I 7 Migliori Cerca Chiavi Trovano Tutto in un Batter d’Occhio

Molti di noi conoscono bene la terribile sensazione che ci assale quando non riusciamo a trovare le chiavi. La lieve preoccupazione iniziale può rapidamente degenerare in panico quando mentalmente si fa il quadro della situazione: serrature di casa da cambiare, intervento di uno specialista per poter accedere all’auto…

Ma con il miglior cerca chiavi si risolve ogni problema. Infatti, capita raramente di perderle definitivamente. Tutto ciò di cui hai bisogno è solo un piccolo aiuto nel localizzarle.

Qual è il miglior cerca chiavi?

Un cerca chiavi non è altro che un piccolo componente elettronico che può migliori-cerca-chiaviaiutarti a trovare rapidamente gli oggetti momentaneamente persi a cui è stato associato. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo lo stress causato dallo smarrimento degli oggetti e di accelerare il processo di ritrovamento. I dispositivi emettono un segnale acustico, associato a volte a una luce a led lampeggiante, che ti fa arrivare alla tua meta più velocemente.

Alcuni modelli “dialogano” con una base-trasmettitore, altri sono controllati dal proprio smartphone attraverso un’app dedicata. E se hai smarrito le tue chiavi per strada, non preoccuparti: c’è sempre una community pronta ad aiutarti!

Qui di seguito ti presentiamo i migliori cerca chiavi:

1. Trova Chiavi Aoguerbe – Dotazione di torcia led

Il cerca chiavi può rendere la vita molto più facile, dl momento che non si hanno più problemi a rintracciare chiavi, portamonete, portafogli, occhiali, telecomandi… Si compone di un trasmettitore RF (telecomando) e di quattro ricevitori da collocare sugli oggetti che si corre il rischio di perdere con maggiore frequenza.

Basta premere il pulsante del colore appropriato sull’emettitore, il segnale acustico e i segnali led ti porteranno a trovare facilmente gli oggetti persi. Il telecomando ha una luce a led che unge da torcia e può essere utile durante la ricerca di cose al buio. Nella confezione sono presenti un trasmettitore, quattro ricevitori, una base trasmettitore, quattro batterie, quattro adesivi 3M e quattro portachiavi.

  • Semplice impiego
  • Pratico
  • Dotazione completa

2. Localizzatore bluetooth Yarrashop Mini Nuss 3 – Controllo da smartphone

È sufficiente collegare il cerca chiavi all’oggetto che si vuole tenere sotto controllo e quindi premere “Cerca” nell’app. Il ricevitore emette immediatamente un segnale acustico, consentendo di trovarlo immediatamente.

Se un NUT è collegato alla tua auto, l’app registra dove hai parcheggiato l’auto e ti mostra la posizione sulla mappa integrata Se la distanza tra il ricevitore e il telefono supera la portata di 30 metri, viene emesso un segnale acustico. L’allarme sonoro e i segnali led permettono di trovare gli oggetti persi con facilità.

È compatibile iOS 8.0, Android 4.3 / bluetooth 4.0 e versioni successive. Si possono controllare 20 smart tag Bluetooth tramite l’app e tenere traccia di 6 smart tag Bluetooth online allo stesso tempo.

  • Evoluto
  • Compatibile
  • Design

3. Cittatrend Localizzatore Oggetti – Tutela della sicurezza dei dati personali

Con questo sistema si può facilmente trovare la posizione delle chiavi o degli oggetti importanti premendo un tasto, entro un raggio di 30 metri.
La torcia led integrata nel trasmettitore permette di trovare gli oggetti anche al buio. Con il localizzatore originale si possono gestire fino a 6 oggetti differenti.

Ogni segnale è individuale: melodie e colori diversi facilitano l’identificazione dell’oggetto da cercare. I grandi pulsanti consentono un facile utilizzo, è particolarmente adatto per gli anziani. I portachiavi a forma di ricevitore sono piccoli, leggeri e portatili.

