Amminoacidi per i tuoi super-muscoli

Cosa sono gli amminoacidi?

A cosa servono gli amminoacidi?

Sono i mattoni fondamentali della sintesi proteica e sono necessari per la produzione di enzimi, ormoni e neurotrasmettitori.

A parte il loro ruolo nella composizione delle proteine, gli amminoacidi hanno molte funzioni biologicamente importanti e intervengono nel metabolismo intermedio tra carboidrati e lipidi.

Molti di loro sono usati nella pratica sportiva legata al potenziamento muscolare e alla produzione di glucosio ai fini energetici.

Amminoacidi

Il nostro organismo riesce a sintetizzare solo alcuni amminoacidi a partire da precursori e in ogni caso la loro produzione richiede numerosi passaggi metabolici.

Per convenzione gli amminoacidi sono divisi in due categorie: essenziali e non essenziali. Gli amminoacidi essenziali non possono essere sintetizzati dagli enzimi dei mammiferi, mentre gli amminoacidi non essenziali possono essere sintetizzati da quasi tutti gli organismi.

La maggior parte degli amminoacidi sono metabolizzati nel fegato. Tre amminoacidi che formano il gruppo degli amminoacidi ramificati o BCAA (valina, leucina, isoleucina) sono metabolizzati direttamente nelle cellule muscolari.

Per questo sono molto utilizzati come integratori da chi svolge intensa attività fisica per favorire la crescita muscolare e il recupero dalla fatica.

Qui di seguito ti presentiamo gli amminoacidi:

1. Cosa sono gli aminoacidi essenziali?

Cosa-sono-gli-amminoacidi-essenziali

Gli amminoacidi essenziali fanno parte di un gruppo di molecole organiche che l’organismo non è in grado di produrre naturalmente.

Si ottengono attraverso l’alimentazione o l’integrazione e sono essenziali per la formazione delle proteine.

  • Struttura dell’amminoacido

Fondamentalmente, la struttura chimica di un amminoacido è fatta da legami di carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto.

Tutti gli amminoacidi, ad eccezione della prolina, hanno un gruppo amminico primario (NH2) e un gruppo acido carbossilico (COOH).

Si distinguono l’uno dall’altro principalmente per appendici all’atomo di carbonio centrale.

Alcuni amminoacidi idrofobici si trovano all’interno della molecola globulare della proteina o all’interno della porzione lipidica della membrana. Taluni (fenilalanina, triptofano e tirosina) sono anche amminoacidi aromatici perché contengono un anello aromatico.

  • Tipi di amminoacidi

Per quanto il corpo umano abbia molte varianti di proteine ​​nella sua composizione, esse sono formate da 20 aminoacidi, di cui 8 essenziali (9 in taluni casi) e 12 non essenziali.

Amminoacidi essenziali: triptofano, valina, fenilalanina, treonina, lisina, isoleucina, leucina e metionina.

Amminoacidi non essenziali: alanina, arginina, asparagina, acido aspartico, acido glutammico, cisteina, glutammina, glicina, prolina, serina, tirosina e istidina.

La formazione delle proteine ​​avviene con amminoacidi uniti da legami noti come “legami peptidici”. I venti amminoacidi si combinano in modi diversi, e sono queste combinazioni di amminoacidi in proteine che determinano le diverse funzioni degli amminoacidi.

2. Ruolo degli amminoacidi nel tuo corpo

Ciascuno degli amminoacidi essenziali ha funzioni specifiche e vitali per il corretto funzionamento dell’organismo. Sono necessari per la costruzione di tessuti, muscoli, alcuni ormoni ed enzimi.

Sono acquisiti attraverso il cibo o l’integrazione.

Rispetto alle proteine in sé che hanno bisogno di essere digerite per mettere a disposizione gli amminoacidi, questi ultimi assunti da soli non subiscono un’ulteriore metabolizzazione ma vengono assorbiti più facilmente dall’organismo rispetto alle proteine.

Di seguito sono elencate le principali attività degli aminoacidi essenziali (compresa l’istidina) nel corpo.

  • Leucina

SI tratta di un amminoacido ramificato. Stimola la sintesi proteica e la riparazione muscolare ed è uno dei principali combustibili per le reazioni anaboliche.

Aiuta anche a regolare i livelli di zucchero nel sangue, stimola la guarigione delle ferite e produce ormoni della crescita.
Isoleucina

È anch’esso un amminoacido a catena ramificata, responsabile della sintesi di glutammina e alanina, oltre ad agire nello sviluppo e nella riparazione dei muscoli.

Si rivela inoltre importante per la funzione immunitaria, la produzione di emoglobina e la regolazione dell’energia.

