15 Trucchi per un Barbecue e una Grigliata Impeccabili

Costolette, braciole, verdure grigliate… viene l’acquolina in bocca al solo pensiero. E tutto sembra così semplice: basta prendere un po’ di carne, del carbone, posizionare sopra il tuo grill a scaldare, metterci sopra gli alimenti e aspettare che tutti sia cotto a puntino.

Tuttavia, se stai cercando di diventare un esperto in materia, per dosare con cura il sapore e la consistenza delle tue preparazioni, ci sono un sacco di suggerimenti che si possono seguire per diventare un vero e proprio punto di riferimento non solo in famiglia, ma anche per gli amici e tutto il vicinato. Stupisci i tuoi ospiti con la grigliatura incrociata sulle loro bistecche, sorprendi i tuoi amici vegetariani con l’alternativa perfetta per l’hot dog e impara anche nuovi modi per servire i condimenti.

 

1. Utilizza un vassoio muffin per servire i condimenti

Sai bene come sia impegnativo lavare tutte le stoviglie e l’attrezzatura dopo la grigliata, soprattutto se gli invitati sono numerosi. Invece di usare piattini diversi per tutti i condimenti, servili in un vassoio per muffin. Non solo ti risparmierai un bel po’ di pulizia, ma i tuoi amici finiranno per considerarti un vero mago della griglia.

 

2. Controlla quando il carbone è pronto e inizia a cucinare

humbergers

Non sai mai quando è il momento di mettere a cuocere le tue leccornie? C’è un metodo infallibile in base al tipo di combustibile che stai utilizzando. Se hai un braciere alimentato a legna, tieni d’occhio i carboni: non appena diventano roventi (senza produrre fumo) sei pronto per partire. Se invece fai uso di carbone, questo deve diventare grigio.

 

3. Pulisci la griglia con una cipolla

Mentre la griglia è ancora calda, taglia una cipolla a metà, infilzala su una forchetta e usa il lato tagliato per rimuovere i residui che sono rimasti attaccati alla struttura. Le essenze contenute nella cipolla ti consentiranno di eliminare con facilità la maggior parte – se non tutti – i frammenti di cibo che sono rimasti attaccati, risparmiandoti un bel po’ do fatica.

È anche un modo per dare una leggera aromatizzazione alla griglia, aggiungendo sapore al tuo prossimo barbecue.

 

4. Prepara dei fagottini di verdura per ingannare l’attesa

fagottini-di-verdura

Se sei un amante del BBQ sai bene che la preparazione richiede molto tempo. Gli ospiti arrivano, si inizia a chiacchierare, ci si siede intorno al fuoco in attesa di iniziare ad assaporare le tue gustose preparazioni. Come intrattenerli?

Prepara un po’ di verdura come zucchine, patate dolci, melanzane, pannocchie e funghi o qualsiasi altro vegetale. Mettili in un foglio alimentare con aglio, sale e pepe e gettali sul fuoco per 5-10 minuti, mentre griglia la carne. Il successo è assicurato

 

5. Riscalda la griglia a zone differenziate

Questo è un trucchetto molto efficace, che richiede però un po’ di pratica. Si tratta di suddividere idealmente la griglia in due zone e di riscaldarne solo una. In questo modo puoi scottare le carni e poi spostarle sul lato più freddo del barbecue. In questo modo, puoi terminare la cottura senza il rischio di bruciarle.

 

6. Dai un nota di sapore con i limoni affumicati

limoni

Vuoi dare una nota aromatica esclusiva alle tue preparazioni? Prendi alcuni limoni, dividili a metà e fagli grigliare per alcuni minuti con la buccia rivolta verso il basso. Tutto ciò che griglierai in seguito sarà caratterizzato da un gusto inedito, molto invitante. In alternativa ai limoni puoi anche usare altri agrumi.

 

7. Usa due spiedini per kebab invece di uno

Quando stai grigliando la carne e le verdure, è meglio utilizzare due spiedini per kebab anziché uno solo. In questo modo, eviterai che i singoli pezzi ruotino mentre li si stai girando sulla griglia. Per evitare che gli spiedini brucino, segui anche questo semplice accorgimento: immergili in acqua per 30 minuti prima di iniziare a grigliare.

 

8. Rendi più deciso il gusto di affumicatura

carne

Se desideri dare alla tua carne un gusto di affumicatura più intenso e persistente, segui questi passi. Prendi una busta di alluminio, pratica una serie di buchi e inserisci dei trucioli di legno. A questo punto, posiziona la busta sotto la grigia. A detta degli esperti, il risultato è garantito.

 

9. Controlla se hai gas a sufficienza prima di iniziare

Prima di iniziare a cucinare, è necessario controllare il livello di riempimento del serbatoio per vedere se c’è gas a sufficienza: non vorrai mica rimanere senza a metà della tua grigliata! Tuttavia, non è un’operazione semplicissima.

Ecco un trucco: fai bollire l’acqua, inclina leggermente il serbatoio del propano e versa l’acqua sul lato del serbatoio (attenzione: non sulla parte superiore). Quindi, posiziona la mano sul lato del serbatoio dove si stima che sia il livello di carburante. Se rimane fresco dopo che l’acqua calda è stata versata, questo è il livello di propano.

 

10. Spruzza il succo di mele per intenerire la carne

Il succo di mela puro al 100% si rivela un ingrediente molto versatile durante il barbecue. Se lo spruzzi sulla carne durante il processo di cottura, ne migliori il colore, il sapore e la tenerezza.

