I 5 Migliori Antifurti per Auto Scoraggiano anche i Ladri Più Esperti

Proteggere l’auto dai furti di malintenzionati occasionali o professionisti è sempre un’impresa difficile. Anche se qualche modello è più appetibile di altri, specie nella fascia alta di gamma, la prospettiva di vederci rubare l’auto rappresenta un rischio reale per tutti.

Come difenderci? Con il miglior antifurto per auto, naturalmente!

La piaga dei furti non conosce limiti. Tanto le auto di pregio, come le utilitarie o le auto più vecchie sono oggetto di loschi giri d’affari malavitosi, che ogni anno nel nostro paese colpiscono molti cittadini. E la tendenza non sembra voler diminuire affatto, nonostante le continue innovazioni che il mercato degli antifurto ci propone.

I furti alimentano un mercato parallelo per trasferire auto in altri paesi dell’est Europa o incrementare il giro dei pezzi di ricambio, per non parlare dei furti su commissione a carico delle auto di maggiore cilindrata.

 

I migliori antifurti per auto

Qual è il miglior antifurto per auto?

Tutti i tipi antifurto possono essere acquistati anche online, anche se nel caso dei modelli più sofisticati è meglio poi farseli installare da un professionista.

In questa guida abbiamo selezionato i modelli più richiesti nel web.

 

#1 Bullock 146162 Excellence 

Il migliore per: resistente al taglio

I suoi ganci bloccano automaticamente i pedali del freno e della frizione assicurando la massima protezione.

Grazie all’impiego di acciaio carbonitrurato temprato, si rivela resistente al taglio e al trapano. Ogni particolare è protetto dall’ossidazione con zincatura e verniciatura a polvere. Il dispositivo di chiusura è inoltre protetto da un anello (seeger) che lo difende dagli attacchi per estrazione.

Nella confezione sono incluse due chiavi numerate e il manuale di istruzioni.

 

#2 Kleinmetall 230555 

Il migliore per: robustezza

È un antifurto per auto con barra di blocco a bloster. La sua struttura si presenta particolarmente massiccia, il che rappresenta un buon deterrente contro i malintenzionati.

In dotazione vengono fornite due chiavi. Si rivela anche molto semplice da posizionare e da togliere.

Con la sua vivace colorazione gialla non passa certo inosservato anche agli occhi dei ladri.

 

#3 Oklock Q270002-A5-FA 

Il migliore per: design

Offerta
FREESOO Antifurto per auto,...
36 Voto

Con poche, semplici mosse blocca nello stesso tempo i freni e le marce. Realizzato in acciaio inox e lega, è anti-taglio, per offrire la più totale sicurezza.

Il suo design ergonomico e compatto consente di ottimizzare lo spazio di montaggio, oltre a renderlo molto semplice da riporre.

Le sue dimensioni sono pari a 350 x 190 x 70 millimetri e il suo peso è di 1,6 chilogrammi.

 

#4 Cora 000103020 

Il migliore per: universale

Impedisce la rotazione del volante rendendo impossibile la guida dell’auto. Si monta in pochi secondi su volanti con diametro interno da 28 a 34 centimetri, anche con corona di diametro superiore allo standard.

Si integra elegantemente con gli interni di qualsiasi auto, anche la più prestigiosa. Non è ingombrante e si può richiudere su se stesso, consentendo così di tenerlo sempre a portata di mano.

Prodotto in lega di alluminio e acciaio, viene fornito con 3 chiavi doppia mappa non replicabili.

 

#5 Gps Tracker TK-104 

Il migliore per: monitoraggio in tempo reale

Nascosto in un qualunque veicolo, agisce da antifurto satellitare con possibilità di blocco motore. Permette così di sapere sempre il posto esatto in cui si trova il mezzo.

È inoltre possibile farsi inviare in automatico un messaggio appena il veicolo comincia a muoversi.

Ha anche una funzione di allarme del superamento del limite impostato di velocità.

 

L’antifurto per auto funziona?

migliori-antifurti-per-auto

Cominciano con il dire che un buon antifurto può scoraggiare per lo meno i ladri occasionali, i malavitosi che non dispongono di attrezzatura sofisticata. A questi occorrerebbero troppi minuti per completare il furto, se si trovassero di fronte qualche attrezzatura meccanica di un certo livello, o ancora meglio un antifurto elettronico.