  • Valina

È il terzo aminoacido a catena ramificata che aiuta nella sintesi di altri aminoacidi, nella riparazione dei tessuti e nel mantenimento dell’equilibrio dell’azoto.

  • Fenilalanina

Questo amminoacido potenzia la produzione di ormoni e neurotrasmettitori, come dopamina, adrenalina e noradrenalina, sostanze attivanti del sistema nervoso centrale e periferico.

È importante per mantenere in equilibrio le attività mentali e psicologiche e per migliorare le capacità cognitive. Svolge un ruolo fondamentale nella struttura e nella funzione di proteine ​​ed enzimi e nella produzione di altri amminoacidi.

  • Lisina

Regola la produzione di ossido nitrico. È un componente strutturale del collagene e ha un’azione antivirale. Interviene anche nell’assorbimento del calcio.

  • Metionina

Rappresenta un’importante fonte di zolfo e di altri composti necessari al metabolismo e ai componenti cellulari. La metionina si converte in cistina, un amminoacido importante nella sintesi del glutatione (antiossidante naturale).

È anche necessario per la crescita dei tessuti e l’assorbimento di zinco e selenio, minerali vitali per la salute.

  • Triptofano

Questa sostanza favorisce il rilascio di serotonina (ormone che regola funzioni importanti come l’umore, la temperatura corporea e la frequenza cardiaca) e melatonina (un ormone legato al sonno).

  • Treonina

È responsabile della produzione di mucina, proteina necessaria per il mantenimento dell’integrità e della funzione intestinale.

Si rivela importante per la funzione immunitaria e responsabile della sintesi della glicina.

  • Istidina

L’istidina è da considerarsi un amminoacido semi-essenziale in quanto è necessario nelle funzioni della crescita dell’infanzia.

Viene utilizzato per produrre istamina, un neurotrasmettitore vitale per la risposta immunitaria, la digestione, la funzione sessuale e i cicli sonno-veglia.

È fondamentale per mantenere la guaina mielinica, una barriera protettiva che circonda le cellule nervose.

3. Benefici dell’integrazione di amminoacidi essenziali

Gli amminoacidi essenziali sono al centro di numerosi e complessi processi vitali. Sebbene siano riconosciuti per il loro ruolo nello sviluppo e nella riparazione dei muscoli, il corpo dipende da loro per molto di più.

Una loro carenza può avere un impatto negativo su tutto il corpo, compreso il sistema nervoso, riproduttivo, immunitario e digestivo.

Tra le loro principali funzioni ricordiamo:

  • contribuiscono a migliorare l’umore
  • riducono i sintomi della depressione
  • favoriscono il sonno
  • aumentano le prestazioni in palestra
  • prevengono la perdita di massa muscolar
  • coadiuvano la perdita di peso

4. Fonti alimentari degli amminoacidi

Fonti-alimentari-Amminoacidi

Le fonti di aminoacidi essenziali si trovano negli alimenti ricchi di proteine ​​animali e vegetali, oltre che negli integratori.

  • Proteine ​​di origine animale

Carni magre, latticini e uova sono ricche fonti di aminoacidi, con importanti valori nutrizionali e biologici per il funzionamento dell’organismo.

Presentano inoltre, nella loro composizione, tutti gli amminoacidi essenziali.

  • Proteine ​​di origine vegetale

Anche diversi alimenti vegetali, come ceci e soia, hanno buone concentrazioni di aminoacidi essenziali.

Alcune proteine ​​vegetali che non hanno tutti gli amminoacidi essenziali possono essere combinate con diverse fonti, come ad esempio riso e fagioli. Il primo ingrediente ha una bassa concentrazione di lisina, mentre il secondo ha poca metionina.

Una volta che vengono assimilati insieme formano una fonte completa di aminoacidi.

  • Integratori di aminoacidi essenzial

Oltre agli alimenti ricchi di proteine, anche gli integratori alimentari sono una buona scelta per assumere gli amminoacidi.

Ci sono formulazioni che contengono BCAA con tutti gli amminoacidi essenziali.

Conclusioni

Ci sono otto amminoacidi essenziali, che devi ottenere attraverso la tua dieta: isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano e valina. A questi si può aggiungere l’istidina in casi particolari di bisogno legati soprattutto alla crescita dell’infanzia.

Sono vitali per funzioni come la sintesi proteica, la riparazione dei tessuti e l’assorbimento dei nutrienti.

L’importanza degli amminoacidi essenziali può essere vista nel loro ampio raggio d’azione e nelle numerose funzioni che svolgono nel corpo (amminoacidi e proteine sono strettamente legati tra loro).

Per questo motivo, oltre agli alimenti ricchi di proteine, gli integratori alimentari sono valide alternative quando vengono consigliati dai professionisti in nutrizione e medicina.


Fonti:

Lascia un commento