I 6 Migliori Montalatte Per Migliorare La Vostra Mattina

La sfumatura tra un buon montalatte ed il migliore montalatte in circolazione può fare la differenza tra una pessimo o  un ottimo inizio giornata: per questa ragione al mattino, quando preparo il mio cappuccino, mi aspetto sempre che quella crema schiumosa sia lì, in cima al mio caffè, ad aspettarmi.

Che fuori ci sia la pioggia o il sole,che ci sia latte intero o latte magro nel frigorifero, che sia da solo in compagnia, la presenza di quella  schiuma (o del latte battuto in caso sia alla ricerca di un semplice caffelatte) è quella nota rassicurante, di routine, che mi permette d’incominciare bene la giornata (o almeno di provarci)

Per questa ragione ho provato moltissimi prodotti per avere quel cappuccino da bar senza dover uscire di casa. Inoltre i montalatte aiutano a risparmiare sul lungo periodo: un cappuccino al giorno ha il suo peso sulla spesa mensile.




Qual è il miglior montalatte?

Tra montalatte elettrico e montalatte manuale c’è una grande differenza d’utilizzo. I montalatte elettrici (la macchina o il frullino montalatte elettrico) devono essere collegati alla presa o vanno a batterie AA ma permettono un utilizzo facile e veloce, ed il risultato è normalmente migliore del montalatte manuale, che richiede uno sforzo maggiore con l’uso dello stantuffo.

In questa lista ho analizzato i miglior montalatte (o i miglior schiumalatte, che dir si voglia) elettrici, perché mi piace essere pratico (e pigro, specialmente pigro).

1. Montalatte automatic Arendo

Il montalatte da ufficio

Uno dei migliori mai provati, acquistato un anno fa per il mio ufficio: permette di montare fino a 2 cappuccini alla volta (sono presenti dei livelli nella tazza) grazie alla capacità di massimo 200 ml.

Ha tre funzioni (montare il latte caldo, montare il latte a freddo e scaldare il latte senza montare) e lo fa solo in 1 minuto e 20 secondi.  L’ho preso anche per il design antiscivolo e l’incapacità di rompersi tanto facilmente ed è sicuramente uno dei migliori acquisti fatti nell’ambito professionale (chi non si sveglia bene non piglia pesci). Piccolo accorgimento: Si attacca con una presa “Schuko” e in Italia, per farlo funzionare, è necessario un adattatore (Da 1 euro e 50 centesimi).

 

2. Montalatte con Sistema a Induzione Severin

Il montalatte facile da lavare

Il Severin ha 4 temperature selezionabili e scalda fino a 700 ml di latte allo stesso tempo (diciamo che sono 3 cappuccini).

Usarlo è veramente facile: Imposti la temperatura a 55 gradi, inserisci il latte fino al livello minimo, aggiungi zucchero e fai partire il Severin. Una volta montato, ci si mette il caffè.

Nota veramente positiva riguarda la facilità di lavaggio. Si smonta la testa e si lava in lavastoviglie, evitando che il pensiero del lavaggio ti tolga il piacere del cappuccino appena gustato.

Come puoi vedere online il montalatte non è piccolissimo, ma per montare tanti cappuccini allo stesso tempo è normale che non lo sia.

 

3. Montalatte Bialetti

Il montalatte da coppia

Non mettere una Bialetti in questa lista sarebbe da pazzi e questa macchina è maledettamente utile grazie alla sua forma allungata salva spazio e una capienza massima di 115 ml (2 cappuccini). È anche vero che le Bialetti sono normalmente buone macchine e lavorano bene in congiunto: è sempre consigliato comprarla insieme alla macchinetta per caffè della stessa marca.

Un po’ d’attenzione è necessaria per inserire la corretta quantità di latte: i livelli sono visibili dentro la macchina, ma è difficile vederli quando s’ incomincia a fare più di un giro di cappuccini.