Molto più difficile è bloccare un ladro professionista che magari ha una buona conoscenza elettronica per disattivare e decriptare anche i dispositivi più sofisticati. Tanto è vero che non si sottraggono al furto nemmeno le auto dotate di dispositivi satellitari di controllo della posizione.

Ma anche se la situazione non è tra le più semplici da affrontare, cerchiamo in ogni caso di rendere difficile la vita ai ladri con ogni mezzo a nostra disposizione.

Per scoraggiare i furti, su determinati modelli le stesse case automobilistiche e i concessionari mettono a disposizione dei clienti dei servizi post vendita che prevedono l’installazione di antifurto più sofisticati del semplice immobilizer (che pure richiede la chiave originale per mettere in moto il motore).

Vi è anche la pratica di punzonare o marchiare i numeri di matricola varie parti.

A volte però non c’è niente di meglio di un qualche apparato che fisicamente obblighi il ladro a perdere più tempo rispetto ai pochi secondi che di solito impiega per portare a termine il colpo. In questo caso, a parte l’eventuale danno per il tentato scasso, le possibilità di vederci rubare l’auto diminuiscono.

Quali tipi di antifurto per auto?

I modelli sul mercato sono numerosi e diversi per applicazione e funzionamento. Una prima distinzione riguarda le tipologie.

Vi sono antifurti di tipo meccanico, cioè costituiti da una barra che blocca fisicamente il volante o i pedali; anche se non sempre sono sufficienti a tener lontani i malavitosi, si rivelano comunque utili per scoraggiare il ladro meno esperto.

Fra questi vi sono il bloccasterzo e blocca pedali che si pone su freno e frizione. Si possono reperire facilmente e velocemente nella vendita online, dal modello più economico a quello top di gamma, proposti dai principali marchi del settore.

I modelli di tipo elettronico sono sensibili ai movimenti e alle vibrazioni e sono in grado di bloccare le centraline elettroniche e circuiti del motore.

Un allarme solo sonoro non impedisce al ladro professionista di portare a termine il colpo, per cui si preferisce montare antifurti che abbiano una maggiore funzionalità e una mappatura più complessa. Fra questi vi è il tipo satellitare.

Oltre ad avere funzioni di blocco di tipo elettronico mappando le centraline, questi modelli sono collegati a centrali operative di controllo che sono in grado di localizzare sempre l’auto. Essendo gli istituti di controllo privati, oltre al costo dell’installazione è da prevedere il pagamento di un canone periodico.

Gli antifurto elettronici e satellitari devono essere installati preferibilmente da officine specializzate, meglio se in servizio post vendita offerto dai concessionari, in quanto la mappatura dei sistemi riguarda l’elettronica.

Sappiamo bene quanto sia sofisticata l’elettronica delle auto moderne e quanto le case automobilistiche stesse tendano a considerare opportune, pena la perdita di garanzia, solo le operazioni condotte dalle proprie officine autorizzate.

Si può mettere più di un antifurto per auto?

L’opinione diffusa è che tutti gli antifurti sono più efficaci se combinati insieme l’uno con l’altro. Questo vale in special modo per i modelli meccanici, che nonostante siano ben visibili potrebbero non scoraggiare i ladri professionisti.

Basti pensare che costoro spesso non si curano nemmeno di sbloccarli ma li bypassano tranciando il volante o facendo saltare il bloccasterzo. Fuggono poi alla guida dell’auto senza toccare freno e frizione: usano numeri di giri del motore per cambiare e freno a mano.

In quest’ultimo caso i ladri potrebbero non percorrere grandi distanze, ma sufficienti per spostare l’auto in un punto diverso e completare con calma l’opera di rimozione del blocca pedali.

Come funziona l’antifurto per auto elettronico?

Tali modelli si basano sull’installazione di una centralina connessa all’apparato elettronico dell’auto, che impedisce l’attivazione di determinate funzioni per avviare il motore (un dispositivo di bloccaggio del carburante o la deviazione del circuito elettrico).

A questo tipo di impianto si associa un radiocomando a distanza (che funge da portachiavi) o addirittura inserito nella chiave stessa, che una volta azionato permette di attivare (bloccando serrature e motore) e disattivare l’antifurto.

