Carica il PC in viaggio con i 5 Migliori Inverter per Auto

Il miglior inverter per auto è un dispositivo che si collega alla presa Il-miglior-inverter-per-autodell’accendisigari da 12 volt di un’automobile. All’altra estremità, il dispositivo ha una o più prese in uscita a tre punte standard e alcuni modelli hanno porte USB.

La sua funzione è quella di recuperare la corrente continua (DC) dalla presa dell’accendisigari, amplificarla e la trasformarla in corrente alternata (AC) a livelli molto più grandi, per alimentare in viaggio tutta una serie di dispositivi domestici.

La corrente continua, che è compresa tra 10 e 15 volt, viene convertita in corrente alternata, che viene misurata in watt. Poiché le batterie per auto forniscono la tensione in DC e la maggior parte dell’elettronica di consumo funziona su AC, è necessario un dispositivo noto come inverter di alimentazione per auto, se si desidera utilizzare dispositivi alimentati ad AC sulla strada.

Ciò consente agli utenti di alimentare dispositivi elettronici standard, come console per videogiochi, pc, utensili elettrici e altri prodotti elettronici domestici durante i viaggi in auto.

Le migliori inverter per auto

Qual è il miglior inverter per auto?

Dove acquistare i migliori inverter per auto sul mercato? Questo tipo di dispositivo lo trovi facilmente nella vendita online.

Se vuoi maggiori informazioni prima dell’acquisto, puoi leggere le opinioni di altri utenti. Si consiglia comunque di non orientarsi ad articoli a basso prezzo o più economici, ma di affidarsi a prodotti di marca per avere una migliore qualità. Ovviamente inverter a tre uscite avranno un prezzo più alto di quelli semplici.

 

#1 Inverter per auto N-4000W Media Wave

Il migliore per: ingresso multipresa

Dotato di un ingresso multiplo, consente di utilizzare vari tipi di prese elettriche in ingresso. Ha una potenza di 4000 Watt.

Viene fornito con una coppia di cavi che permettono di usare tutte quelle apparecchiature che richiedono una tensione di 220 volt, come pc portatili, monitor. Ideale per viaggi, vacanze, campeggio, barca, dal momento che elimina ogni problema di alimentazione elettrica.

  • Potente
  • Versatile
  • Accessoriato

 

#2 Weikin Power Inverter 2000 W

Il migliore per: protezione contro i cortocircuiti

Questo dispositivo è fornito di due fusibili, una soluzione progettuale che consente di proteggere efficacemente contro il rischio di corto-circuiti. È un inverter ad onda sinusoidale modificata, con tensione in uscita da 220 V.

Ha una presa universale, adatta a in tutti paesi. La sua potenza è pari a 2000 Watt.

  • Presa universale
  • Onda sinusoidale modificata
  • Pratico

 

#3 Inverter portabile MVPower 1000W

Il migliore per: dimensioni compatte

È dotato di una ventola di raffreddamento e di luci di segnalazione: in caso di sovraccarico e cortocircuito, si interrompe automaticamente l’alimentazione, all’insegna della più totale sicurezza.

Si presta ad essere utilizzato con prodotti elettronici come cellulari, tablet, lampade, dispositivi GPS, Kindle, iPad. È un inverter di potenza continua da 1000 W, con potenza di max (0,1 sec.) di 2000 W. Certificato Ce e Rohs, ha una dimensione di 24 x 12,6 x 6,5 cm.

  • Sicurezza
  • Versatile
  • Certificato

 

#4 Inverter per auto Xuyuan 2000W

Il migliore per: prezzo interessante

Grazie alla sua avanzata tecnologia chip offre un’elevata efficienza di conversione (fino all’80%) garantendo nello stesso tempo la massima sicurezza. Fornisce infatti la protezione da sovraccarico, da surriscaldamento, da sovracorrente e da cortocircuito.

Può essere utilizzato con la presa accendisigari dell’auto o direttamente collegato alla clip metallica. La ventola di raffreddamento incorporata consente di dissipare il calore in modo efficace. È progettato con allarme batteria scarica e spegnimento automatico per batteria sovraccarica o scarica.

  • Conversione efficiente
  • Protezione
  • Ventola integrata

 

#5 Inverter convertitore Mesllin 1500W

Il migliore per: doppia porta usb

È progettato con un’uscita e due porte usb ed è ideale per alimentare smartphone, laptop, tablet, unità gps, tv, lettori dvd, lettori mp3, attrezzature per campeggio e attrezzature per ufficio mobile. Fornisce una corrente continua da 1500 watt all’alimentazione in corrente alternata e una potenza di picco di 3000 watt per caricare i dispositivi elettronici in viaggio.

