3 Apparecchi per Viaggiare: Smartphone, Tablet o Laptop. Cos’è meglio?

Prima di intraprendere un viaggio, sia esso di lavoro o di svago, è importante non solo preparare biglietti, soldi, documenti e il set di valige, ma anche tutto l’equipaggiamento tecnologico che ti potrà servire durante lo spostamento e una volta giunto a destinazione.

Con le giuste apparecchiature potrai godere appieno della tua trasferta, per essere sempre reperibile o per cercare posti vicini e lontani.

La domanda che ci pone spesso è se, in fatto di apparati elettronici, sia meglio utilizzare lo smartphone, il tablet o il computer portatile. La questione di fondo è sapere se tutti i dispositivi sono indispensabili oppure se è possibile lasciarne a casa qualcuno, anche perché poi bisogna portare i relativi accessori. Si sacrifica almeno un bagaglio a mano per farceli stare tutti, senza considerare che il peso per portarsi in giro un laptop non è affatto una cosa secondaria.

Non è facile sciogliere questo quesito perché… tutti e tre eseguono funzioni separate. Ogni dispositivo ha suoi pro e contro, trovare il giusto equilibrio non è facile ma nemmeno impossibile.



1. Smartphone

smartphone-in-viaggio

Ci sono molti buoni motivi per portare uno smartphone in viaggio: se non devi lavorare, potrebbe essere l’unico dispositivo di cui hai veramente bisogno. Racchiude in sé molte funzionalità e quando stai cercando di ridurre spazio, peso e costi, questo è un grande vantaggio.

Pro

Sostituisce più dispositivi. Non è più necessario portare con sé separatamente una torcia, una mappa, una calcolatrice, una macchina fotografica, un lettore musicale o una sveglia.

Consente di connettersi con facilità. Caffè, aeroporti e stazioni ferroviarie di solito hanno il Wi-Fi disponibile, e in gran parte del mondo c’è sempre un McDonald’s o uno Starbucks nelle vicinanze se vuoi un hamburger o un caffè scadenti insieme a una connessione perfetta.

Ci sono centinaia di utili app di viaggio che funzionano offline. Convertitori di valuta, strumenti di traduzione, supporti di navigazione, guide, tracker di itinerari e molto altro possono aiutarti a rendere i tuoi viaggi più facili.

Contro

Il più grande limite è la durata della batteria: è raro trovare uno smartphone che duri più di un giorno di normale utilizzo. Voli lunghi, viaggi in autobus e giornate di esplorazione spesso non possono contare su uno smartphone, che si esaurisce prima del tuo rientro a casa. E con tutti i parenti e gli amici che vogliono caricare i loro dispositivi ogni notte, trovare una presa di corrente libera non è sempre facile.

Anche se i telefoni siano più grandi di un tempo, uno schermo da 5” non è l’ideale per l’intrattenimento: libri e film non si guardano volentieri su un piccolo display. I siti web che non sono ottimizzati per i dispositivi mobili sono una vera noia. La digitazione sui telefoni va bene per aggiornare lo stato di Facebook o inviare un messaggio rapido, ma finirai per essere frustrato se speri di fare molto di più.

 

2. Tablet

mac-tablet

I tablet sono in circolazione solo da alcuni anni, ma quando è uscito l’iPad hanno avuto una rapida diffusione. Offrono uno schermo più grande e una durata della batteria migliore, ma sono più costosi e occupano molto più spazio.

Pro

Anche se non supporta le chiamate o testi standard, strumenti come Google Voice, WhatsApp e Skype possono essere buoni sostituti se la tua velocità di Internet è adeguata. Tutte le app funzionano altrettanto bene o anche meglio che su un telefono, e lo schermo più grande rende molte attività un po’ più semplici.

La durata della batteria di solito è maggiore rispetto a uno smartphone, soprattutto quando si è in modalità aereo o si utilizza semplicemente il Wi-Fi. Se il tuo dispositivo ha un’opzione dati cellulare, sei fortunato: i tablet di solito hanno uno slot per schede sim sbloccato. Procurati una sim locale, solo dati e sei a posto.

Contro

La dimensione è un problema. Anche le versioni più piccole da 7-8 “non si adattano perfettamente alla tua tasca, a meno che tu non indossi una giacca di taglia abbondante. Sono anche più pesanti degli smartphone, soprattutto se si dispone di un modello di grandezza standard.

Fotografare con il tablet è, francamente, una pessima idea. Le sue dimensioni lo rendono difficile da tenere fermo, prima che la cover inizi a svolazzare. Gli schermi sono difficili da vedere alla luce diretta del sole e, poiché è raro che le persone utilizzino custodie resistenti con i tablet, è facile danneggiarli.

Mentre gli schermi sono più grandi, le app e gli input sono in genere esattamente gli stessi di uno smartphone. Ciò significa che la digitazione è ancora più lenta rispetto all’utilizzo di una tastiera standard e che le opzioni software per svolgere il lavoro reale sono limitate. È possibile utilizzare una tastiera Bluetooth per accelerare la digitazione, ma questo è un altro componente tecnologico da acquistare, alimentare e trasportare.