Tra gli antifurto di tipo elettronico possiamo considerare anche gli immobilizer, generalmente forniti di serie dalle case automobilistiche. In caso di pericolo entra in funzione una sirena e nello stesso istante viene bloccato il sistema idraulico della vettura. La chiave di accensione è di un tipo simile alle chiavi mappate e se non inserita nel blocco di accensione non permette di mettere in moto il motore.

E l’antifurto satellitare per auto?

I modelli di tipo satellitare associano a tutti i blocchi di tipo elettronico anche un dispositivo gps, in grado di localizzare l’auto. Sono i sistemi più costosi e per questo vengono installati su auto top di gamma.

Vi sono alcune compagnie di assicurazioni che li considerano un efficace deterrente contro il furto e quindi fanno pagare un premio di polizza inferiore.

Le nuove auto sono dotate di dispositivi antifurto?

Il numero di furti d’auto in Europa come all’estero è un dato molto alto ed è in continua crescita. Uno dei modi più sicuri per arginare il problema è installare un buon dispositivo antifurto sul proprio veicolo.

Molte automobili moderne vengono dotate di apparecchiature di sicurezza in fase di fabbricazione.

La maggior parte delle case automobilistiche di pregio come per esempio Toyota, Ford Motors e Mahindra forniscono un antifurto integrato nei loro modelli di fascia alta.

Ciò aumenta i livelli di protezione del veicolo e diminuisce il rischio di furti.

Ovviamente non si tratta di sistemi di sicurezza infallibili,  ma di sicuro possono garantirti una certa tranquillità quando parcheggi la tua macchina e la lasci incustodita.

Gli istituti assicurativi vorrebbero addirittura rendere obbligatorio l’inserimento di dispositivi antifurto sia nei veicoli a due ruote e sia in quelli commerciali, in quanto ciò contribuirebbe a ridurre notevolmente i costi di risarcimento danni.

Come abbiamo visto, oggigiorno molte autovetture di fascia medio-alta sono già dotate di un dispositivo antifurto integrato. Tuttavia se possiedi un modello di automobile un po’ più vecchio o una semplice utilitaria, è più probabile che tu debba installare un sistema di sicurezza a parte.

Ma quale tipo di antifurto è consigliabile montare sulla propria macchina?

Innanzitutto, qualsiasi dispositivo scegli di installare sul tuo veicolo, questo deve essere omologato a norma di legge; per garantire la tua sicurezza e quella degli altri automobilisti.

Anche l’installazione dell’apparecchiatura antifurto deve essere certificata dall’operatore che ne effettua il montaggio; inoltre ti consigliamo di controllare sempre la confezione del prodotto prima che questo venga installato.

Scegli il tipo di antifurto più adatto alle tue esigenze e ai requisiti della tua auto, in maniera da incrementare il suo livello di protezione.

Per ciò che concerne la scelta, il mercato offre una gamma molto ampia di dispositivi, che variano per funzionalità, compatibilità d’auto, marchi di fabbricazione e altre caratteristiche.

Ovviamente anche i costi dipendono da tutti questi fattori e sono divisi per diverse fasce di prezzo.

In pratica, ti conviene effettuare un piccolo investimento iniziale per acquistare un buon dispositivo antifurto, che protegga efficacemente la tua auto e che sia in grado di prevenire un furto; così eviterai di subire un danno maggiore per le tue tasche.

 

Qual è l’effetto di un dispositivo antifurto su un piano di assicurazione auto?

Un antifurto è un dispositivo che protegge il tuo veicolo dalla possibilità di essere rubato. Purtroppo il fenomeno dei furti d’auto è in continua crescita e anche se non si tratta di un evento prevedibile, è possibile però aumentare il livello di sicurezza e di protezione della propria macchina, affinché ciò non avvenga.

Comprare un’automobile con un sistema antifurto integrato o installare un dispositivo di sicurezza dopo l’acquisto del veicolo, sono sicuramente delle mosse giuste da fare.

Gli assicuratori di autoveicoli hanno un’alta considerazione degli automobilisti responsabili che dispongono di dispostivi antifurto sul proprio mezzo e pertanto premiano tali clienti con sconti sulle loro polizze assicurative.

