I 5 Migliori Subwoofer per Auto: Tutta La Potenza dei Bassi per Un Ascolto di Qualità

Che cos’è un subwoofer?

Il subwoofer è un altoparlante speciale, ideato per riprodurre le basse frequenze, in particolare quelle che vanno dai 20 ai 150 Hz. Per poter funzionare, il subwoofer è dotato di un amplificatore, che può essere interno o esterno, che ha il compito di escludere tutte le frequenze tranne quelle che vanno da 20 a 150 Hz.

I subwoofer per auto sono da sempre un elemento indispensabile per un suono di qualità, perché permettono di riprodurre un suono più profondo e coinvolgente, migliorando l’esperienza di ascolto in auto grazie alle frequenze che non si potrebbero sentire altrimenti.

In generale, gli impianti stereo in dotazione delle auto contengono al proprio interno anche un subwoofer, ma spesso la qualità di ascolto è media e non permette di godere appieno della potenza delle basse frequenze. Il subwoofer ha il compito di estrarre le frequenze basse.  Per garantire une fedeltà di produzione ottimale, è fondamentale che la fonte (source) contenga in sé queste frequenze basse all’origine.

 

A chi è consigliato l’acquisto di subwoofer per auto?

L’acquisto di subwoofer supplementari per auto permette di percepire frequenze che altrimenti resterebbero sullo sfondo durante l’ascolto. L’acquisto del subwoofer per auto è quindi consigliato a tutti gli appassionati di musica, a chi cerca una riproduzione fedele della propria musica, a chi trascorre molto tempo in auto, ad esempio per lavoro.

Per chi non ha particolari esigenze è sufficiente un solo subwoofer per ciascun impianto stereo in auto, ma ci sono dei generi musicali, ricchi di bassi, che spesso rendono necessario l’utilizzo di almeno due subwoofer. In particolare i generi musicali come techno, hip hop, la musica da discoteca.




Le tipologie di subwoofer specifici per auto

Sul mercato, e in particolare in vendita on line, ci sono tanti tipi diversi di subwoofer per auto. Come scegliere? Per capire qual è il subwoofer più adatto alle proprie esigenze, è importante conoscere almeno a grandi linee quanti e quali tipi di subwoofer esistono.

I subwoofer per auto sono normalmente montati nel bagagliaio, soprattutto per ragioni di spazio, ma esistono anche modelli che si possono montare sotto i sedili e nelle portiere anteriori o posteriori. Quelli più potenti possono arrivare anche a 1000w o 2000w.

 

Differenza tra subwoofer attivi e passivi

I subwoofer attivi vengono venduti con amplificatore interno incorporato, quindi non hanno bisogno di essere associati ad un amplificatore esterno. Si tratta di subwoofer già dotati di amplificatore con dimensioni e potenza calibrate per l’altoparlante.

Il subwoofer attivo si definisce anche autoamplificato ed è la scelta ideale per chi non ha molta competenza in materia o non ha tempo da dedicare al tuning. I subwoofer attivi offrono un ottimo rapporto qualità prezzo e una configurazione automatica che dà ottimi risultati anche per un ascolto prolungato.

La potenzialità è ridotta circa dell’80% rispetto ai sistemi personalizzati. Il prezzo del subwoofer attivo è più caro rispetto gli altri sistemi, ma di contro offre la comodità di un sistema preimpostato che non richiede interventi. Solitamente la cassa che contiene il subwoofer è una cassa chiusa.

I subwoofer passivi sono dei semplici altoparlanti per riprodurre la gamma di frequenza basse di un suono, e devono necessariamente essere abbinati a un amplificatore esterno da acquistare separatamente.

Si tratta di una scelta dedicata a chi desidera un impianto più potente, ma è necessaria una minima dimestichezza con i principi basilari di fisica ed elettronica, perché la scelta di un amplificatore esterno permette una personalizzazione massima che non è possibile con altri sistemi. Grazie al subwoofer passivo per auto, l’appassionato e l’esperto potranno configurare la riproduzione del suono in base alle proprie preferenze, e in questo modo nessun sistema sarà uguale a un altro.

La possibilità di personalizzazione rende il prezzo del subwoofer passivo molto più contenuto rispetto al sistema preimpostato del subwoofer attivo. Gli altoparlanti che si possono  associare al subwoofer per auto possono essere di vari tipo. Tra quelli più richiesti ci sono gli altoparlanti bass face, che permettono di ingrandire l’area del subwoofer. In questo modo si aumenta la superfice e quindi si può avere un maggior controllo del suono.

I parametri per l’acquisto di un subwoofer da auto sono: dimensioni, potenza, sensibilità, frequenza, cassa, numero di bobine.