Grazie al chip 433 MHz di alta qualità la sicurezza dei tuoi dati personali è assicurata. Viene fornito con 7 batterie CR2032 per alimentare il trasmettitore e i ricevitori.

  • Segnali differenziati
  • Grandi pulsanti
  • Completo di batterie

4. Esky Key Finder – Elevata autonomia energetica

Questo kit di localizzazione comprende 6 ricevitori piccoli e sottili. Si possono facilmente collegare a qualsiasi oggetto come chiavi, borse, portafogli, cani, gatti, telecomandi, custodie per occhiali.

Semplice da usare, basta premere sul telecomando il pulsante del colore corrispondente all’oggetto che si desidera trovare: il segnale acustico del ricevitore porta a trovare gli oggetti persi. Inoltre, il ricevitore ha una piccola luce a led per effettuare la ricerca al buio.

Il segnale a radiofrequenza può penetrare attraverso pareti, pavimenti, cuscini, pelle, ecc, fino a 25 metri di distanza. L’autonomia è fino a 6-12 mesi con una batteria CR2032 facilmente sostituibile. Il trova chiavi è dotato di un efficiente chip audio integrato.

  • Ricevitori sottili
  • Semplicità operativa
  • Suono facilmente identificabile

5. PexFix Trova Chiavi – Semplice attivazione

La confezione include 4 PexFix smart finder di quattro differenti colori, piccoli e leggeri. Possono essere attaccati a qualsiasi oggetto. Compatibili con IOS e Android, aiutano a trovare facilmente ciò che si smarrisce con maggiore frequenza.

Per attivarlo, basta scannerizzare il Codice QR sulla guida utente e scaricare la app. Si attiva quindi il Bluetooth sul telefono, si apre la app, cliccando sull’icona “+” per aggiungere un nuovo dispositivo smart finder.

A questo punto, è sufficiente tenere premuto il pulsante sullo smart finder per 3 secondi per effettuare la connessione con lo smartphone. In spazio aperto, ha un raggio d’azione di circa 45 metri.

  • Elevata portata
  • Facile da utilizzare
  • Ios e Android

6. Yanx Key finder – Possibilità di fissaggio al muro

Il sistema è composto da un trasmettitore a sei pulsanti con relativa base e da sei ricevitori contraddistinti da un diverso colore. È molto semplice da usare: basta premere sul trasmettitore il pulsante del colore corrispondente al ricevitore desiderato e il segnale acustico e i flash ti diranno dove si trova l’oggetto smarrito.

La portata wireless raggiunge i 40 metri in un’area aperta. Il segnale a radiofrequenza può penetrare attraverso pareti, pavimenti, cuscini, pelle. Così puoi trovare facilmente gli oggetti nella maggior parte degli angoli della casa.

Il supporto può essere fissato al muro o sul retro della porta con il nastro 3M fornito in dotazione. L’altoparlante potenziato emette un segnale acustico fino a 80 dB, chiaramente udibile. Il flash rosso consente di trovare facilmente gli oggetti anche di notte.

  • Altoparlante potenziato
  • Versatile
  • Ergonomico

7. Chipolo Classic – Design classico

Si attacca a ogni oggetto di cui si vuole tenere traccia e si connette tramite app dedicata al telefono (iPhone o Android). Se si sono perse le chiavi basta far squillare il dispositivo dall’app o controllare su una mappa, se sono fuori dal raggio Bluetooth, dove le si aveva l’ultima volta.

Una cosa non è più dove l’hai lasciata? Non c’è problema, contrassegnala come persa e usa la grande Chipolo. Quando un altro user Chipolo si avvicina al tuo oggetto smarrito, riceverai immediatamente una notifica con la posizione corrente! Utilizza batterie standard (CR2025) che durano fino a 9 mesi e sono facili da sostituire.

  • Bluetooth
  • Ricerca con community
  • Elevata autonomia



Come funziona il cerca chiavi elettronico?

