Niente Più Perdite con le 7 Migliori Guarnizioni Box Doccia

Qualche giorno fa ho fatto installare nel mio bagno una cabina doccia angolare con ante scorrevoli curve.

Dopo un po’, mi accorgo che l’acqua filtra all’esterno e mi fa un lago sul pavimento. Disperazione (e incavolatura!): ma è normale che sia così?

Capisco qualche goccia, ma addirittura si creano fiumiciattoli e laghetti. L’acqua esce dai lati (fra la porta scorrevole e la paretina fissa) e al centro (fra le due porte scorrevoli chiuse magneticamente).

Il montaggio sembrava corretto, ma l’evidenza dei fatti dimostrava il contrario. Poi è uscito il tecnico, dopo non poche lamentele e minacciando di rivolgermi a qualche associazione consumatori, e ci ha lavorato più di un’ora, specie sulle guarnizioni e sugli allineamenti.

Insomma, proprio a posto non direi…




Qual è la migliore guarnizione box doccia?

Per non avere perdite, al di là dei materiali delle ante del box (in cristallo migliore-guarnizione-box-docciatemperato, vetro satinato o serigrafato, PVC o acrilico), quello che più conta sono le migliori guarnizioni box doccia.

Le ante fisse hanno (in genere) solo una guarnizione, le ante scorrevoli o a battente due su entrambi i lati lunghi di cui, quella che chiude le porte, può essere calamitata per far sì che la chiusura sia agevolata ed efficace. Talvolta nei modelli con piatto doccia a filo pavimento, se non c’è un profilo salvagoccia, può essere necessario il montaggio di una guarnizione sotto porta.

Le guarnizioni sono generalmente in silicone, una gomma morbida, adeguatamente disegnate per permettere l’inserimento nell’anta a pressione e possono essere facilmente smontate per la pulizia. Se occorre un ricambio bisogna tenere presente le diverse posizioni, le caratteristiche e soprattutto lo spessore delle ante.

Sul mercato after market l’acquisto di un kit di guarnizioni universali può essere fatto presso qualunque rivenditore specializzato o attraverso i canali di vendita online, dove si trovano buone occasioni a basso prezzo e più economiche. Nella ricerca vi possono aiutare i numerosi forum che si aprono sui siti online, leggendo i commenti e i consigli di altri utenti.

Qui di seguito ti presentiamo le migliori guarnizioni box doccia:

1. Sealis 100 cm guarnizione di ricambio per box doccia

La migliore per: progettata con protezione anti spruzzo

Questa striscia di guarnizione per box doccia può essere utilizzata nelle installazioni in cui il piatto doccia non ha alcuno sportello per l’acqua. Fornisce una protezione permanente contro l’acqua in uscita o altri agenti contaminanti.

La linguetta isolante è di qualità molto alta e ha anche il profilo esteso drenante. Il materiale è costituito da un profilo in gomma dura e rivestimento in PVC, mentre la linguetta in gomma è realizzata in morbido PVC con profilo esteso drenante. La striscia la si può tagliare a misura secondo le proprie esigenze: si rivela semplice da montare e incastrare sul profilo del vetro.

Sono guarnizioni adatte per vetri con spessore 6-8 mm. Resiste ai raggi ultravioletti, è studiata per garantire una lunga durata.

  • Semplice da montare
  • Alta protezione
  • Resistente ai raggi UV

2. Ricambi & Box Doccia Guarnizione magnetica in gomma

La migliore per: garantisce veramente un’ottima tenuta

Nella confezione è presente una coppia di guarnizioni magnetiche per box doccia che hanno una lunghezza di 200 cm ciascuna. Adatte a tutti i box doccia di tutte le marche presenti nel mercato italiano, si rivelano molto semplici da mettere in opera. Il magnete permette una buona aderenza quando si chiudono le ante in modo tale che non fuoriesca neanche una goccia di acqua.

Per consentire un’installazione in base alle specifiche esigenze dell’utente, le guarnizioni possono essere tagliate facilmente con delle cesoie o con un taglierino per ottenere la lunghezza desiderata.

Sono disponibili in due differenti colori (bianco o grigio) e si armonizzano così con ogni estetica del box doccia. Acquistabili nella vendita online, queste guarnizioni sono praticamente introvabili presso i rivenditori abituali.