 

4. Schiumalatte Clatronic

Il montalatte Versatile

La Clatronic è una macchina tuttofare: normalmente non scrivo tutti i dati tecnici di un prodotto ma in questo caso è necessario indicare i 600W di potenza, la funzione integrata di riscaldamento, i 15.000 RPM, l’utilizzazione senza fili e la capacità di 450 ml che lo rendono un apparecchio ottimo non solo per montare il latte (lavoro che fa egregiamente) ma può anche essere utilizzato per molte altre cose (come cioccolata o altri cibi amalgamabili).

Ho già detto che arriva anche con un rivestimento antiaderente?

 

5. Montalatte La Gondola

Il montalatte più rapido del West

Questo è il primo dei due montalatte portatili che ho messo in questa lista: in 6 secondi fa 35 grammi di latte (intero o parzialmente scremato), riempiendo il bicchiere di schiuma al quale è necessario solo aggiungere il caffè.

Il gambo è robusto e durevole, non si flette (nemmeno inserendo la doppia velocità) ed è di facile lavaggio.

Per lavarlo è, infatti, necessario pulire solamente la punta (e non l’intero apparecchio) appena finito di preparare il cappuccino. Non viene con le istruzioni ma l’utilizzo è intuitivo: Immergere la frusta nel latte, avviare la prima velocità e fare un movimento dall’alto verso il basso. Tutto qui.

 

6. Cappuccinatore Scanpart

Il montalatte da portarsi sempre dietro

Lo ScanPart è l’entry-level degli schiumalatte: costa pochissimo, si può portare a casa d’amici (vista la sua taglia minuscola) ed è un apparecchio resistente. Ha una potenza decente, non comparabile con quella degli articoli precedenti, ma che fa il suo lavoro.

Ha un manico ergonomico in gomma che permette una buona presa. Piccola nota: col procedere del tempo il bottone utilizzato per l’accensione avrà bisogno di più forza per essere spinto.

Tutto sommato è un prodotto durevole, specialmente contando sul prezzo incredibile. Nota che sono necessarie 2 batterie (da comprare a parte)

 




Che cos’è il montalatte?

A chi non piace svegliarsi e fare colazione con un cappuccino dalla schiuma compatta o un latte liscio? miglior-montalatteÈ uno dei piaceri semplici che ti prepara con un sorriso ad affrontare la giornata, quasi come essere serviti al bar da un professionista. Ma in passato, se volevi goderti questo momento, avresti dovuto comprare una macchina per espresso con il beccuccio a vapore solo per fare un po’ di schiuma.

Sarebbe stato un esercizio molto costoso per la tua economia domestica in quanto le macchine per caffè espresso professionale dotata degli accessori giusti e perciò di una buona potenza per fare il vapore (non una semplice macchina a cialde) possono partire da un prezzo dai 600 euro in su. Francamente non è proprio il caso di spendere così tanti soldi solo per spumare il latte.

Fortunatamente non è più così. Ora possiamo disporre di fruste elettriche che grazie al loro movimento vorticoso creano una deliziosa schiuma per completare la colazione del mattino come piace a noi. Sono dieci volte più convenienti e si concentrano sul fare un compito solo e farlo bene – producendo una schiuma dal sapore e dalla consistenza eccezionale.

Come si forma la schiuma?

Il cappuccino è stato inventato intorno agli anni Trenta, quando lo sviluppo tecnico delle macchine da caffè espresso è arrivato al punto di offrire vapore e pressione. In questo modo è stato possibile incorporare aria al latte e scaldare il latte per trasformare i grassi e le proteine, creando quella deliziosa schiuma che caratterizza uno dei simboli del nostro paese.

Il nome cappuccino deriva dalla tonaca dei frati cappuccini, che è di un marrone molto scuro con il cappuccino bianco, un perfetto mix fra caffè e latte!

Anche se sono stati gli italiani ad aver inventato il cappuccino, le tecniche di lavorazione non sono così conosciute nei nostri bar, ed è un peccato, perché i locali dove si beve un buon cappuccino sono spesso rinomati, e farlo buono e magari anche bello può dare un ottimo vantaggio competitivo. Se invece si sa che un determinati bar non offre una schiuma a regola d’arte, si evita di ordinare un cappuccino.

