona un tocco di stile e una sensazione di ordine all’ambiente. Occupa pochissimo spazio: misura 145 x 188 x 30 centimetri.

  • Elegante
  • Compatto
  • Completo

4. Avanti Trendstore Guardaroba

Il migliore per: tocco raffinato

Con il suo look leggiadro, in colore legno chiaro/bianco, dona un tocco di classe a ogni ingresso.

Viene fornito completo di specchio, una sezione per riporre le scarpe, appendiabiti (in dotazione vengono forniti tre ganci in metallo).

È possibile montare lo specchio sia sul lato destro che su quello sinistro. Le dimensioni complessive sono di circa 100 x 180 x 25 centimetri.

  • Pratico
  • Versatile
  • Accessoriato

5. Habitdesign 016744z Mobile ingresso con specchio

Il migliore per: amplia lo spazio

Si compone di una cassettiera con maniglia in metallo, di due ripiani e di un grande specchio sviluppato in senso verticale, che contribuisce a dare una sensazione di maggior spazio nell’ingresso.

La finitura è in melanina color caffè e bianco, che dona una notevole luminosità. Misura 81 x 116 x 29 centimetri e viene fornito completo di istruzioni e utensili per il montaggio.

  • Luminoso
  • Trendy
  • Razionale




Importanza del mobile da ingresso?

L’ingresso può essere una stanza multiforme, magari anche ampia e illuminata. Il più delle volte non si può nemmeno parlare di una vera e propria stanza perché non è fisicamente separato dal resto dell’ambiente. Oppure questi spazi sono tanto piccoli che spesso li sottovalutiamo finendo per arredarli di fretta e con poca cura.

Eppure, se scelto con cura in base non solo allo stile della casa, ma anche prendendo in considerazione ogni aspetto funzionale, questo componente di arredamento può offrire tantissimo in fatto di praticità.

Il mobile di ingresso accoglie solitamente uno spazioso appendiabiti per accogliere con ordine i cappotti e le giacche, mentre le borse trovano spazio su una comoda cassapanca. E gli specchi a scomparsa, le luci e gli eleganti soprammobili catturano gli sguardi e iniziano a stupire.

Visto spesso lo spazio ridotto a disposizione – una piccola stanza, un angolo ritagliato o anche una porzione di parete – arredare l’ingresso significa saper trovare il giusto equilibrio tra home design, inventiva e praticità. Le soluzioni di mobili da ingresso sono davvero tantissime e andranno scelte in base ai gusti personali e alla disponibilità di spazio.

Creare l’atmosfera con il mobile da ingresso?

Per arredare lo spazio si può giocare con forme e colori. Magari si può pensare di utilizzare della carta da parati o di verniciare la parete con una tonalità che contrasta con il mobile, per creare uno spazio a se stante.

Ma soprattutto, è importante arredare l’ingresso dandogli vita e rendendolo una vera stanza aggiungendo accessori e complementi importanti.

Spazio per il mobile da ingresso?

I mobili per ingresso devono essere scelti con particolare attenzione, in sintonia con lo stile generale della casa e in base allo spazio disponibile. Un ingresso disordinato e arredato con poco gusto non susciterà una bella impressione agli ospiti mentre un ambiente semplice ma ordinato invoglierà a proseguire all’interno. 

Di sicuro effetto è un mobile a specchio: non solo è estremamente decorativo, ma, soprattutto se poggiato a terra, donerà una spazialità più dinamica all’ingresso.

Se lo spazio lo permette, prevedere un piccolo angolo soggiorno con poltroncine o magari dei comodi pouf, una lampada da terra e un tavolino completo di soprammobili: è quanto di meglio per arredare l’ingresso e sfruttare uno spazio normalmente solo di passaggio.

Se invece la superficie a disposizione è particolarmente limitata, nell’arredare l’ingresso è bene sfruttare il più possibile lo spazio verticale offerto dalle pareti: quadri e composizioni di tante piccole cornici, appendiabiti a muro, specchi a mezza altezza, mensole e orologi a parete, con un bel tappeto sul pavimento per tenere insieme il tutto.

In ogni caso si consiglia di arredare l’ingresso con tonalità chiare, che diano più respiro all’ambiente.

Componenti del mobile da ingresso?

In ogni caso arredare l’ingresso con un mobile deve sempre rispondere a precisi criteri di tipo funzionale. Il che significa scegliere la struttura giusta in base alle necessità e allo stile di vita di tutti i componenti della famiglia.