  • Elevata aderenza
  • Semplice da montare
  • Disponibili in due colori

3. Glass Com Guarnizione box doccia sottoporta

La migliore per: applicazione molto semplice

È una guarnizione inferiore sotto porta in pvc trasparente per box doccia. Adatta per vetri da 8 mm, è disponibile nella misura 1,10 m.

Si può applicare a qualsiasi box doccia, anche con le porte scorrevoli o in battuta. Il suo montaggio è molto semplice, dal momento che è sufficiente infilarla nel vetro.

  • Poco visibile
  • Pratica
  • Per vetro da 8 mm

4. Furnica Guarnizione di ricambio per porta doccia

La migliore per: resistente ai raggi UV

Questa guarnizione può essere applicata su vetri che hanno uno spessore compreso tra 6 mm e 8 mm. La parte superiore è in plastica (durezza: 80 Shore A), mentre i profili inferiori sono realizzati in pvc (durezza: 70 Shore A).

La scanalatura è di 13.4 mm. Resistente ai raggi UV, è trasparente e una volta inserita è praticamente invisibile. È disponibile in cinque lunghezze: 50 – 60 – 70 – 90 e 100 cm.

  • Trasparente
  • Resistente
  • Per vetro tra 6 e 8 mm

5. Glass Com Guarnizione box doccia trasparente

La migliore per: versatilità

La guarnizione trasparente a palloncino è adatta per vetro da 6 e 8 mm ed è disponibile nella lunghezza di 2,20 m. Si applica con semplicità, basta infatti infilarla nella costa del vetro.

E una volta inserita, quasi non si vede, eliminando così ogni spiacevole inestetismo. Si rivela adatta anche per essere fissata alle porte scorrevoli in battuta.

  • Trasparente
  • Facile montaggio
  • Per vetro da 6 e 8mm

6. Glass Com Guarnizione box doccia trasparente

La migliore per: magnetica

Si tratta di una coppia di guarnizioni magnetiche in pvc trasparente adatta per vetro da 8mm e disponibile nella misura di 2,20 cm.

Adatta per le porte scorrevoli, va montata tra le due ante angolari che si incontrano. In questo modo garantisce un’efficace chiusura ermetica. Facili da montare, si inseriscono con poche mosse nella costa del vetro.

  • Poco visibile
  • Facile montaggio
  • Adatta per vetro 6 e 8mm

7. Glass Com Guarnizione box doccia trasparente

La migliore per: calza a pennello

Vendute in coppia, queste guarnizioni magnetiche si adattano con facilità al vetro del box doccia e, una volta tagliata della misura desiderata garantiscono la massima tenuta.

Realizzate in pvc trasparente sono indicate per vetro da 6 mm e sono proposte nella misura 2,20 m. Sono adatte alle porte di tipo scorrevole e sono da montare tra le due ante che si incontrano.

  • Facile da montare
  • Discreta
  • Per vetro 6 e 8 mm




Che cos’è una guarnizione di questo tipo?

Si tratta di una striscia di policarbonato trasparente e vinile che viene applicata sulla parte inferiore della porta della doccia. Alcune strutture sono dotate di una barra di gocciolamento supplementare per creare un sigillo che funge da paraschizzi doccia e impedisce il passaggio dell’acqua, rimettendola all’interno della doccia.

Si tratta di uno dei ricambi box doccia che viene più spesso tralasciato. Non dimentichiamo, però, che l’acqua che fuoriesce dal box può danneggiare i materiali della pavimentazione circostante, oltre ad essere potenzialmente pericolosa: aumenta infatti il rischio di scivolare accidentalmente quando si esce dalla doccia.

Un rimedio contro la muffa

Tra tutte le funzioni che può avere una guarnizione di questo genere, quella per cui era stata originariamente progettato era quella di impedire la fuoriuscita dell’acqua dal box mentre si fa la doccia. Anche se questo continua ad essere il vantaggio principale, una guarnizione consente anche di impedire che le correnti d’aria entrino nella doccia mentre viene utilizzata, e impedisce all’acqua di accumularsi attorno alla sporgenza inferiore.