Ciò è comprensibile in quanto il numero di auto rubate tenderebbe a diminuire data la presenza di dispositivi antifurto installati.

Nonostante un ladro possa trovare l’escamotage per raggirare un sistema di sicurezza per auto, un antifurto resta comunque un ottimo deterrente per i furfanti che intendono rubare una macchina.

Le cifre relative ai reclami, mostrano che l’aumento dell’installazione di dispositivi antifurto ha portato a una diminuzione considerevole del numero di denunce per furto d’auto.

Di conseguenza, le compagnie assicurative beneficiano di un notevole calo di risarcimenti danni ai loro clienti; infatti è nel loro interesse diminuire il numero di tali richieste.

È per questo motivo che gli assicuratori incoraggiano i loro automobilisti a installare dei dispositivi antifurto nei loro veicoli, offrendo in cambio uno sconto sul premio della polizza.

 

7 modi per prevenire un furto d’auto

Se ti stai chiedendo che cosa puoi fare per proteggere la tua auto e come puoi impedire che questa venga rubata, devi considerare che oltre un sistema di sicurezza efficiente, è necessario usare anche un po’ di buon senso.

Di seguito troverai sette consigli utili per prevenire un furto d’auto nel migliore dei modi:

1. Chiudi la tua auto

Se devi fermarti vicino a casa o accanto a un negozio per effettuare delle commissioni veloci o che richiedono tempo, assicurati sempre di bloccare gli sportelli della tua automobile, prima di allontanarti da essa.

2. Non lasciare mai il tuo veicolo in funzione e incustodito

Se ti allontani dalla tua automobile lasciandola accesa e senza nessuno a bordo, offrirai ai ladri il tuo mezzo su un piatto d’argento e di certo questi non rifiuteranno l’invito.

3. Non lasciare mai oggetti di valore in bella vista

Quando ci si dimentica l’iPhone sul cruscotto oppure la borsa sul sedile, la tua auto si trasforma in una bella vetrina per i ladri. Persino delle giacche o delle coperte lasciate sui sedili possono essere invitanti per dei furfanti di passaggio, in quanto per loro queste potrebbero nascondere oggetti di valore.

Ti consigliamo quindi di mantenere sempre l’interno della tua auto in ordine e di non lasciare eventuali oggetti di valore in bella vista, perché potrebbero attirare l’attenzione di qualche malintenzionato.

4. Chiudi tutti i finestrini e il tettuccio apribile quando non sei in macchina

Un finestrino lasciato aperto anche solo di poco, può fornire un’utile fessura e trasformarsi in un varco d’ingresso per un ladro. Assicurati sempre che tutti i finestrini e il tettuccio della tua auto siano ben chiusi prima di lasciare il veicolo incustodito.

5. Parcheggia in aree ben illuminate

Cerca di parcheggiare il tuo veicolo in aree ben illuminate; questo potrebbe dissuadere i malintenzionati dal rubare l’auto.

6. Non conservare una chiave di riserva dentro o vicino alla tua auto

In effetti tenere una chiave di scorta del veicolo dentro all’abitacolo o in bella vista appesa a un muro del garage non è una buona  idea. Ricordati sempre che i ladri sanno bene dove e che cosa cercare.

7. Investi in un sistema antifurto se non ne hai già uno installato nella tua auto

Installare un buon antifurto sulla tua auto aumenterà i livelli di sicurezza e proteggerà il veicolo da eventuali danni e furti.

Le opzioni presenti sul mercato sono diverse; ci sono dispositivi bloccasterzo, allarmi, immobilizzatori elettronici oppure interruttori di emergenza che bloccano il funzionamento della vettura.

In aggiunta a un dispositivo antifurto, è possibile anche installare un sistema di tracciamento elettronico del veicolo, che si attiverà in caso di furto e consentirà alle forze dell’ordine di individuare e recuperare il mezzo in tempi rapidi.

Cose essenziali da sapere sul dispositivo antifurto della tua auto

Come abbiamo visto, un dispositivo antifurto per auto viene installato su un veicolo proprio per proteggere quest’ultimo dai ladri.

Oggi, la maggior parte delle automobili è dotata di diversi dispositivi e sistemi di sicurezza che non solo preservano il veicolo da eventuali danni, ma scoraggiano anche i malintenzionati intenzionati a compiere un furto.

