I 5 Migliori Rubinetti Miscelatori per Cucina: lo Stile dell’Acqua

miglior-rubinetto-miscelatore-per-cucinaQuando devi ristrutturare una casa o cambiare un rubinetto la scelta del miglior rubinetto miscelatore per cucina è un’operazione tutt’altro che scontata. I modelli presenti sul mercato sono davvero numerosi, così come le funzioni che essi offrono.

E a meno che tu non voglia acquistarlo della stessa marca del lavello devi trovare la rubinetteria con le medesime misure standard del pezzo che vuoi sostituire. Per quanto riguarda i miscelatori per cucina, la scelta dev’essere fatta sulla base di alcune caratteristiche principali: la forma, il colore, la funzionalità.

Una delle peculiarità più significative di questo tipo di accessori è la lunghezza del collo: deve essere decisamente superiore a quella dei miscelatori utilizzati per il lavabo del bagno. È infatti importante che lasci ampio spazio all’interno del lavandino per agevolare la pulizia delle stoviglie.

Sempre a questo scopo, diversi modelli da cucina sono equipaggiati con doccetta estraibile, che può essere regolata per gestire in maniera ottimale il getto d’acqua. Inoltre se hai un lavello multivasca è importante poter ruotare i rubinetti a 360° per poter gestire ciascuno spazio in modo distinto.




I migliori rubinetti miscelatori per cucina

Qual è il miglior rubinetto miscelatore per cucina?

L’acquisto nei canali di vendita online ti permette di fare un confronto in tempo reale tra i diversi modelli disponibili. E nel web hai anche la possibilità di leggere le opinioni, i commenti e le recensioni degli utenti.

Potrai trovare i migliori miscelatori anche di marca conosciuta a un prezzo tutto sommato più economico rispetto ai negozi specializzati e potrai accedere sia agli articoli a basso prezzo come a quelli top di gamma per qualità e accessori.

 

#1 Grohe Minta Miscelatore Monocomando per Lavello – Il migliore per massimo comfort

Questo miscelatore alto mette fine alle acrobazie per incastrare i pentoloni sotto la bocca: si può strofinare, sciacquare e riempire in tutta comodità. Se il lavello e lo sgocciolatoio sono installati su un’isola oppure il rubinetto deve servire un doppio lavello, questo miscelatore è la soluzione avanzata in quanto a flessibilità funzionale, dal momento che ruota senza sforzo fino a 360°.

L’elegante finitura opaca in acciaio inossidabile dal look contemporaneo offre una superficie resistente ai graffi, all’usura o all’ossidazione. Sfiorando la maniglia è possibile variare la temperatura e il flusso dell’acqua solo.

Completano le sue prestazioni la doccetta da cucina, per la massima praticità. Per quanto riguarda l’installazione, i rubinetti sono collegati all’impianto idraulico con tubi flessibili, facili da gestire.

  • Bocca alta
  • Anti-graffio
  • Semplice installazione

 

#2 Mizzo Design Avora Rubinetto Cucina – Il migliore per rapporto qualità e prezzo

Questo miscelatore in acciaio inox è realizzato attraverso un processo di microfusione. Il materiale usato è l’acciaio inossidabile 304, noto anche come acciaio V2A, che vede diversi utilizzi dal settore dell’igiene a quello della produzione alimentare.

Protetto dalla corrosione e dalla formazione di calcare, ha un efficace effetto antibatterico e questo rappresenta un prezioso vantaggio soprattutto in una cucina. Viene consegnato con tutto il materiale necessario per l’installazione (foro di 35 mm). È certificato ACS.

  • Anti-corrosione
  • Anti-calcare
  • Certificato

 

#3 Fapully Rubinetto per lavelli da cucina – Il migliore per doppio erogatore

Installabile su un lavello a doppia vasca, questo modello ad alta pressione è dotato di una pratica doccetta che permette di ottenere l’acqua da utilizzare per i piatti o per cucinare, mentre con l’erogatore alto è facile pulire ogni tipo di stoviglia.

Il braccio gira a 360°, consentendo di raggiungere senza sforzo ogni punto del lavello. Viene fornito con cartuccia ceramica di alta qualità.

Non arrugginisce, non si ossida ed è facile da pulire. Può essere installato in modo semplice anche da chi ama dedicarsi al fai da te.