Anche nel procedimento domestico perciò dobbiamo tenere conto, anche se la tecnica ci mette a disposizione strumenti diversi da quelli del bar, di alcuni accorgimenti perché montare il latte per il cappuccino vuol dire fare una crema di latte, non una schiuma di latte. L’obiettivo a cui si deve tendere per fare un cappuccino perfetto è quello di montare latte che non presenti grosse bolle ma una finissima crema voluttuosa, qualcosa che all’assaggio darà una magnifica sensazione cremosa al palato e che resisterà a tutto il tempo che rimarrete a leggere il giornale sul tavolo mentre fate colazione, senza scomparire e lasciare un triste caffelatte.

Quali tecniche per montare il latte?

Le regole base nella tecnica di montatura del latte al bar sono tre: la posizione della punta della lancia vapore (o dei fori di uscita del vapore) rispetto alla superficie del latte; il controllo della temperatura del latte; la corretta esecuzione della montatura.

La posizione del bricco è sempre verticale per avere il migliore allineamento dei fori di uscita del vapore. Questi fori devono essere mezzo centimetro sotto la superficie del latte e siccome quest’ultimo monta e quindi sale, bisogna man mano “seguirlo” scendendo con il bricco.

La lavorazione del latte si divide in due parti, la prima dove avviene la vera e propria “montatura” che va da 4° a 37° e nella quale andiamo a creare la crema facendo inglobare aria dal nostro latte. Nella seconda, dove si passa dai 37° fino ai 55/60°, si va a lucidare la crema facendo solamente roteare il latte tenendo la punta della lancia vapore sotto la superficie del liquido.

Il latte deve essere emulsionato una sola volta e per questo è importante avere a disposizione lattiere di varie dimensioni per limitare gli sprechi: una lattiera da 500 ml sarà perfetta per 2 cappuccini mentre magari una più piccola da 350/250 ml sarà l’ideale per un cappuccino.

Infine, dopo la montatura è di fondamentale importanza l’amalgama del latte e della schiuma, che permetta di versare un cappuccino perfetto.

Come montare il latte a casa?

Spesso prima di iniziare a montare il latte a casa o fare un’ottima schiuma del cappuccino, chiediamo consiglio al nostro barista di fiducia. Poi però, alla prima prova “del cuoco”, non sempre mettiamo in pratica gli accorgimenti suggeriti.

Oppure, non avendo la macchina del vapore, pensiamo che montare il latte sia difficile se non addirittura impossibile o comunque che i risultati non saranno mai come quelli del bar. In realtà esistono molti modi per fare un’ottima schiuma per il cappuccino senza la macchina del vapore, insieme a piccole accortezze che però fanno la differenza.

Quando parliamo di accortezze ci si deve riferire proprio al tipo di latte che dobbiamo utilizzare per fare la schiuma. Il latte deve essere fresco e soprattutto intero, con circa il 3,5% di grassi, in quanto le proteine che contiene aiutano a ottenere una schiuma densa e soffice, mentre i grassi sostengono la schiuma nella sua struttura. Al contrario il latte parzialmente scremato sarà più difficile da montare.

Solitamente quando si usa la vaporiera il latte deve essere freddo in quanto sarà la vaporiera stessa a scaldarlo. Con i metodi manuali invece la situazione è diversa: in alcuni casi occorre che il latte venga scaldato prima di essere montato, in altri casi invece no. Vediamo come fare.

Montare il latte con il microonde

Per fare un’ottima schiuma con il microonde è sufficiente recuperare un barattolo e riempirlo della quantità di latte desiderata. Chiudete il barattolo e agitatelo energicamente per circa 30 secondi. Togliete il coperchio e mettetelo a scaldare nel microonde per altrettanti secondi. Otterrete una schiuma per il cappuccino degna del bar.