Un problema comune che si verifica in una doccia è che la sporgenza le componenti metalliche del box arrugginiscano a causa dell’acqua stagnante, favorendo la formazione di muffa. La guarnizione devia tutte le goccioline che normalmente si accumulano nella parte inferiore della struttura, risolvendo efficacemente il problema.

In quale materiale è realizzata?

Per la produzione di una guarnizione possono essere utilizzati vari materiali. Uno dei più comuni è la gomma, che è flessibile e versatile: si flette e si modella su ogni specifica ed è semplice da installare. In commercio si possono trovare anche modelli in vinile e policarbonato, ma non sono generalmente così resistenti come la gomma.

I box con porte in vetro sono in genere rifiniti con guarnizioni magnetiche. Il pvc traslucido viene utilizzato per sigillare la striscia magnetica.Viene posizionato sui bordi dove i due pezzi di vetro si incontrano, formando una barriera impermeabile.

Una volta che le due parti con calamita entrano in contatto, bloccano le guarnizioni e l’acqua viene tenuta all’interno della doccia. Solo i profili laterali dei due magneti sono visibili attraverso la plastica traslucida, rendendo questo tipo di assemblaggio anche comune in uso per porte senza telaio, ossia prive dei profili alluminio per box doccia.

Docce con porta singola

Le guarnizioni delle porte per doccia in vinile sono progettate per essere poste all’interno di un’intelaiatura in alluminio . Questo tipo di porta si trova spesso in una doccia con una singola porta di vetro incorniciata tra due pareti fisse di un materiale diverso, ad esempio piastrelle. Un singolo pezzo di vetro è montato su un telaio di alluminio, e reso impermeabile usando guarnizioni di tenuta in vinile.

I binari sono montati prima all’interno del telaio in alluminio e sono generalmente di colore chiaro. Creano inoltre una barriera ammortizzante che impedisce la trasmissione dello shock alla doccia in vetro. E nel piatto doccia filo pavimento non esce acqua!

Come funziona la guarnizione per la doccia?

Ogni tipo di guarnizione è progettato per adattarsi allo spazio compreso tra le due lastre di vetro o altro materiale in cui è realizzato il box. Questa sigillatura impedisce all’acqua di penetrare tra il vetro. Crea anche una sorta di “cuscino” in modo che i due pezzi non vengano a contatto, evitando così che possano urtarsi e rompersi.

Queste guarnizioni possono essere utilizzate su qualsiasi tipo di porta della doccia e meccanismo a parete, sia che si tratti di strutture scorrevoli, di una porta girevole o di più elementi che si intersecano per formare una parete di vetro sagomata.

In che forma sono disponibili?

Le puoi trovare in numerose forme e dimensioni, in base al tipo di utilizzo a cui sono destinate e in linea di massima per vetri di spessore da 6mm e 8 mm. Ci sono quelle adatte per box semicircolare o angolare, per struttura a soffietto e c’è anche la guarnizione box doccia a libro e la guarnizione per box doccia a linguetta.

Per capire qual è il tipo che fa per te, occorre guardare la struttura perimetrale della porta. I tipi più diffusi sono quelli di tipo piatto o a forma di stella Alcuni box richiedono anche una forma a “T” appositamente creata nella parte superiore in modo che possa essere bloccata nelle scanalature.

Quando si deve cambiare?

Dovresti sostituire la guarnizione della porta della doccia ogni due anni circa. Con il trascorrere del tempo, infatti, queste componenti perdono la loro capacità sigillante e non si rivelano più efficaci nel mantenere l’acqua all’interno del box.

Dovresti anche cambiare la guarnizione della doccia se ti accorgi che è scolorito, incrinato o fragile o mostra altri segni di usura.

Come si fissa?

È necessario eseguire alcune operazioni prima di montare questo componente. Dopo aver tolto la guarnizione usurata dalla porta della doccia, utilizza un raschietto per rimuovere con delicatezza eventuali residui dall’area per assicurarsi che la nuova striscia si adatti perfettamente. Quindi, pulisci l’area con un detergente per vetri e un panno in microfibra.

Ora la tua porta della doccia è pronta; puoi installare la nuova guarnizione. E non dimenticare di pulirla con regolarità, anche mentre stai facendo la doccia, ma non utilizzare mai detergenti aggressivi.