  • Non ossida
  • Pratico da pulire
  • Semplice installazione

 

#4 Auralum Miscelatore Cucina – Il migliore per design senza tempo

Il suo design senza tempo consente di integrarlo armoniosamente negli ambienti cucina di ogni stile, sia classico che contemporaneo.

Realizzato in ottone, ha un’elegante finitura in nichel spazzolato. La valvola è in rame. Il rubinetto consente una rotazione di 360°, all’insegna del comfort e della praticità di utilizzo.

Le procedure di installazione sono molto semplici, anche per chi non è particolarmente esperto del bricolage. È un prodotto made in Germany.

  • Elegante
  • Robusto
  • Made in Germany

 

#5 UUhome Rubinetto Doccetta Estraibile – Il migliore per prezzo interessante

È un modello classico, con doccetta estraibile, che consente di erogare la quantità di acqua desiderata senza schizzare. La cartuccia ceramica di lunga durata si presta a soddisfare anche le esigenze di un utilizzo particolarmente intenso.

Anti-ruggine, è realizzato in ottone, facile da pulire. È coperto da una garanzia di 5 anni.

  • Non schizza
  • Anti-ruggine
  • Garanzia estesa




Quale tipo di rubinetto miscelatore per cucina?

I rubinetti miscelatori possono essere installati direttamente sul lavandino, per i tipi predisposti, oppure alla parete, anche in base alle esigenze di spazio e alla conformazione del lavandino.

I miscelatori per cucina sono principalmente di due tipi:

  • monocomando a leva singola con impugnatura ergonomica, ideali per le cucine più nuove e moderne, essi hanno un design accattivante ma anche una notevole praticità.
  • a due maniglie, ideali per essere integrati in una cucina in stile più retrò.

Si possono inoltre avere una serie di configurazioni per usi più specifici. Ecco una panoramica delle principali soluzioni.

Rubinetto miscelatore monocomando per cucina?

I rubinetti a monocomando sono i più facili da usare e installare e occupano meno spazio rispetto ai modelli a due maniglie.

Se vuoi posizionarlo sottofinestra è importante verificata la distanza della leva dall’alzatina o dal davanzale poiché la rotazione della maniglia potrebbe urtare contro qualunque cosa sia posta dietro. Più utile è avere il monocomando posto in testa il cui movimento di leva è solo destra / sinistra

Offerte rubinetti miscelatori per cucina

Rubinetto a due maniglie per cucina?

Questi rubinetti sono ormai quasi superati, anche se rimangono una buona scelta per cucine tipo country, old style o anticate. Questa configurazione tradizionale presenta delle manopole separate per il caldo e per il freddo, poste a sinistra e a destra del rubinetto.

Le due manopole possono essere installate alla base della piastra oppure montate separatamente, mentre il tubo con l’ugello è separato. Due manopole possono consentire una regolazione della temperatura dell’acqua più precisa ma servono due mani per impostarla. Inoltre, questa configurazione è più difficile da installare, soprattutto se si è poco pratici del fai da te.

Miscelatori cucina con doccetta?

Una varietà dei rubinetti a monocomando è rappresentata dai miscelatori per cucina con doccetta, una configurazione che si rivela particolarmente utile quando si sciacquano le verdure o si deve pulire il lavello in ogni punto.

Il tubo dovrebbe essere abbastanza lungo da raggiungere tutti gli angoli del lavandino. Un contrappeso montato sul tubo flessibile all’interno del lavandino aiuta il condotto e il becco a ritirarsi a scomparsa nell’alloggiamento in modo ordinato, senza il rischio di aggrovigliarsi.

Miscelatore cucina con sensore?

Un altro particolare tipo di rubinetto dell’acqua che deriva dal monocomando è quello con sensore a mani libere. I migliori modelli hanno un sensore attivo sulla parte anteriore del rubinetto, quindi facile da individuare: sono convenienti nel caso le tue mani siano impegnate con qualche utensile da cucina o se sono sporche, così che non devi toccare il rubinetto per azionare il flusso d’acqua.

Qualora voglia tornare al funzionamento manuale occorre semplicemente far scorrere un pannello mobile per coprire il sensore. È sicuramente un tipo di rubinetto interessante però più costoso e delicato.



Miscelatore cucina ripiegabile?

