I 5 Migliori Shampoo Secchi per Lavarli Senz’Acqua

Il miglior shampoo secco consente di pulire i capelli senza l’impiego di acqua.

È ideale per risolvere una situazione dell’ultimo minuto, quando non si ha tempo per lavarsi i capelli ma si deve comunque essere perfetti per una serata o un evento mondano.

Questo prodotto esiste da molto tempo (i due principali marchi sono in attività da più di 40 anni) e in questi ultimi anni fa ancora tendenza.

Rispetto al passato, quando la scarsa gradevolezza ed efficacia dei prodotti a secco ne limitava l’uso solo a determinate circostanze, oggi molti di questi sistemi “fast” occupano un posto di rilievo tra i trattamenti cosmetici.




Qual è il miglior shampoo secco?

Lush, Testanera, Garnier… Sono solo alcuni dei marchi che si contendono il mercato a colpi di innovazioni e di nuovi prodotti di buona qualità.

Ma dove acquistare? La vendita online è la vetrina privilegiata per conoscere da vicino le varie proposte, grazie anche a chi compra i prodotti e pubblica poi le sue opinioni nel web.

È un modo pratico e veloce che consente di ordinare lo shampoo desiderato con un semplice clic e di riceverlo comodamente a casa al prezzo più basso.

 

Shampoo secco Batiste Floral & Féminin Blush

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Molto efficace, questo shampoo secco rende istantaneamente i capelli puliti, freschi e delicatamente profumati.

L’applicazione è accompagnata da una fragranza floreale evanescente, dolce e sensuale. La sua formulazione contiene amido di riso.

  • Fragranza fiorita
  • Azione istantanea
  • Sensuale 

 

Tigi Bed Head

Il migliore per: styling veloce

Basta qualche spruzzo di questo shampoo a secco per donare ai capelli una sensazione di pienezza sia al tatto che alla vista.

Ideale per uno styling rapido e maggiore texture, è un prodotto professionale pensato da parrucchieri professionisti.

L’amido assorbe il sebo, aiutando a mantenere un look pulito alla vista e al tatto e una sensazione di tonicità e di capelli “rigenerati”.

  • Professionale
  • Look pulito
  • Tonicità

 

Shampoo secco senza acqua Batist

Il migliore per: dona volume

È una fragranza fresca che rivitalizza i capelli, donando volume e consistenza. Lascia una piacevole sensazione di pulizia e freschezza.

Non secca la chioma e la lascia pulita, proprio come un lavaggio tradizionale con l’acqua. La confezione accoglie 200 millilitri di prodotto.

  • Fresco
  • Rivitalizzante
  • Non secca

 

Shampoo secco extra delicato  al latte d’avena Klorane

Il migliore per: potettivo

Dona freschezza e leggerezza alla capigliatura grazie ad un’associazione unica di latte d’avena, dalle proprietà addolcenti e protettive, e di polveri micronizzate dalle proprietà altamente assorbenti.

I capelli ritrovano volume e consistenza in pochi minuti. Senza parabeni.

  • Pratico
  • Rapido
  • Senza parabeni

 

Shampoo secco Ultra Doux con estratto alla vaniglia Garnier

Il migliore per: capelli lunghi

Con estratto alla vaniglia, consente di pulire la chioma senza l’utilizzo di acqua.

Molto pratico per chi ha i capelli lunghi, in due minuti la sua formula leggera assorbe l’eccesso di sebo e dona tutta la leggerezza e la freschezza di un capello pulito.

Apporta volume alla radice e ridona la giusta texture.

  • Leggerezza
  • Volume
  • Feschezza




Che cos’è lo shampoo secco?

In questi ultimi anni lo shampoo a secco sta vivendo un vero e proprio boommigliore-shampoo-secco, rivelandosi un prodotto davvero versatile e utile in molte occasioni. Ma a cosa serve esattamente?

È un valido alleato quando non si ha il tempo o la possibilità di fare uno shampoo tradizionale: è la perfetta soluzione da viaggio. E anche se sei un tipo acqua e sapone ne apprezzerai la versatilità.

Non lo sostituisce nella funzionalità, dal momento che non deterge il cuoio capelluto ma pulisce il capello dalla radice alle punte.

Quindi è necessario procedere con un lavaggio classico per sgrassare il cuoio capelluto non appena se ne ha la possibilità.

 

Opinioni sullo shampoo secco?

A chi non è mai capitato di essere in estremo ritardo per un appuntamento e avere i capelli sporchi? Oppure di avere i capelli puliti e non avere la minima voglia di rifare lo shampoo dopo la palestra? Lo shampoo a secco è la soluzione a tutto questo e applicato sui capelli sporchi darà una parvenza di pulito per le successive 12 ore.

Questo prodotto rappresenta uno strumento indispensabile del proprio beauty case, da portare sempre con sé in tutte quelle situazioni in cui non è possibile effettuare uno shampoo con acqua.

SI presta ad essere utilizzato su qualsiasi tipo di chioma: capelli fini, capelli ricci, capelli grassi, capelli scuri

 

Tipi di shampoo secco?

Come per tutti gli altri cosmetici, anche gli shampoo a secco variano notevolmente in base alla tipologia. Alcuni sono formulati per capigliature che diventano presto unte per eccesso di sebo, mentre altri offrono ingredienti sani come la cheratina per un trattamento anche di lucentezza.

Inoltre non mancano le opzioni colorate per le diverse nuance dei capelli, siano essi biondi, castani o che richiamano le note le cacao.