Le dimensioni dei subwoofer

Le dimensioni dei subwoofer partono da un minimo di 4 pollici e possono raggiungere i 34 pollici, mai subwoofer per auto si trovano principalmente di 4 dimensioni: 8, 10, 12 e 15 pollici. Questa misura rappresenta il diametro dell’altoparlante, che è a forma di cono. Le dimensioni medie dei subwoofer per auto sono di 12 pollici, circa 30 cm.

Le dimensioni maggiori si utilizzano per impianti professionali. Il diametro della cassa è molto importante, perché per riprodurre le frequenze più basse della musica, questi altoparlanti devono spostare una grande quantità di aria.

La potenza dei subwoofer per auto è una delle specifiche più importanti che guidano alla scelta dell’acquisto. La potenza si esprime in Watt. I Watt possono essere nominali o RMS. Per un acquisto consapevole è importate verificare il numero di Watt RMS, che permettono di riprodurre il suono senza distorsioni alzando il volume. Maggiori saranno i Watt RMS, maggiore sarà la fedeltà del suono.

 

La sensibilità dei subwoofer per auto

La sensibilità dei subwoofer determina la resa del suono e la sua stabilità alzando il volume. Una maggiore sensibilità permette quindi di mantenere un suono fedele anche ad alti volumi evitando o limitando distorsioni.

La frequenza, che si esprime in Hz, stabilisce in dettaglio la gamma di suoni bassi che si possono riprodurre, quindi è un parametro molto importante. La cassa, che contiene l’altoparlante, incide molto sulla qualità del suono; in particolare è importante scegliere una cassa del materiale e delle dimensioni adeguate a garantire una buona riproduzione del suono.




Il numero di bobine

L’altoparlante del subwoofer è collegato all’amplificatore tramite una o due bobine: esistono quindi in commercio subwoofer mono bobina, doppia bobina o addirittura con quattro bobine.

Ma che differenza c’è? Le bobine permettono di configurare, e quindi personalizzare, i parametri del subwoofer. Una o due bobine in più danno quindi la possibilità di creare configurazioni diverse, ad esempio di potenza e di decibel, permettendo la personalizzazione del proprio impianto stereo. Si potrà decidere quindi di avere più controllo, cioè un suono più stabile a volumi alti, ma meno potenza, oppure una maggiore qualità del suono ma associata ad una potenza minore. Si tratta di competenze riservate agli appassionati, che richiedono tempo e costanza.

Il consiglio è, se non si dispone delle conoscenze necessarie ma si desidera acquistare un subwoofer da auto da personalizzare, di farsi consigliare da un esperto o di rivolgersi ad un centro apposito. Ecco alcuni consigli se si decide di acquistare un subwoofer per auto con doppia bobina: è bene. Stabilire il tipo di amplificatore da associare, perché i modelli a due canali sono costosi; quelli più indicati per la doppia bobina sono gli amplificatori a un canale.

 

I 5 migliori subwoofer per auto

Sul mercato esistono tantissimi modelli e spesso non è sufficiente fare affidamento alla semplice marca.

I subwoofer si trovano di tutti i prezzi. L’opinione più diffusa, come in molti casi, è di non basarsi solamente sul basso prezzo, ma di scegliere un prodotto di buona qualità.

In questa sezione sono indicati i 5 migliori subwoofer per auto in vendita on line.

 

Pioneer TS-WX120A

Il migliore per: qualità

Subwoofer da 150 w, con risposta in frequenza da 30 a 160 Hz. Si tratta di un prodotto ottimo per qualità del suono e vinee fornito con kit completo di fissaggio (perfetto da montare sotto il sedie passeggero) e un pratico telecomando che permette di regolare la frequenza.

 

JBL S2-1224SS

Il migliore per: prezzo

Questo Subwoofer di 12 pollici si colloca perfettamente nel bagagliaio. La porta Slipstream riduce la turbolenza e l’interruttore di impedenza permette di decidere l’opzione di impedenza carico. La potenza in uscita è di 1100 w.

 

Hertz DBX 30.3

Il migliore per: ingombro ridott

Questo subwoofer della Hertz, con 1000 w di potenza, è un subwoofer passivo e si presenta con cassa chiusa. Il pannello posteriore è inclinato per rendere l’installazione più comoda e per ridurre la risonanza interna. Il materiale di costruzione della cassa (MDF) lo rende molto stabile.

 

Magnat Edition BS 30

Il migliore per: rapporto qualità – prezzo

Questo subwoofer, disponibile in grigio o nero, ha una potenza di 800w ed è alloggiato in una cassa chiusa. I 30 cm di dimensioni dell’altoparlante e la bobina mobile da 2 pollici lo rendono un prodotto efficiente e potente.

 

Alpine SWT-12S4

Il migliore per: fedeltà

Questo subwoofer ha una potenza massima di 1000w e garantisce prestazioni eccellenti. In particolare, mantiene il suono stabile anche ad alti volumi e restituisce le basse frequenze in modo caldo e pulito.