A proposito di manutenzione

Le piccole macchie nere sulla guarnizione intorno alla porta della doccia possono indicare la presenza di muffa, anche allo stadio iniziale di muffa. Questi funghi prosperano in ambienti umidi e umidi. Se non si riesce a ventilare o pulire la doccia dopo ogni utilizzo, è probabile che con il tempo si formi la muffa. Ma con diversi detergenti poco costosi o con soluzioni di pulizia fatte in casa, puoi toglierla facilmente e lasciare la guarnizione della tua doccia perfettamente pulita. Vediamo insieme come procedere.

Aceto e acqua

Versare mezza tazza di acqua calda e mezza tazza di aceto bianco in un flacone spray. Aggiungere un generoso spruzzo di detersivo per piatti. Agitare la bottiglia per miscelare i diversi ingredienti.
Spruzzare la soluzione a base di aceto sulla guarnizione della porta della doccia. Per macchie di muffa resistenti, lascia agire per 15 minuti. Bagnare quindi un vecchio spazzolino morbido con la soluzione di aceto e strofina la guarnizione. Risciacquare con acqua naturale. Infine, asciugare la guarnizione della porta della doccia con uno straccio o un panno in microfibra.

Candeggina e acqua

Indossare guanti di gomma e aprire tutte le finestre del bagno o accendere il ventilatore di scarico. Aggiungere 2 cucchiai di candeggina a 1 tazza di acqua calda in un flacone spray. Sostituire agitare la bottiglia per mescolare. Applicare questa soluzione acquosa direttamente sulla guarnizione della porta della doccia. Lasciare riposare la soluzione per circa 15 minuti per i punti di muffa difficili.

Prendere uno spazzolino da denti vecchio e morbido, immergerlo accuratamente nella soluzione detergente e strofinare sulle macchie più tenaci. Asciugare la guarnizione con un panno pulito.

Soluzioni alternative

In alternativa alle soluzioni di aceto o candeggina fatte in casa, puoi utilizzare un detergente per superfici dure a base di agrumi.

Se è necessario, staccale

Nel momento in cui ti accorgi che la guarnizione ha bisogno di una pulizia extra, puoi rimuoverla completamente per pulirla con più cura. Usa un panno con acqua tiepida e un po ‘di candeggina. Asciuga la doccia e la guarnizione in vinile, quindi fissala nuovamente.

Non utilizzare mai detergenti aggressivi sulle guarnizioni, in particolare quelli che non sono consigliati per vetro. Ciò potrebbe rovinarle in breve tempo.

Precauzione durante la pulizia

Se la muffa nella tua casa è il risultato di danni estesi all’acqua o copre più di un metro quadrato di superficie, non tentare di rimuovere le macchie da soli. L’inalazione di spore di muffa può essere pericoloso per la salute. Consultare un professionista per un consiglio.

Esiste una porta doccia che non perde?

Con una corretta progettazione e montaggio, le docce senza telaio non dovrebbero avere problemi con perdite d’acqua, ma non sono impermeabili al 100 percento. Ci sono molti modi per prevenire perdite d’acqua intorno a una porta della doccia senza telaio.

Innanzitutto, bisogna prevedere una barra di gocciolamento sul fondo della porta della doccia. Grazie alla soluzione con gocciolatoio riduce notevolmente lo spazio libero sotto la porta e impedisce all’acqua di fuoriuscire dalla doccia.
Si può anche inserire una guarnizione nella parte posteriore della porta.  Si tratta di una striscia in vinile trasparente montata con nastro adesivo ad alta aderenza.

In alcuni casi è possibile inserire un fermaporta trasparente in policarbonato. Tale componente si adatta al bordo di un pannello di vetro adiacente e ha un labbro che si estende per catturare la porta della doccia senza telaio, impedendole di oscillare nella doccia.

Cosa controllare dopo l’installazione

Una volta che la tua doccia è stata ultimata, assicurati che l’acqua non spruzzi direttamente sulla porta della doccia. I tuoi sigilli protettivi migliorano la tenuta all’acqua, ma una doccia di vetro non è un acquario!

Lascia un commento