I 5 Migliori Reggisella Telescopici per Affrontare i Dislivelli in MTB

Sulla mia MTB ho un reggisella telescopico che già da un paio di mesi faticava un po’ a scendere, soprattutto spingendo con le mani. Una volta che mi ci sedevo sopra, però, andava giù…

Dopo un lavaggio della bici, l’altro mi si è proprio bloccato: non si schioda nemmeno buttandomi di peso.

Ho chiesto consiglio agli amici ma visto che non risolvevo nulla, ho portato la bici dal meccanico che ha cercato di ripararla. Alla fine ha smontato il pezzo in questione e l’ha mandato in assistenza.

Quando è ritornato era come se non avessero fatto nulla!!!! Allora ho avuto un’illuminazione e ho controllato la cosa più banale, il cavo con il comando sottosella: il terminale era in cordino e si era parzialmente sfilacciato, così non rispondeva più. Da quando l’ho cambiato con uno in acciaio intrecciato tutto è ritornato a posto.

Caso risolto però ho imparato anche che forse è meglio non lavare la bici con l’alta pressione.




Qual è il miglior reggisella telescopico?

Il miglior reggisella telescopico è senza dubbio uno dei più innovativi aggiornamenti che fatti nel mondo delle MTB.

Ti permette di abbassare l’altezza della sella durante l’escursione, dandoti molto più spazio per muoverti quando sei in discesa. Quando è il momento di risalire si fa tornare all’altezza corretta per una pedalata efficiente, senza doversi fermare.

È quindi ideale per le corse in stile enduro, dove si deve passare rapidamente dalla spinta in salita all’attacco di una discesa a tutta velocità senza fermarsi. Anche chi fa gare XC può trarre vantaggio dall’uso di un sellino telescopico in carbonio.

I modelli più economici tendono ad avere meno escursione, a volte è sufficiente un alberino corto con corsa da 100 mm, nella media si parla di 125-150 mm di corsa che va bene per la maggior parte delle persone, mentre oggi c’è la tendenza ad avere un alberino con aggiustamento della sella da 170 mm fino a un enorme 200 mm. 

Sul mercato ci sono due tipi principali di meccanismo: quelli che hanno impostazioni fisse a step con l’alberino che si ferma durante l’escursione e quelli che non lo fanno, con questi ultimi spesso indicati come graduali o infinitamente regolabili.

Tutti i modelli richiedono una sorta di molla per riportare la sella in posizione completamente verticale e un meccanismo di bloccaggio a leva per mantenerlo in posizione azionata manualmente ad aria sotto il sellino. La maggior parte dei modelli ora utilizza una cartuccia idraulica completamente sigillata che contiene sia una carica a pressione che un meccanismo ammortizzato che consente la regolazione.

I tipi più tecnologici utilizzano un telecomando che si monta sul manubrio, consentendo di impiegare l’alberino senza spostare le mani dalle barre.

La tecnologia in generale è ancora giovane, pertanto è molto costosa e spesso diversamente affidabile se artigianale, difficilmente quindi troverete qualcosa a basso prezzo, ma è solo questione di tempo: le marche si stanno attrezzando .

Un certo risparmio lo si può avere comprando nei canali di vendita online, dove se hai bisogno di approfondire la tecnica trovi opinioni e consigli nelle diverse recensioni.

 

#1 XLC All Mtn Reggisella Telescopico

Il migliore per: rapporto qualità e prezzo

Curato nei dettagli, questo reggisella telescopico idraulico si fa apprezzare per la fluidità della corsa del pistone. Si può fermare all’altezza desiderata, con un’escursione di 65 – 120 mm.

Ha un ritorno rapido e la sua struttura è particolarmente robusta. Il comando è sul reggisella. È un modello senza fili, realizzato in alluminio, con un diametro di 31,6 mm. Il peso supportato è di 80 -110 chilogrammi.

  • Leggero
  • Resistente
  • In alluminio

 

#2 Kind Shock ETENR272410100 Asta telescopica

Il migliore per: robustezza

È un’asta telescopica idraulica ritardata, del peso di 962 grammi. È realizzata in acciaio molto resistente ed è progettata con il comando remoto a manubrio.

Ha un’escursione di 100 mm e può essere fissata nella posizione desiderata. Si monta con facilità e viene fornito completo di un passavo per lo scorrimento della guaina del cavetto di blocco e sblocco.

  • Versatile
  • Facile montaggio
  • In acciaio

 

#3 Sella Reggisella Telescopico XLC All Mtn Sp-T06

Il migliore per: leggerezza

Questo reggisella telescopico pesa 783 grammi e ha un diametro di 30,9 millimetri. Supporta un peso di 80 – 110 chilogrammi e, una volta bloccato, si mantiene fisso.

Il ritorno è a olio e l’escursione è di 125 millimetri. Molto elegante, l’asta si monta con grande facilità.

  • Elegante
  • Fisso
  • Semplice montaggio

 

#4 RockShox Reverb Dropper Reggisella

Il migliore per: accessoriato

L’asta consente di regolare sia la velocità di ritorno che la posizione della sella. È un modello idraulico, con un’escursione di 125 millimetri.

È completo di comando remoto a destra. Viene consegnato già montato, consentendo di effettuare il montaggio in tempi estremamente rapidi. La confezione include il kit per il re-bleeding: olio di ricambio, due siringhe per l’estrazione e l’inserimento dell’olio e fascette di fissaggio.

  • Leggero
  • Rapido montaggio
  • Ergonomico

 

#5 XLC Reggisella telescopico All MTN SP-T06

Il migliore per: efficace assorbenza degli urti

Molto leggero (pesa 499 grammi), questo reggisella telescopico supporta un peso di 80 – 110 chilogrammi. Il diametro è di 30,9 millimetri.

Realizzato in robusto alluminio, assorbe gli urti in modo efficace. L’altezza è regolabile attraverso un comando sul manubrio (il cavo viene fatto passare all’esterno).

  • Robusto
  • Comando a manubrio
  • In alluminio





Reply