Montare il latte con il frullatore ad immersione

Scaldate il latte e mettetelo in un recipiente adatto per il frullatore ad immersione. Attivate il dispositivo per circa 2 minuti, spegnetelo, e azionatelo nuovamente per altri due minuti o comunque fino a che non vedrete la schiuma in superficie.

Montare il latte con una bottiglia di plastica

Se proprio i metodi precedenti non sono fattibili potete provare a montare il latte utilizzando una bottiglia di plastica e… tanta energia! Versate il latte caldo all’interno della bottiglia e iniziare ad agitare molto energicamente! Otterrete una schiuma non proprio densissima ma comunque buona.

Montare il latte con il montalatte?

A parte la bottiglia… il metodo più economico per preparare il latte con la schiuma, sia caldo che freddo, prevede l’uso di un piccolo strumento a batteria: il montalatte.

Per usare con successo questo apparecchio bisogna fare un po’ di pratica. Quando avrete imparato a usarlo, vi darà grandi soddisfazioni: grazie alla schiuma prodotta riesce più che a raddoppiare il volume del latte. Al momento dell’uso è importante che la rondella si trovi appena sotto la superficie del latte, lo scopo è quello di inglobare nel liquido quante più bolle d’aria possibile: come abbiamo già visto è così che il latte diventa spumoso e soprattutto schiumoso.

Basta inclinare la tazza tenendola salda con una mano e portare su e giù la rondella rotante con l’altra. Il montalatte a immersione è lo strumento più economico per ottenere una schiuma densa e paragonabile a quella del bar che si può facilmente trovare nei canali di vendita online come Amazon a pochi euro.

Quali tipi di montalatte?

Esistono diversi tipi di montalatte, vediamone alcuni.

Montalatte elettrico

Un montalatte elettrico automatico ha l’aspetto di un piccolo robot da cucina. Il tipo elettrico è altamente raccomandato per le persone che amano fare molti cappuccini in una volta sola. Può anche montare una grande quantità di latte. È più costoso rispetto ai modelli di base, ma funziona velocemente e alcuni tipi possono persino scaldare il latte durante il processo di schiumatura.

Diversi modelli sono inoltre dotati di un piccolo generatore di vapore incorporato per rendere possibile la formazione di schiuma in un solo passaggio. Con questo dispositivo, puoi risparmiare denaro sul caffè e avere la tua tazza da barista a casa. Ciò significa che non dovrai più andare a fare colazione nel tuo bar preferito ogni volta che desideri gustare un prelibato cappuccino o un caffè macchiato da vero professionista: puoi farlo comodamente a casa tua in modo facile e veloce ogni volta che vuoi.

Un apparecchio simile può anche avere un uso multiplo: puoi preparare frappe e puoi usarlo anche per fare una cioccolata calda.

Montalatte a batteria

Il montalatte a batteria è un tipo di montalatte elettrico, poco usato perché la batteria non ti dà la sicurezza di avere sempre la potenza massima disponibile a portata di mano.

Montalatte a induzione magnetica

È l’ultima novità tecnologica disponibile sul mercato (e per questo costa un po’ di più rispetto agli altri tipi). Il vantaggio principale di un montalatte a induzione magnetica è che è possibile scaldare il latte mentre si forma la schiuma, che grazie all’elettronica si presenta bella densa. Si tratta di un elettrodomestico dalle dimensioni contenute, che fa tutto da solo, basta collegarlo a una presa elettrica. È costituito da una base ad induzione su cui si colloca un bricco in acciaio inossidabile con coperchio e due rotelline: una liscia se si vuole solo scaldare il latte (o il cioccolato, o il caffelatte) e una zigrinata se volete che monti mentre lo scaldate.

Frusta motorizzata

La frusta motorizzata è azionata elettricamente tramite una batteria integrata. L’elica è montata su una struttura frangiflutto elicoidale che aiuta ad inglobare l’aria e viene fornito come dispositivo portatile. I rapidi movimenti rotanti fanno schiumare il latte, creando grandi bolle nel mix. Questa unità deve essere utilizzata con attenzione perché può causare scheggiature del contenitore se viene maneggiata in modo improprio.

