In uscita i nuovi iPhone 2018: quali sorprese ci riserverà casa Apple?

Ormai è diventato uno dei momenti più attesi dell’anno per tutti gli amanti della tecnologia e per gli iPhone lovers soprattutto. L’estate finirà, ma per loro c’è sempre un ottimo motivo per aspettare con impazienza l’autunno e, a quanto pare, quest’anno i motivi diventano ben 3.

Il conto alla rovescia è già iniziato. Apple sta per presentare i nuovi iPhone del 2018. Molti aspetti sono ancora un mistero, mentre altre informazioni trovano sempre maggiori conferme e mettono d’accordo quasi tutti i profeti della tecnologia.

Cosa già sappiamo e cosa ci riserverà quest’anno la mela di Cupertino? Ecco tutte le anticipazioni disponibili a riguardo.



La data di lancio

Apple non ha ancora annunciato ufficialmente quando vedremo il prossimo smartphone, ma i tempi per questo rito annuale, ormai tanto atteso da milioni di amanti della Mela Americana, si sono ormai consolidati in una tradizione affidabile.

Dopo aver lanciato i primi iPhone in giugno, Apple ha spostato il calendario di inizio settembre con l’iPhone 5 nel 2012 e non c’è motivo di aspettarsi che questo cambi nel 2018. Solo una cosa sembra essere ormai certa, cioè che il keynote di presentazione si terrà, come sempre, all’interno del nuovo Apple Campus nella sala dedicata al cofondatore Steve Jobs.

Il tempo del lancio del prossimo iPhone, quindi, si sta per avvicinare e quello che si dice sono ancora semplicemente indiscrezioni che, con l’avvicinarsi della data fatidica, sembrano diventare sempre più consistenti. Vediamo insieme quelle più affidabili.

Tre modelli?

È quasi sicuro che l’azienda di Cupertino, a Settembre, lancerà ben tre modelli. iphone-xNon esiste certezza riguardo ai loro nomi e le congetture in merito sono davvero tante, anche se le ipotesi più accreditate parlano, in ordine di prestazioni, di iPhone 9, iPhone XI e iPhone X Plus.

Secondo i rumors, i due modelli citati per ultimo saranno i successori dell’iPhone X del 2017, mentre il terzo sarà un modello economico… per quanto un iPhone possa avere prezzi economici, è chiaro.

Per quanto riguarda i modelli iPhone X più avanzati, uno avrà uno schermo OLED di 5,8 pollici, esattamente come il modello dello scorso anno. Le sue dimensioni dovrebbero essere più o meno di 143,65 x 72,03 x 7,69 millimetri.

L’altro, che come abbiamo detto sarà denominato probabilmente Plus, avrà un display da 6,5 pollici e CPU A12. Le sue dimensioni dovrebbero essere di 157,5 x 77,4 x 7,9 millimetri all’incirca, per accontentare gli amanti dei display ampi. Questo sarà il modello più tecnologico. Il termine più adatto a descriverlo è phablet, al posto di smartphone.

Questi due telefonini saranno caratterizzati da un design senza bordi, ancora più estremo rispetto all’iPhone X.

Anticipazioni esclusive sul modello low cost

Il modello a basso prezzo, con schermo LCD, dovrebbe essere quello che, modello-iphonesecondo le previsioni, registrerà vendite maggiori. Tale informazione è stata riportata niente poco di meno che dal Wall Street Journal, sulla base di rivelazioni di fonti che il quotidiano definisce come direttamente coinvolte nella catena produttiva del gruppo Apple.

Secondo le indiscrezioni raccolte, l’azienda della Mela più famosa dell’era tecnologica avrebbe inizialmente avuto intenzione di mantenere bilanciata la produzione tra i due modelli meno costosi — ovvero quello da 5,8 pollici OLED e quello da 6,1 LCD — ma in un secondo momento avrebbe deciso di dare priorità al secondo in previsione di vendite più voluminose in ragione di un prezzo leggermente più ragionevole.

Il modello LCD unirebbe i vantaggi degli attuali iPhone X e iPhone 8. Risultarebbe appetibile a tutti i consumatori non disposti a pagare fino a mille euro per un telefono, senza costringerli a rinunciare a tutte le novità, gli aggiornamenti e le migliorie più salienti del 2018.

Questo modello potrebbe essere disponibile in due versioni: con una SIM, oppure, e questa è una novità in assoluto per gli iPhone, dual-SIM. Entrambi gli slot dovrebbero supportare il 4G grazie ai due modem LTE.

Proprio in merito a questo modello, su alcuni siti iniziano a comparire i primi rendering realizzati partendo dai file cad che vengono forniti da Apple ai fornitori esterni, che realizzano componenti come vetri, scocca in alluminio e custodie.

Secondo tali rendering, questo iPhone dovrebbe avere uno schermo da 6.1” o 6”, il classico notch per inserire i sensori del FaceID e un design che ricorda molto quella degli attuali iPhone X, quindi la parte retrostante in vetro per rendere possibile la ricarica wireless e bordi arrotondati di identico spessore.

Anche la parte inferiore, quella con la griglia degli speaker e il connettore Lightning, sarà ispirata a quella della versione attuale, e la stessa cosa vale anche per la posizione dei tasti, con il tasto di accensione sul lato destro che richiama anche Siri con una pressione prolungata.