Arredare l’ingresso comporta l’impiego di diversi accessori e complementi d’arredo che possano essere in grado di mettere in risalto le caratteristiche del locale, trovando il dettaglio che abbraccia efficienza ed estetica in un solo colpo. In genere, una struttura di questo tipo comprende:

  • l’appendiabiti per l’irrinunciabile comodità di lasciare giacche e cappotti, sciarpe e cappelli non appena si entra in casa e di trovare tutto già pronto sulla soglia al momento di uscire. L’appendiabiti da terra è molto pratico, magari in ferro battuto o in legno in stile classico che può essere bianco laccato o ciliegio e altro legno scuro. Se hai poco spazio a disposizione metterne uno da parete può essere il compromesso ideale, mentre chi è fortunato di avere un ingresso spazioso può optare per un piccolo guardaroba
  • una struttura da ingresso con scarpiera è l’ideale per chi è abituato a girare scalzo per casa: in questo caso è bene aggiungere, se possibile, un pouf, una poltroncina o una panca per potersi mettere comodi mentre si cambiano stivali e stivaletti
  • un oggetto d’arredo che non può mancare è il portaombrelli, elemento tanto pratico quanto decorativo per dare un tocco ricercato all’ingresso
  • un altro elemento comodo, da utilizzare ancor prima di riporre il cappotto, può essere la sistemazione di comodi vuotatasche. Possono essere ricavati nella parte superiore di un mobiletto oppure su angolari sospesi, o ancora su un pezzo antico o d’antiquariato con piano in cristallo o in vetro che fa bella mostra di sé. Lì si possono appoggiare le chiavi di casa, monete, cellulare, agenda e tutto quello che ci si porta dietro quando si è fuori casa. Una mensolina di questo genere può essere usata anche come porta telefono.
  • molto apprezzati i mobili con cassetti, che sono sempre pronti ad accogliere i piccoli oggetti per dare un senso di ordine assoluto
  • se l’ingresso è particolarmente stretto ecco che le mensole arrivano subito in nostro aiuto; utili e facili da mettere, sono davvero utili per tutti gli ambienti meno spaziosi e poco profondi. Attenzione, però: mensola non è sinonimo di scarsa attenzione ai particolari. Ci sono infatti tanti tipi di mensole in commercio, di tutti i materiali e di tutti i colori, che possono arredare ogni tipo di spazio con gusto.

Appendere cornici e lampade aiuta ad arredare l’ingresso e possono aiutare a rendere l’atmosfera più ricercata e sofisticata. E se hai problemi di spazio, uno specchio a scomparsa e un mobile sospeso può essere la soluzione che fa proprio al caso tuo.

Stile del mobile da ingresso?

I mobili da ingresso moderni presentano linee squadrate e tinte vivaci mentre i mobili da ingresso classici sono solitamente realizzati in legno naturale o nelle varie essenze come il ciliegio. Sta a te scegliere quale stile ti rappresenta di più, in sintonia con l’ambiente circostante.

 Gli stili tra i quali si può spaziare sono numerosi ma sempre va osservato il rispetto con il resto della casa. Come principio generale, valgono questi principi:

  • se hai un arredo in stile moderno non ha senso inserire nell’ingresso dei mobili in stile veneziano
  • sei ha mobili in arte povera o di tipo rustico è bene non abusare con l’etnico
  • se hai puntato al classico non ha senso riempire l’ingresso con oggetti vintage tutti diversi uno dall’altro.

Scelta del mobile da ingresso?

Non lo abbiamo ancora accennato ma ci sono molti fattori da prendere in esame per arredare l’ingresso, come la lunghezza e la larghezza dello spazio disponibile, insieme al flusso di accesso, vale a dire al numero di persone che transitano abitualmente in quello spazio.

È importante considerare anche la quantità di luce che entra nello spazio e quale tipo di funzionalità deve avere il tuo arredo.

Ovviamente se sei fortunato ad avere uno spazio molto grande a disposizione puoi creare un vero e proprio arredo multifunzionale con lo stile che più ti piace. Molto intrigante è la scelta di un mobile bifacciale a cui si può accedere da entrambi i lati per sfruttare ogni millimetro a disposizione.

La prima cosa che si deve pensare quando si arreda uno spazio sono infatti le tue esigenze e il tuo stile di vita. Chiediti cosa ti serve esattamente quando entri in casa e troverai sicuramente la soluzione adatta a te e alla tua famiglia.




Lascia un commento