Usando questo particolare dispositivo si fa una schiuma di qualsiasi consistenza desiderata. Il funzionamento è molto semplice, basta immergere la punta della frusta nella miscela, premere il pulsante start, muovere l’unità un po’ alla volta mentre si spumeggia e si otterrà la bevanda cremosa in pochi secondi. Bisogna ricordare di non accendere l’alimentazione prima di immergere la frusta nel latte altrimenti il latte schizzerà fuori dalla tazza o dalla brocca. I frullini motorizzati si acquistano in genere a prezzi ragionevoli e sono facili da pulire. Dato che è piccolo e leggero, puoi portarlo o riporlo con te ovunque. È resistente e offre una facile pulizia con poca o nessuna manutenzione.

Montalatte a mano

Il montalatte a mano è dotato di uno stantuffo collegato a una spirale a rete, che si trova all’interno di una tazza in acciaio inossidabile. I montalatte manuali a stantuffo sono in genere economici e facili da usare. Tuttavia, al fine di creare una buona schiuma, è necessario raddoppiare lo sforzo poiché si esegue l’intero processo a mano. Inoltre, è meglio partire da un latte già parzialmente riscaldato. La procedura di solito dura 3-10 minuti e dipende da come si vuole che sia consistente la schiuma. Per rendere più efficace l’operazione si consiglia di schiumare piccoli quantità di latte per volta. Come tutti i dispositivi per la schiuma, non richiede una particolare manutenzione.

Vantaggi di utilizzare il montalatte?

Con un semplice strumento come il montalatte puoi goderti l’esperienza di un cappuccino o di un caffè macchiato del bar comodamente a casa tua, senza metterti in fila e senza spendere molto. Ma ci sono altri benefici per cui vale la pena acquistare un montalatte, da usare a casa propria.

Aiuta con la dieta

Al giorno d’oggi molti programmi di dieta ti suggeriscono di mescolare preparati in polvere in bevande e caffè per darti sufficiente energia che però hanno poca consistenza e ti danno poca soddisfazione. Inoltre con la scelta di latte di mandorle, cocco, soia e anacardi insieme a molti altri, puoi avere latte senza grassi. Un montalatte può aiutarti a preparare una bevanda in polvere ancora migliore schiumando prima il latte. Ovviamente il preparato non va versato direttamente nel montalatte perché questi dispositivi non sono fatti per miscelare le polveri di alcun tipo. Puoi schiumare il latte e versarlo nel bicchiere con la polvere e poi mescolare.

Il tempo è denaro

Il tempismo nel mondo superveloce è tutto. Puoi scendere dal letto e prepararti in completa autonomia un delizioso caffè con latte caldo senza dover aspettare in fila due volte, una volta per ordinare e la seconda per aspettare il tuo caffè. Scopri così che la comodità di avere tutto a casa tua in modo tranquillo è una grance soddisfazione. Un montalatte può montare il latte in meno di due minuti. Puoi preparare il cappuccino mentre ti stai vestendo per andare al lavoro o mentre stai cucinando.

Varietà di bevande

Cappuccini, latte macchiato, frappè… la varietà di bevande che puoi fare con un montalatte è sbalorditiva. Se ti piace il tuo latte freddo o caldo, o vuoi una schiuma ricca e cremosa, o se vuoi una crema adatto per il tuo espresso, un montalatte può aiutarti ad avere un tipo diverso di caffè ogni giorno della settimana.

Si risparmiano soldi

Acquistare gli ingredienti per un delizioso latte ti fa capire quanto denaro si ricarica su un cappuccino in un bar e quanto ti costerebbe meno consumarlo a casa. Prendere un caffè al bar una o due volte è un piacere, ma con il passare del tempo il prezzo risparmiato può farti mettere da parte un sacco di soldi con cui puoi fare mille cose… anche viaggiare, e non solo con la fantasia! Fare il cappuccino a casa con un montalatte può farti risparmiare centinaia di euro all’anno.