Per differenziarlo dai modelli top è probabile che Apple decida di adottare l’alluminio al posto del più costoso acciaio usato sull’iPhone X. Dai disegni sembra anche che lo smartphone sia anche leggermente più spesso, 8.3 mm contro i 7.7 del modello attuale.

Sul retro trova spazio una sola fotocamera con flash, mentre sui modelli 2018 di iPhone X sono previste secondo le ultime indiscrezioni due o perfino tre fotocamere.

Altra grande novità di questo modello saranno le colorazioni sgargianti come blu, giallo e arancione. A rilasciare queste ultimissime indiscrezioni nuove di zecca è stato il noto analista coreano Ming-Chi Kuo, di KGI Securities, che ha fonti all’interno della filiera produttiva asiatica ed è sempre molto attento alle notizie di casa Apple.

Oltre ai colori eccentrici già citati, inusuali per la tradizione di Cupertino per i propri device mobile, il nuovo iPhone X 2018 “economico” potrebbe arrivare sul mercato anche nelle colorazioni grigio, rosso e bianco.



E riguardo al successore dell’Iphone X?

Il nuovo iPhone X è comparso invece su Geekbench. Il modello in riferimento sembra essere il successore dell’attuale iPhone X, quindi il modello da 5,8 pollici con schermo OLED.

Secondo i dati di Geekbench, questo iPhone avrà il sistema iOS 12 con processore D321AP. Si tratta probabilmente di un aggiornamento rispetto all’attuale chip Apple A11 Bionic presente su iPhone X, che viene identificato con il codice D22AP.

Secondo tali dati, che ricordiamo non essere ufficiali, ma ancora una volta si tratta di opinioni e rumors da accogliere con la giusta cautele, le prestazioni della CPU dovrebbero crescere del 10% rispetto al vecchio modello. Si tratta comunque di dati sintetici che escludono molti fattori che influiscono sulla velocità percepita, come i tempi di apertura delle app, i tempi di avvio, la fluidità delle animazioni e l’interfaccia utente o la velocità di altri componenti cruciali come la memoria flash e il sottosistema grafico. Questi aspetti, benché dipendenti dal processore, sono anche connessi al sistema operativo iOS 12 che è ancora in corso di sviluppo.

Probabili caratteristiche tecniche dei tre modelli

Riguardo alle altre caratteristiche di tutti e tre i modelli, alcune voci suggeriscono che la memoria RAM per i due modelli di punta sarà di 4GB, mentre per il modello low cost sarà di 3.

Le batterie dovrebbero restare quelle a forma di “L” già presenti nell’iPhone X, con la possibilità di capacità superiori, intorno ai 3300-3400 mAh, per il modello più grande. Alcune voci riportano notizie interessanti, anche sulla memoria interna. Apple dovrebbe dotare l’iPhone X 2018 di una scheda di memoria da 512GB.

La nuova generazione di iPhone sarà provvista di processore A12 prodotto per Apple da TSMC, che ha svelato le caratteristiche dei chip. A12 sarà almeno 20% più veloce rispetto al chip A11 e utilizzerà il 40% in meno di energia. Il fatto che sia realizzato con processo a 7nm si traduce in maggiore efficienza e performance superiori nel minor spazio possibile.

L’efficienza del nuovo processore sarà visibile sul comparto fotografico. A proposito, come sarà la fotocamera del nuovo iPhone? È confermata la presenza della TrueDepth Camera che permette il riconoscimento facciale attraverso la scansione 3D del viso e del notch frontale dove sono presenti tutti i sensori dello smartphone.

Secondo i profeti dell’iPhone, grazie ai nuovi modelli potremmo presto scattare foto in Super-risoluzione. DigiTimes, infatti, ha riferito che Apple sta lavorando alla produzione di fotocamere per iPhone con risoluzione superiore a 12MP.

Certamente, questi tre modelli rispetteranno la tradizione di Apple di perfezionare i progetti precedenti e aggiungere nuove funzionalità. Tra le novità più probabili: nuovi materiali e colori di costruzione, un aumento delle velocità di elaborazione, una maggiore risoluzione dello schermo e una miglior durata della batteria. Si prevede anche un miglioramento e una maggiore reattività di Siri.

Viene dato per scontato che i nuovi dispositivi adotteranno il design a tutto schermo dell’iPhone, senza il pulsante Home. Tutti e tre i nuovi smartphone di Apple, inoltre, dovrebbero contare sul sistema di sblocco Face ID. Non ci sarebbe dunque la possibilità di rivedere la tecnologia Touch ID di lettura dell’impronta digitale.

I prezzi

Secondo Ming-Chi Kuo, i due modelli di iPhone destinati al mercato di fascia alta, manterranno prezzo e caratteristiche premium dell’iPhone X tra cui FaceID e design senza cornici. Il loro prezzo di aggirerà intorno ai 1000 euro. Il modello “economico” sarà middle-range e costerà intorno ai 700 euro sul mercato europeo.

Ancora secondo l’esperto, Apple potrebbe anche optare per una politica dei prezzi più aggressiva per diversi motivi, come la preoccupazione che un prezzo troppo alto possa incidere negativamente sulle vendite, e la voglia di incentivare l’uso della nuova tecnologia FaceID.