Il cerca chiave sonoro più semplice è costituito da un trasmettitore, da miglior-cerca-chiaviposizionare in un luogo facilmente accessibile e da una serie di ricevitori, da agganciare sugli oggetti che si perdono più frequentemente (chiavi, telecomando, portafogli…).

Sul trasmettitore sono presenti dei pulsanti colorati, ciascuno dei quali è collegato con un sensore al ricevitore del colore corrispondente. Premendo il pulsante desiderato (ad esempio quello rosso, associato alle chiavi di casa) il ricevitore posizionato sull’oggetto che si sta cercando inizierà ad emettere in pochi secondi un allarme di tipo sonoro come un fischio, rendendo molto semplice localizzare ciò che si sta cercando.

Caratteristiche del cerca chiavi digitale?

I dispositivi di nuova generazione basano il loro funzionano sulla tecnologia wireless o Bluetooth, quindi non è più necessario avere una stazione base.

Funzionano in modo simile a un localizzatore gps e sono controllati attraverso lo smartphone, con un’app fornita dal produttore dell’apparecchiatura. I ricevitori sono alimentati a batterie sostituibili e hanno un’autonomia di circa un anno.

Guida all’acquisto del cerca chiavi?

Se stai valutando l’acquisto di un cerca chiavi elettronico (che puoi utilizzare anche come cerca telefono, per trovare chiavi auto e in generale tutti gli oggetti smarriti), considera con particolare attenzione le caratteristiche tecniche dei vari dispositivi in commercio: devono infatti soddisfare le tue specifiche esigenze.

Se ad esempio ti accorgi che il segnale non è abbastanza forte, o che l’apparecchio non ha la portata che ti serve, o ancora richiede uno smartphone che non hai, rischi di buttare vi i tuoi soldi, per quanto possa essere economico quello specifico dispositivo. Prendersi il tempo necessario per controllare queste e altre funzionalità è il solo modo per avere la certezza che il

Bluetooth o radio

Generalmente, i key tracker funzionano tramite un segnale Bluetooth o un segnale radio. Il dispositivo Bluetooth ti offre un’ampia gamma di funzioni, come ad esempio la possibilità di mappare la posizione conosciuta delle tue chiavi e di solito una community di utenti per aiutarti a trovarli se non sei nel raggio di portata del Bluetooth.

Tuttavia, come è ovvio, richiede di scaricare l’app su un dispositivo compatibile, sia esso Ios Apple, Android o Windows. La tipologia che si basa su segnale radio, invece, non richiede un dispositivo compatibile e non necessitano di installazione. Questo li rende estremamente user friendly; tuttavia, è necessario fare affidamento sul suono e, a volte, anche su una luce lampeggiante per trovare le chiavi.

Durata della batteria

È buona norma controllare la durata prevista della batteria. Se l’unità richiede costantemente nuove batterie, alla fine potrebbe non garantirti la funzionalità proprio nel momento del bisogno.

Alcuni modelli Bluetooth sono sigillati, quindi invece di cambiare la batteria, si sostituisce l’intera unità. La durata media della batteria è di circa un anno. Se possibile, scegli un dispositivo che includa un avviso di batteria scarica.

Portata – I dispositivi attualmente sul mercato hanno un raggio d’azione di circa 40-50 metri. Se ti occorre una maggior portata, ad esempio per trovare la tua auto in un silos multipiano, cerca qualcosa in grado di soddisfare le tue esigenze.

Tieni presente che i modelli basati su segnale radio tendono ad avere una maggiore portata, ma non dispongono dell’app e del supporto della comunità al di fuori del loro raggio d’azione. Ricorda che la portata dichiarata dal produttore, se non specificato diversamente, è solitamente a campo aperto, senza l’interferenze di pareti, porte o arredi.

Suono – Il cercatore chiave deve emettere un suono abbastanza forte da poterlo sentire. Questo fattore è determinante soprattutto in caso di utenti anziani o deboli di udito.