Impareggiabile freschezza

Sai quanto è buono il gusto degli alimenti freschi? Quando riesci a prendere un caffè caldo, con i chicchi appena macinati, a cui aggiungi del latte caldo in forma di schiuma, le tue papille gustative si dilettano. Tutti questi momenti vanno assaporati piano piano, da quando viene preparato il caffè e quando finalmente arriva alle tue mani. Un cappuccinatore a casa ti aiuta a gustare la prelibatezza del caffè usando il latte più fresco che puoi avere. È anche più salutare: la preparazione fai da te delle bevande riduce al minimo la tua esposizione ai batteri che causano il raffreddore e altre infezioni, mantenendoti in piena forma.

Controllo della qualità

Non sempre è possibile controllare gli ingredienti che compra il barista e quindi non sai se la sua scelta si basa sulla qualità. Un montalatte a casa ti consente di utilizzare sempre prodotti biologici e gli ingredienti più salutari per il tuo caffè. Puoi comprare chicchi di caffè biologici, latte di tutti i tipi, aromi naturali a volontà. Tu sai quello che acquisti, dai tipi di caffè ai marchi di latte. Anche la pulizia e le dimensioni delle porzioni sono fattori importanti. Se lo fai tu, non dovrai vedere fatta la schiuma nel bricco del bar riscaldato più volte, magari miscelando tra loro gli avanzi del latte di precedenti preparazioni….

Quali considerazioni prima di acquistare un montalatte?

Quando acquisti un montalatte per il tuo uso casalingo, conviene fare prima alcune considerazioni di tipo pratico.

Uso

Quanto spesso pianifichi di usare il montalatte? Vuoi usarlo più la mattina prima del lavoro o più nel tuo tempo libero?

Queste sono le domande che devi porti prima di acquistare il tipo giusto per te perché ti aiuteranno a identificare quel particolare apparecchio che soddisfa le tue esigenze. Se compri un modello solo perché è il più economico disponibile, magari poi ti rendi conto che hai bisogno di un’unità più automatizzata perché ci vuole troppo tempo per preparare un cappuccino coi fiocchi prima del lavoro. E così, probabilmente, finirai per nasconderlo in un armadio della cucina e non lo utilizzerai mai più.

Tuttavia, se acquisti un’unità di fascia alta ma hai solo bisogno di un apparecchio semplice per fare poche operazioni, avrai pagato per delle funzionalità che in realtà non utilizzerai mai.

Cerca di pensare a ciò di cui hai veramente bisogno e quanto spesso pensi davvero che lo userai. Ciò impedirà l’acquisto di impulso basato su caratteristiche o prezzi stratosferici e ti assicurerà di non sprecare i tuoi soldi.

Pulizia

Ah, la pulizia. Ecco un argomento che nessuno di noi ama particolarmente. La buona notizia è che la maggior parte dei montalatte è molto facile da pulire. Alcuni possono semplicemente essere risciacquati sotto un rubinetto mentre altri devono essere accuratamente lavati o altri ancora possono essere lavati senza fatica in una lavastoviglie.

Più spesso usi il montalatte più spesso hai bisogno di pulirlo. Se si desidera qualcosa di semplice da usare, allora un’unità manuale o una che è lavabile in lavastoviglie probabilmente è quella adatta a soddisfare le tue esigenze.

Prezzo

Il prezzo è sempre un qualcosa di importante da considerare. A volte, il costo di un apparecchio cresce in base delle funzionalità offerte; tuttavia non è detto che il dispositivo più costoso possa avere le migliori caratteristiche per te.
Quando acquisti online hai la possibilità di confrontare tra loro diversi modelli, di compararne la funzionalità in rapporto al prezzo ma soprattutto hai la possibilità di farti una tua opinione leggendo le recensioni degli utenti che prima di te hanno affrontato lo stesso percorso d’acquisto.