In commercio è possibile trovare una vasta gamma di dispositivi di sicurezza per la tua auto e puoi scegliere quello più adatto a soddisfare le tue esigenze, in base all’ambiente nel quale vivi e i posti che frequenti.

Tuttavia, ti consigliamo sempre di adottare delle accortezze preventive per evitare spiacevoli sorprese, specialmente se frequenti aree urbane con un tasso di furti d’auto molto elevato.

Di seguito troverai dei suggerimenti preziosi che riguardano l’utilizzo corretto di un dispositivo antifurto per auto:

1. Sii responsabile

Un dispositivo antifurto può essere più efficace se abbinato a un comportamento responsabile da parte del conducente.

Evita di lasciare le chiavi nel quadro dell’abitacolo o il veicolo in funzione quando ti allontani da questo anche per pochi minuti. In tal modo un antifurto servirà a ben poco, perché creeresti delle condizioni favorevoli per un ladro che si aggira nei paraggi del tuo mezzo incustodito.

2. Utilizzo corretto dei dispositivi

Cerca di attivare sempre i dispositivi antifurto in modo corretto. Per esempio, un apparecchio bloccasterzo, per funzionare correttamente, richiede una certa rotazione del volante per innescare il bloccaggio del veicolo in maniera efficiente.

Un sistema con bloccasterzo integrato invece, necessita soltanto di un piccolo tocco del volante per attivarne l’arresto.

Leggi attentamente il manuale di istruzioni di ogni dispositivo o del tuo veicolo, se l’antifurto è integrato e se non trovi nessuna informazione in merito, allora contatta il produttore per saperne di più.

3. Tecnologia Smart Key

Un dispositivo antifurto con tecnologia Smart Key (chiave intelligente) è un piccolo apparecchio elettronico che va agganciato al portachiavi della tua auto, in quanto deve stare in prossimità del quadro di accensione per poter sbloccare l’avvio del veicolo.

Si tratta di un’opzione di sicurezza molto efficiente, che è in grado di offrire un alto livello di protezione alla tua automobile.

Se decidi di attivare un dispositivo del genere, assicurati però che il modello sia compatibile con l’apparato di funzionamento elettronico del tuo mezzo.

Conclusioni

Per molte persone, l’automobile è considerata una parte essenziale della vita quotidiana; infatti questa serve per andare a lavorare, per spostarsi con la famiglia, per fare le commissioni, per viaggiare ecc.

Tanti automobilisti investono parecchi soldi nell’acquisto di un veicolo, considerandolo quasi come un’estensione personale del proprio essere, proprio in virtù dell’assiduo utilizzo che se ne fa.

Detto questo, di certo non è gradevole sapere che un mezzo così prezioso sia apprezzato anche da ladri e malintenzionati.

Pertanto è giusto proteggere i propri veicoli investendo altrettanti soldi nella sicurezza e installando dei dispositivi antifurto capaci di offrire una certa copertura.

Ricorda, che in commercio, esiste una grande gamma di sistemi di sicurezza che aiutano a scoraggiare i ladri e a farli desistere dal compiere i loro misfatti.

Combinando un dispositivo antifurto efficiente con un comportamento responsabile nella gestione del tuo veicolo, potrai diminuire significativamente il rischio di subire danni.

Cerca di capire come agisce una mente criminale, che cosa pensa e adotta di conseguenza delle contromisure intelligenti per mantenere sempre il tuo veicolo al sicuro.

Qualora sfortunatamente la tua auto dovesse sparire, verifica innanzitutto che questa sia stata effettivamente rubata e non rimossa da un carroattrezzi.

Se hai parcheggiato il tuo veicolo in una proprietà privata, in un’area con divieto di sosta o davanti a un passo carrabile, è più probabile che il mezzo sia stato rimosso in maniera coatta per infrazione del codice stradale.

Se così fosse, informati telematicamente sui siti Web che consentono di localizzare rapidamente i veicoli rimorchiati, inserendo il numero di targa del tuo veicolo.

Qualora invece fosse accertato che si tratta di furto d’auto, allora non esitare a contattare subito le forze dell’ordine e a sporgere denuncia; se il tuo veicolo è dotato di un dispositivo GPS, potrà essere localizzato rapidamente.