 

3. Laptop

mac-laptop

Fino a non tanto tempo fa, se volevi navigare nel web durante i tuoi viaggi potevi solo portare con te un laptop o trovare un Internet café. Quei giorni sono ormai lontani. Quali motivi ci sono quindi per mettere ancora in valigia un laptop?

Pro

Il più grande vantaggio di un laptop è la versatilità. Puoi trovare un’ampia gamma di software per fare praticamente tutto ciò di cui un viaggiatore ha bisogno, e i siti web funzionano sempre meglio su un computer. Lo spazio di archiviazione è raramente un problema ed è facile effettuare il backup delle foto da una fotocamera separata (o da un telefono).

I computer portatili sono molto più potenti di qualsiasi tablet o telefono e, se aggiungiamo lo schermo più grande e la tastiera di dimensioni standard, ogni operazione è più facile e veloce. Devi passare meno tempo davanti allo schermo e hai più tempo per goderti l’happy hour.

Contro

Anche se il laptop diventa sempre più leggero, non riuscirai mai a metterlo in tasca: ti occorre almeno una borsa messenger. Aggiungi il peso del caricabatterie e sicuramente troverai delle scuse per lasciarlo nella tua camera d’albergo appena puoi.

Il cartellino del prezzo può essere sostanziale, puoi investire dai 250 euro in su. E anche le riparazioni sono tutt’altro che economiche.

È la soluzione ideale per chi viaggia per affari, ma tutti gli altri utenti difficilmente avranno bisogno di così tanto spazio su disco, della sua potenza di calcolo e delle sue app.

 

Smartphone, perché?

Se stai cercando un dispositivo semplice, economico e di base, un telefono potrebbe essere adatto a te. Se non hai intenzione di utilizzare il tuo dispositivo per lavoro e non trovi che uno schermo piccolo sia una reale limitazione, un telefono potrebbe essere la soluzione giusta. Per scrivere di più puoi sempre usare gli internet cafè!

 

Tablet, perché?

Per coloro che desiderano fare di più con il loro dispositivo. In particolare, per guardare un film, un tablet è molto più appagante per gli occhi.

 

Laptop, perché?

Se lavori in trasferta, un laptop di qualsiasi tipo è la scelta più sensata. Qualsiasi altro dispositivo finirà per costarti molto più tempo e più frustrazione di quanto tu non abbia risparmiato in termini di peso e costi.

 

L’unione fa la forza

Mentre si potrebbe usare ognuno di questi dispositivi come sostituto temporaneo dell’altro, alla fine scoprirai che portare almeno due dei tre apparecchi (se non tutti e tre) è la soluzione migliore per poter godere appieno delle funzioni di comunicazione, lavoro e intrattenimento.

Infatti, usi il telefono cellulare per comunicare più di quanto faccia con il portatile o il tablet. Il tablet è davvero utile solo per la visualizzazione di contenuti multimediali e di navigazione web veloci. Il portatile contiene tutti i programmi professionali di cui si ha bisogno (suite MS Office, Photoshop, software di gestione dei progetti, ecc.); inoltre con la tastiera è facile scrivere e lavorare.

 

Scelta ponderata

Tuttavia conviene anche valutare di fare le scelte più opportune. Ad esempio se sai che non viaggi per lavoro, potresti pensare di abbandonare il portatile; così facendo ti eviti di portare in giro un laptop pesante e ingombrante.
In linea con questa strategia potresti anche chiudere un occhio e lasciare a casa anche lo smartphone: in fondo se ti sposti da una parte all’altra del globo puoi sempre trovare un qualsiasi telefono con una scheda SIM prepagata locale.

 

Se vai all’estero

Prima di tutto, quando si va in un altro paese, è importante dotarsi dei connettori per le prese elettriche giusti per usare i caricabatteria.

Negli Stati Uniti ci sono delle prese diverse dall’Italia mentre in Inghilterra ce ne sono di un altro tipo ancora. Inoltre, ricordati di mettere il caricabatteria nel bagaglio a mano se stai pianificando un volo: se si perde la valigia puoi almeno usare il cellulare senza doverti preoccupare di come ricaricarlo.

Per trasportare il computer portatile, il cellulare o il tablet e tenerli sempre in carica ovunque si vada, anche nel deserto, si può considerare l’acquisto di uno zaino portatile a energia solare che può costare dai 100 ai 200 euro a seconda della potenza richiesta.

 

Attenzione ai piani

Quando si viaggia all’estero è importante assicurarsi di non utilizzare costosi piani di connessione web. Conviene disabilitare la connessione dati per internet, anche disattivare il 3G o il 4G sullo smartphone e rimanere solo in roaming per non rischiare commissioni.

A molti è capitato di scaricare interamente il credito telefonico in pochi minuti dopo essere scesi dall’aereo solo perché qualche applicazione come Facebook o Whatsapp, ha usato la connessione internet all’estero.