L’alloggiamento in metallo durevole garantisce una protezione avanzata dall’umidità e dagli urti. Particolarmente silenzioso, il ventilatore di raffreddamento integrato aiuta a ridurre il calore.

Offre una funzione di protezione multipla: allarme batteria scarica, protezione da sovraccarico, protezione da cortocircuito e protezione contro il calore. In dotazione vengono forniti i morsetti della batteria e l’adattatore per l’accendisigari dell’auto.

  • Robusto
  • Protezione multipla
  • Accessoriato




A chi serve un inverter per auto?

Durante un lungo viaggio in auto con la famiglia, tutti i componenti – ma in particolar modo i figli – vorrebbero collegare il proprio dispositivo elettronico. In assenza di un inverter potremmo rischiare di scaricare la batteria dell’auto, in particolare se la carica avviene nei momenti di sosta, a motore spento.

Gli inverter per auto sono una fonte di energia utile per coloro che trascorrono molto tempo in viaggio, per chi ha bisogno di lavorare su laptop e notebook nelle pause, per le famiglie che desiderano intrattenere i propri figli con film o console di gioco portatili. Con un inverter di alimentazione per auto installato, puoi prendere praticamente qualsiasi dispositivo elettronico da casa o dall’ufficio, collegarlo alla tua auto e usarlo normalmente, anche simultaneamente.

Per questo molti dispositivi hanno una funzione di sicurezza che interrompe l’alimentazione dell’inverter prima che la batteria del veicolo sia completamente scarica e non ti costringa poi a ricaricarla con il caricabatteria per auto.

 

Utilizzo dell’inverter per auto?

Alcuni dei vincoli più importanti da tenere a mente ogni volta che si utilizza un inverter nella propria auto includono fattori come la capacità della batteria dell’auto, l’uscita nominale dell’alternatore e i watt di potenza in uscita dell’inverter.

Il fatto è che il sistema elettrico della tua auto può emettere solo una quantità limitata di energia, e la batteria può fornire così tanto prima che si spenga, quindi tutti questi fattori possono contribuire a determinare quali dispositivi possono essere collegati in un inverter di potenza per auto e utilizzato su strada.

Offerte inverter per auto

Scegliere l’inverter per auto?

Ci sono diversi tipi di inverter per auto fra cui scegliere, in genere tutti ultra silenziosi. Alcuni hanno una singola presa, per connettere un dispositivo, mentre altri hanno due o tre prese, per consentire agli utenti di collegarvi più apparecchi contemporaneamente. Alcuni modelli hanno porte usb invece di prese elettriche standard, e alcuni hanno una combinazione dei due.

Per essere in grado di supportare correttamente più dispositivi, l’inverter deve essere in grado di gestire la tensione richiesta, che è un fattore importante da prendere in considerazione al momento di decidere quale modello acquistare. Mentre la maggior parte dei dispositivi portatili ha una potenza massima di 150 watt, alcuni possono sopportare un carico fino a 300 watt.

Vi sono dei dispositivi, come telefoni cellulari e laptop, che possono essere utilizzati con gli adattatori da 12 v da inserire direttamente nella presa dell’accendisigari o in un jack per accessori. Tuttavia, qualsiasi dispositivo elettronico che richieda un ingresso AC ha bisogno di un’alimentazione elettrica da un inverter per auto. Fra questi ricordiamo i televisori, i lettori di dischi dvd e Blue Ray, le consolle di gioco a display lcd, i riscaldatori catalitici, le attrezzature da cucina, gli utensili elettrici.

 

Quali tipi di inverter per auto?

Esistono diversi modelli di inverter destinati a molteplici applicazioni. Quelli utilizzati in auto sono generalmente di tre tipi:

Inverter a singola uscita

Gli inverter a presa singola sono dispositivi semplici e quindi relativamente economici. Forniscono una presa standard a tre punte per alimentare un singolo dispositivo elettronico. Molti inverter, nonostante abbiano un’unica presa, hanno ancora una capacità di corrente continua massima compresa tra 150 e 200 Watt.

Il vantaggio di un dispositivo di questo tipo è che è più piccolo e più compatto rispetto a più dispositivi di uscita e può essere gestito facilmente. Inoltre, poiché è possibile alimentare un solo dispositivo in qualsiasi momento, è molto meno probabile che gli utenti sovraccarichino il sistema mandandolo in corto circuito. Tuttavia, gli inverter a presa singola sono di uso limitato quando più dispositivi richiedono la ricarica, e caricarli uno dopo l’altro richiede un funzionamento dell’inverter per un tempo molto più lungo, che può mettere a dura prova la batteria dell’auto.