Luce – Molti dispositivi hanno luci lampeggianti che ti aiutano a trovare l’oggetto. Se ti interessa questa funzione, accertati che la si tratti di flash a led, molto luminosi e di lunga durata.

Dimensioni

La dimensione del cerca chiavi è importante. Sicuramente non ne vuoi acquistare uno così grande da essere ingombrante, soprattutto se di solito tieni le chiavi in tasca. Considera però che se ne scegli uno troppo piccolo rischi di perderlo.

Suggerimenti per la ricerca delle chiavi?

Se, da una parte, l’acquisto di un dispositivo di questo tipo è un ottimo modo per aiutarti a non smarrire le chiavi, ci sono alcune azioni che ti consentono di ridurre il numero delle volte in cui non sai proprio dove le hai cacciate…

La prima mossa è quella di metterle sempre nello stesso posto. In questo modo, sai dove sono e da dove devi iniziare la tua ricerca nel caso in cui non le trovi. Può anche aiutare avere più di un mazzo di chiavi. Così, se anche non trovi subito il primo set, ti toglie lo stress e l’ansia di cercarlo disperatamente in ogni angolo della tua abitazione: il che significa che è più probabile che si presentino.

Un portachiavi più grande può sicuramente aiutare in quanto rende le tue chiavi molto più evidenti. Questo può essere difficile quando si tratta delle chiavi della tua auto, in quanto non vuoi che il portachiavi ti dia fastidio durante la guida. Potresti provare ad aggiungere qualcosa di grosso e audace al tuo portachiavi.

Cosa fare se perdo le chiavi?

Il primo consiglio è: niente panico. Affronta la situazione con calma e, se sei per strada, ripercorri lentamente i tuoi passi, controllando tutti i possibili punti in cui possono essere cadute. Chiedi se qualcuno ha visto le tue chiavi e ha pensato di metterle via: il più delle volte le cose si perdono perché gli altri cercano di essere utili e le mettono al sicuro da qualche altra parte.

E una volta che le hai ritrovate, acquista immediatamente un cerca chiavi e usalo subito. Nella vendita online trovi tante buone offerte a basso prezzo. Se non sei ancora convinto, prova a leggere le opinioni di chi ha già effettuato l’acquisto.

Domande frequenti sul cerca chiavi

Ecco alcune delle domande che generalmente si pongono coloro che si apprestano a considerare le caratteristiche dei ari modelli disponibili.

Come collego il ricevitore alla mia chiave?

Di solito, il ricevitore è progettato con una piccola apertura circolare che consente di farlo scivolare all’interno di un anello portachiavi. Alcuni modelli hanno una forma più piatta e hanno un retro adesivo.

I tipi Bluetooth utilizzano il rilevamento gps?

Questi modelli utilizzano i servizi di localizzazione sul telefono per mostrare la posizione aggiornata delle chiavi. L’utilizzo dei servizi di localizzazione richiede l’uso del gps.

L’app crea innanzitutto un segnale Bluetooth tra il telefono e le chiavi e quindi le connessioni ai servizi di localizzazione del telefono per fornire una posizione sulla mappa delle chiavi. L’app non può funzionare in modo efficace se i servizi di localizzazione sono disattivati.

Posso utilizzare i rilevatori di chiavi Bluetooth per condividere la mia posizione?

Tecnicamente, sì, un cercatore di chiavi Bluetooth può essere usato per condividere la tua posizione. È necessario verificare l’informativa sulla privacy della società per vedere come memorizzano e utilizzano i dati, per ridurre il rischio che le proprie informazioni finiscano nelle mani sbagliate.

Puoi ridurre il rischio che le persone scoprano la tua posizione proteggendo la tua connessione Bluetooth e assicurando che sia necessaria una password per accedervi. Se sei eccessivamente preoccupato della possibilità di accedere ai tuoi dati o alla tua posizione, allora potrebbe valere la pena di prendere in considerazione un cercatore di chiavi per segnali radio.


Lascia un commento