 

11. Taglia a spirale un hot dog

hot dog

Ecco un trucco da veri chef. Prendi un hot dog e fallo rotolare mentre lo tagli per ottenere un taglio a spirale. Oltre ad essere molto attraente dal punto di vista estetico, cuoce in modo più uniforme senza arricciare. Inoltre ti offre un numero più elevato di spazi per inserire i condimenti.

 

12. Usa il microonde prima di grigliare

Quando si parla di succulente grigliate, citare il forno a microonde sembra quasi un’eresia. Tuttavia, se hai poco per tempo e gli invitati stanno per arrivare, questo versatile elettrodomestico ti può dare veramente una mano.

Per una soluzione rapida, inizia a cuocere la carne nel microonde. Quando sei arrivato a buon punto, spostala sulla griglia per terminare la cottura. Le conferirai così l’aspetto e il sapore di un taglio realizzato completamente alla griglia. Provare per credere!

 

13. Per una grigliata di pesce croccante

Inizia a spennellare la pelle del pesce con l’olio. Porta la griglia a un’elevata temperatura e quindi metti il pesce direttamente sulla graticola, con la pelle rivolta verso il basso. Chiudi il coperchio, riduci il fuoco a un livello medio basso e cuoci senza mai girare il pesce.

 

14. Non far seccare il cibo

Per dare ancora più sapore alla tua carne e farle assorbire una maggiore umidità, lasciala riposare per una decina di minuti sotto un foglio di stagnola. Oltre a mantenerlo caldo e umido, fai in modo che possa assorbire i suoi succhi in modo uniforme.

 

15. Dai più gusto con le erbe

Se vuoi che il tuo cibo grigliato sia ancora migliore, prova a cucinare con le erbe. Per ottenere il massimo della raffinatezza, coltiva in un vasetto queste cinque piante, per averle sempre sotto mano al momento del barbecue, anche durante la stagione autunnale sulla tua griglia da interno.

Rosmarino: irrinunciabile

Incantevole in giardino, delizioso sulla carne. Se devi scegliere una sola erba per la tua grigliata, non c’è dubbio, dev’essere il rosmarino. Quale cibo, infatti, non trae giovamento dalle sue proprietà aromatiche? L’aggiunta delle foglie tritate a tutte le verdure, patate dolci o patate fritte, pomodori, pesce, pollame, carne o in qualsiasi tipo di hamburger rende il gusto spettacolare.

Basta far scorrere il pollice e l’indice sul gambo per rimuovere le sue foglie. Si procede quindi a tritarle e a cospargerle sui cibi da grigliare. Se ne hai raccolto in eccedenza, lascialo seccare e poi riponilo in un barattolo di vetro, in un armadio lontano da fonti di calore. Se stai preparando degli spiedini, i rami diritti del rosmarino possono essere fatti essiccare e utilizzati come originali bastoncini.

Comunque assapori il rosmarino, tu e i tuoi ospiti potete trarre beneficio dalle sue proprietà altamente antiossidanti e dalle molteplici vitamine e minerali. È anche anti-infiammatorio, ricco di ferro ed è un efficace rimedio contro il raffreddore.

 

Timo: il sempreverde

È una piantina perenne, sempreverde, capace di dare un tocco di profumatissima originalità alle composizioni floreali. E durante tutto l’anno può essere utilizzato con ingrediente sugli arrosti e nelle zuppe.

In estate, si possono gettare nuvole di foglie di timo come coriandoli su tutto ciò che si mette a grigliare: pomodori, peperoni, cipolle, salmone, hamburger vegetariani e altro. Nello stesso tempo si aggiungono alle preparazioni antiossidanti, minerali, vitamine B6, C e A.

 

Prezzemolo: sta bene ovunque

Il prezzemolo è una pianta rigogliosa, che durante la stagione estiva si sviluppa molto rapidamente. Basta tagliare le sue foglie e, dopo poco tempo, eccone spuntare di nuove.

Aggiunge un sapore fresco a peperoni, zucchine e qualsiasi altro cibo messo a cuocere sulla griglia. Lo puoi tenere accanto a te, in un bicchiere di acqua fredda. È ricco di vitamine e di antiossidanti come il beta-carotene.

 

Erba cipollina: per cene gourmet

Se vuoi preparare un contorno appetitoso, fai grigliare delle patate o altre verdure con una pioggia di erba cipollina e pepe macinato.

Un trucco per farla crescere sempre rigogliosa è quella di tagliarla alle radici regolarmente: ricrescerà in pochi giorni e tu avrai un rifornimento continuo e tenero per tutta la primavera, l’estate e verso la fine dell’autunno, finché queste piante perenni non moriranno per il riposo invernale.

Ricca di vitamine A, B, C e K, antiossidanti e sostanze anti-batteriche, anti-virali e anti-fungine l’erba cipollina è un vero toccasana per la salute.

Origano: proprio come in Grecia!

È il tocco finale di un barbecue greco a base di spiedini di verdure e pollo – o di quasi qualsiasi altra carne alla griglia. Da utilizzare fresco, appena colto dal giardino, è una notevole fonte di antiossidanti.

Abbonda inoltre di vitamina K, minerali, omega 3. È anche bellissimo in giardino, in particolare in un vaso di terracotta o in una fioriera sospesa.