Se hai il lavello vicino ai fuochi puoi scegliere un rubinetto a braccia articolate (che si piegano quando non in uso) per andare a riempire le pentole d’acqua direttamente sul fuoco. È un’applicazione mutuata dalle cucine dei ristoranti e che ora si possono applicare anche a casa.

Un conto però è sollevare un pesante pentolone d’acqua quando si deve cuocere per una comunità, un altro è farlo a livello casalingo dove questo tipo di rubinetto potrebbe rivelarsi superfluo.

Lavello doppio e miscelatore?

Molti modelli di cucine di fascia medio-alta includono lavandini secondari più piccoli che possono liberare spazio nel lavandino principale, da usare per il lavaggio e la preparazione delle verdure. Per riempire le vaschette potresti usare lo stesso miscelatore monocomando ruotandolo nelle diverse posizioni, ma ci sono anche lavelli che sono predisposti per alloggiare un piccolo rubinetto, dello stesso stile di quello principale ma indipendente.

Quasi tutti i rubinetti attuali – a parte quelli con due manopole – hanno valvole di miscelazione, dove caldo e freddo vengono miscelati e consegnati in uscita attraverso un beccuccio singolo.

Foro lavello e miscelatore cucina?

Prima di acquistare un rubinetto, è essenziale conoscere la configurazione del foro per lavello o per piano di lavoro, a meno che non si debba forare una nuova superficie per adattarlo a un particolare rubinetto.

Per quanto riguarda il piano di lavoro, se desideri un erogatore di acqua calda istantaneo, un distributore di sapone, uno spruzzatore o simili, assicurati di avere un lavandino con fori adeguati per sistemare tutti questi accessori.

Materiale del rubinetto miscelatore cucina?

Anche se i rubinetti sembrano fatti di materiali diversi, la maggior parte sono realizzati in ottone e vengono forniti con diverse finiture, dallo smalto con rivestimento a polvere alla placcatura in oro.

Poiché l’ottone è composto da rame, zinco e piombo, i rubinetti fatti di questo materiale possono rilasciare minuscole quantità di piombo nell’acqua potabile, creando un rischio per la salute. Per minimizzare questo rischio, si richiede che i produttori di rubinetti utilizzino non più dell’8% di piombo un fase produttiva.

Le finiture tipiche del rubinetto includono cromo lucido e spazzolato; ottone lucido, satinato e antico; placcato in oro. A questi si affianca una serie di colori decoratori con rivestimento a polvere come bianco, nero, rosso e grigio.

Molte aziende uniscono le tinte, donando al corpo del rubinetto un look intrigante. I colori verniciati a polvere sono applicati elettrostaticamente e cotti, fornendo una finitura che dovrebbe durare quanto la vita del rubinetto.

I rubinetti sono in realtà nichelati prima dell’applicazione di uno strato di ottone. Se scegli una finitura in ottone lucido, un rivestimento trasparente applicato in fabbrica ti farà risparmiare ogni mese tanta fatica per pulire e lucidare la superficie dell’accessorio. Anche i rubinetti cromati sono nichelati prima dell’applicazione del cromo, ma poiché il cromo non si appanna come l’ottone, non viene rivestito.

Intallazione del rubinetto miscelatore per cucina?

Prima di procedere all’acquisto del rubinetto miscelatore si consiglia di dare un’occhiata al lavello della cucina per determinare quanti fori di montaggio sono disponibili. Ciò vale sia per l’installazione di un nuovo rubinetto in un lavello esistente, sia per l’aggiunta di un lavello alla nuova rubinetteria. Tieni conto che siccome sul mercato ci sono disponibili molteplici tipi di rubinetti e lavelli da cucina, non sono sempre necessariamente compatibili.

La posizione dei fori di montaggio del lavello è un’altra cosa da tenere a mente. Spesso il rubinetto si trova vicino al centro del lavandino, ma non è sempre così. Se il rubinetto sarà montato su un lato del lavandino, il beccuccio deve essere abbastanza lungo da raggiungere il bacino opposto. Un beccuccio alto con ugello a spruzzo è un’altra opzione per un lavandino con fori di montaggio angolari.

Controlla poi le tubazioni dell’acqua: il passaggio successivo è infatti accertarsi che il nuovo rubinetto della cucina sia compatibile con le linee di approvvigionamento idrico. Verifica in modo specifico le sezioni delle valvole d’intercettazione, perché dovrai prendere un rubinetto compatibile con quelle misure.