Inverter a presa multipla

Questi apparecchi sono più grandi e più costosi rispetto ai modelli a uscita singola. La maggior parte ha due punti di uscita, ma alcuni, che hanno una capacità di wattaggio continuo più alta, sono dotati di tre uscite. Con più prese è possibile caricare o alimentare più dispositivi contemporaneamente, il che può essere utile se si alimentano, ad esempio, un televisore e un lettore dvd nello stesso tempo.

Quando si utilizza un inverter con più uscite, è importante assicurarsi che i dispositivi non eccedano la capacità di corrente continua massima dell’inverter, altrimenti i dispositivi funzioneranno male o non funzioneranno affatto.

Inverter con prese usb

Alcuni inverter per auto hanno porte USB al posto delle tre uscite a punta o sono in combinazione con esse. Le porte usb consentono agli utenti di caricare dispositivi come iPhone, smartphone, tablet PC e altri prodotti compatibili con usb. Gli inverter per auto che hanno una presa di corrente standard e le porte usb sono spesso più piccoli di quelli con più prese, anche se sono ugualmente in grado di caricare più dispositivi nel medesimo tempo.

Con un dispositivo collegato a una presa standard e un altro in una porta usb viene utilizzata la stessa quantità di energia rispetto a quando entrambi i dispositivi sono collegati a prese standard e la corrente continua massima dell’inverter deve ancora essere rispettata.




Quante uscite per l’inverter auto?

Quando si acquista un inverter per auto è importante tenere conto del numero di uscite richieste. È inoltre necessario decidere se sono richieste prese standard, porte USB o una combinazione delle due. Bisogna inoltre assicurarsi di controllare sia la massima capacità di corrente continua che la massima capacità di corrente di picco.

Si dovrebbe perciò prestare attenzione agli inverter di potenza con una sola capacità di corrente visualizzata sulla confezione o nella scheda tecnica.

Molti articoli sono descritti come aventi una corrente massima di un grande numero di watt, ma questo è solitamente il volume di corrente di picco (la capacità di picco è la corrente massima che un dispositivo può gestire per periodi molto brevi, ad esempio una sovratensione, prima che il circuito si interrompa o si sovraccarichi). Gli inverter per auto dovrebbero essere scelti in base alla loro capacità di corrente continua.

 

L’inverter per auto è sicuro?

Molti modelli di fascia media e di fascia alta hanno molte funzioni di sicurezza integrate. Questa dovrebbe essere presa in considerazione quando si sceglie quale modello acquistare. Alcuni apparecchi si disattivano automaticamente una volta raggiunta una determinata temperatura interna.

Ciò interrompe i circuiti nell’inverter e provoca l’esaurimento dei prodotti che causano danni estesi. Per gli utenti che alimentano i dispositivi mentre il motore è spento, una funzione di sicurezza aggiuntiva spegne l’inverter prima che la batteria dell’auto sia completamente scarica. Questo impedisce agli utenti di rimanere bloccati con una batteria d’auto morta. La batteria dell’auto può essere ricaricata girando l’accensione e lasciandola al minimo per circa dieci minuti.

Un’altra caratteristica di sicurezza utile presente in alcuni modelli è un limitatore di sovratensione, che interrompe l’alimentazione in caso di rilevamento di sovratensione o sovraccarico.

 

Precauzioni con l’inverter per auto?

Il fusibile dell’alimentatore 12v in DC per autoveicoli non può sopportare correnti elevate. Nella maggior parte dei casi, le auto saranno progettate per gestire la corrente massima consentita a 15 A o 20 A.

Ci sono anche alcuni veicoli, specialmente quelli immatricolati diversi anni fa, che usano fusibili da 10A. Quindi, quando usiamo l’inverter di potenza per auto, dobbiamo sapere qual è il valore del fusibile della corrente massima consentita per l’alimentazione a 12v DC.

È di fondamentale importanza non acquistare un inverter ad alta potenza alla cieca o utilizzare apparecchi elettrici ad alta potenza, altrimenti, si corre il rischio di bruciare i fusibili dell’auto, con tutte le conseguenze economiche del caso.

Gli inverter per auto supportano bene dispositivi digitali la cui potenza consumata durante la ricarica è molto bassa (Xbox, cellulari e smartphone, notebook, rasoi, ecc.) ma è meglio evitare di alimentare piccoli elettrodomestici come phon, riscaldatori e apparecchi di questo tipo, che possono consumare oltre 1000 watt.