Lo shampoo a secco è disponibile in due diverse tipologie: spray e in forma di polvere libera, la cui consistenza ricorda quella del borotalco e del bicarbonato. Agisce andando ad assorbire tutto il sebo accumulato sui capelli che li fa sembrare unti e sporchi.

Grazie alle polveri presenti al suo interno, opacizza i capelli e allo stesso tempo dà volume alla chioma.

 

Come si usa lo shampoo secco?

Già, come si usa? Solo un utilizzo corretto del prodotto garantisce infatti i risultati desiderati.

Il prodotto va applicato sulle radici dei capelli. Come prima devi assicurarti di togliere fasce, forcine, mollettine e di pettinare i capelli assicurandoti che non ci siano nodi o grovigli da sciogliere.

Polverizza la parte superiore della testa con il prodotto, in particolare le zone che tendono a ungersi di più, come la frangia e la riga. Utilizza le dita per assicurare una distribuzione omogenea.

Se usi la formulazione spray di shampoo a secco, tieni la bomboletta a circa 15 cm di distanza dalla testa e vaporizza (con lo spray il getto va tenuto sufficientemente distante per permettere allo shampoo di depositarsi sui capelli in modo omogeneo).

Pettina o usa una spazzola per distribuire il prodotto su tutta la lunghezza del capello e massaggia alle radici. Se è necessario, aggiungine ancora un po’ sulle punte.

Questo procedimento crea disordine e perdita di qualche capello, pertanto si consiglia di effettuarlo in prossimità del lavandino.

A questo punto attendi dai 5 ai 10 minuti (o anche più nel caso di capelli molto sporchi) affinché lo shampoo assorba l’unto dei capelli. Infine rimuovi l’eccesso di shampoo con una spazzola: rovescia la testa in avanti o aiutati, facilitando la procedura, anche con phon e piastra.

Lo shampoo a secco va utilizzato solo sul capello perfettamente asciutto perché su quello bagnato può formare dei grumi, poi difficili da rimuovere: agisce sulla frazione idrofoba, cioè sull’unto, non sull’acqua.




Quando usare lo shampoo secco?

Questo prodotto è un ottimo alleato per le situazioni di emergenza, bastano pochi e semplici passaggi per dare ai capelli un aspetto di pulito.

Lo puoi utilizzare dopo un viaggio in aereo o una lunga trasferta, dopo aver fatto esercizio in palestra, dopo essere stato in un ambiente inquinato da smog e fumo, al ritorno da una serata in un locale a contatto con la cucina se non hai tempo di farti una doccia… Le occasioni sono veramente tante.

Una bella rinfrescata appena arrivate a casa impedisce di trasferire l’odore dei capelli anche al cuscino su cui si riposa.

 

Ogni quanto lo shampoo secco?

Lo shampoo a secco non va utilizzato più di alcune volte di seguito. La resa migliore si ottiene infatti alla prima applicazione.

Dato che il prodotto non rimuove le squame di pelle, l’eccesso di sebo che si forma sul cuoio capelluto e altri residui, è necessario un utilizzo regolare di shampoo tradizionale e acqua.

Lo shampoo secco non penetra nel capello e si elimina semplicemente con uno shampoo tradizionale. Per questo motivo non danneggia i capelli.

Non c’è pericolo che si possano rovinare o addirittura spezzare o indebolire. In poche parole, niente paura: se lo si usa correttamente e senza abusarne, non fa male. Se si vuole andare sul sicuro, si può scegliere il tipo biologico, anche per cuti secche e per cuti grasse.

Il fatto che non lavi i capelli ma, agendo come le polveri sul viso per assorbire il sebo in eccesso, mostra la chioma meno unta e floscia, ne fa un trattamento il cui effetto è puramente cosmetico e non igienico. È ovvio che quando poi i capelli diventano davvero sporchi è necessario lavarli.

Ovviamente chi ha capelli molto sottili, fragili o con problematiche specifiche, deve prima leggere con attenzione l’Inci (cioè la lista degli ingredienti).

Un buon Inci è sempre una garanzia. Meglio preferire prodotti delicati o formulati con ingredienti naturali e bio, ideali anche per bambini.

 

Fragranze dello shampoo secco?

In passato, partendo da materie prime come la cenere, gli shampoo a secco potevano avere odori non perfettamente piacevoli.

Oggi le formulazioni sono diverse, ci sono brand che offrono diverse profumazioni e in generale hanno quasi tutti una piacevole nota di limone o di altri oli essenziali.

 

Shampoo secco per dare volume?

La sua funzione non si limita a rendere meno unti i capelli. È diventato un prodotto immancabile anche nel backstage delle sfilate per aumentare il volume dell’acconciatura senza usare altri prodotti: un po’ di shampoo a secco vaporizzato sulle radici e massaggiato con le dita può davvero fare la differenza.

Inoltre, sempre nei backstage, può essere utile per preparare la texture per successivi trattamenti di acconciatura. Infatti se vi siete lavate da poco i capelli le polveri contenute nello shampoo a secco assorbono gli oli contenuti nei prodotti usati (nel balsamo, nelle creme, ecc.) che rendono i capelli scivolosi.

Quando dovete passare da un’acconciatura all’altra in breve tempo, vaporizzare un po’ di shampoo a secco dove serve, eliminando l’eccesso a spazzola, vi aiuterà nell’operazione.

Altra funzione importante, come già in parte anticipato, è l’eliminazione dei cattivi odori (da frittura, fumo, smog) dalla vostra chioma. Già l’odore sui vestiti impregnati è a volte insopportabile, figuratevi sui vostri capelli!




Reply