I 5 Migliori Microfoni Wireless Per Spettacoli In Piena Libertà

mirglior-microfono-senza-fili

Generalmente utilizzato durante gli spettacoli dal vivo, il  miglior microfono wireless consente agli artisti e ai presentatori di muoversi in assoluta libertà sul palco, senza gli impedimenti dei cavi.

Un sistema wireless può alle volte rivelarsi un equipaggiamento irrinunciabile, come ad esempio durante le performance teatrali, dove ciascun attore viene dotato di un microfono “nascosto” sul suo corpo. Ciò è a dir poco impossibile con un microfono cablato!

È necessario fare diverse considerazioni per essere sicuri di acquistare il sistema wireless più idoneo a soddisfare l’applicazione specifica.

Ci sono due tipi di microfoni wireless: il microfono senza fili self-contained, utilizzato generalmente nei concerti, e il radiomicrofono con revers, che trova largo impiego nella produzione televisiva.

Un modello self-contained senza fili utilizza una tecnologia simile a quella dei telefoni cellulari. È costituito da un microfono palmare standard che capta le vibrazioni sonore e le converte in un segnale elettrico.

Questo segnale è quindi inviato a un piccolo trasmettitore integrato nell’impugnatura che lo trasmette via etere. Alcuni microfoni senza fili hanno una piccola antenna visibile nella parte inferiore dell’impugnatura.

La versione con revers funziona allo stesso modo del self-contained, tranne per il fatto che il microfono e il trasmettitore sono due unità separate, collegate tra loro da un piccolo cavo.

Nei talk-show ogni persona è dotata di un microfono wireless, a cui viene assegnato un canale separato: il regista ha così la possibilità di regolare in modo indipendente il volume di ciascun dispositivo, disattivandolo nel momento in cui qualcuno lascia la scena.

I 5 migliori microfoni wireless

I criteri che guidano la scelta di un microfono senza fili sono molteplici. Il primo e più importante è forse il budget. Ci sono modelli economici, che offrono una qualità media, a cui si affiancano prodotti top di gamma che richiedono un investimento ben superiore. 

Un altro fattore importante è costituito dal numero di microfoni. Molti utenti ne hanno bisogno di almeno due. Ciò è strettamente legato al tipo di impiego che se ne intende fare: concerto, talk show o seminario?

Una volta definita la tipologia di impiego si passano poi a considerare le altre caratteristiche tecniche, come ad esempio la potenza e il range di azione.




Non da ultimo: analogico o digitale?

L’analogico trasmette in radiofrequenza, mentre il digitale (più costoso) utilizza un segnale continuo (come il wifi). La scelta, anche qui, dipende dall’impiego.

Si può optare per un modello analogico, ottimizzando i costi, se l’ambiente di applicazione è di dimensioni ridotte e se si è disposti ad accettare qualche piccola interruzione di segnale.

In base all’utilizzo si può poi optare per un microfono a condensatore, un microfono direzionale, un microfono ad archetto o un microfono per pc. Vi sono anche modelli si rivelano progettati per specifici strumenti musicali, come la batteria o anche la voce.




1. Karma Set 6082LAV

Il migliore per: utilizzo simultaneo

Doppio-Radiomicrofono

È un radiomicrofono vhf completo di una base ricevente e di due microfoni bodypack ad archetto che consentono ad altrettante persone di trasmettere contemporaneamente la propria voce.

Sul pannello frontale un led segnala la corretta alimentazione, mentre altri due led indicano la ricezione del segnale inviato dai radiomicrofoni; inoltre sul retro sono previsti il tasto di accensione e due uscite di tipo jack 6,3 mm destinate a mixer o amplificatori. Il raggio di azione è di 25 metri e l’autonomia operativa è in media di 8 ore.

 

2. Proel WM202DM

Il migliore per: sistema di filtri

radio-microfono-wireless

I radiomicrofoni di questa serie sono sistemi uhf a singola frequenza controllata al quarzo, caratterizzati da una trasmissione di elevata qualità.

Il sistema è composto da un ricevitore e due trasmettitori. Il ricevitore, da posizionare lontano da oggetti metallici, non deve essere messo a più di trenta metri dal trasmettitore.

La capsula microfonica è di tipo dinamico con figura cardioide unidirezionale. La griglia del microfono incorpora un filtro anti pop.

 

3. Malone Duett Pro V1

Il migliore per: canto e voce

Set-Radiomicrofono

È un set radiomicrofono a due canali uhf con due microfoni dinamici. Ha sedici frequenze regolabili e il suo raggio d’azione massimo è di cinquanta metri.

È ottimizzato per il canto e la voce con circuito di protezione da rumori indesiderati. Grazie all’uscita XLR e all’uscita con jack da 6,3 mm questo sistema si integra facilmente con una qualsiasi configurazione audio tradizionale. In dotazione viene una valigetta con imbottitura per proteggere il set durante il trasporto.

 

4. HT40 PRO AKG

Il migliore per: utilizzo semplicissimo

Set-di-2-microfoni

Il sistema è di immediato utilizzo e non richiede alcuna conoscenza di base sulla tecnologia wireless. Si compone di un ricevitore a due canali SR 40 Mini doppia e di due telecomandi HT 40 Mini.

Può essere utilizzato con due canali nello stesso tempo. È sviluppato con tecnologia HDAP – High Definition Audio Performance, che garantisce un suono di alta qualità, insieme al trasferimento sicuro del segnale audio. La durata delle batterie è di trenta ore.

 

5. Auna FU-2B

Il migliore per: serate karaoke e piccole conferenze

microfoni-wireless-fino-a-100m

Sono microfoni leggeri, dotati di un’impugnatura ergonomica, e sono progettati con una speciale tecnologia di attenuazione del rumore. Il design è super compatto e anti-scivolo.

Il notevole raggio di ricezione (80-100 metri) e la lunga durata della batteria (sei ore) consentono una grande libertà di movimento e un utilizzo per un lungo periodo di tempo. L’installazione e il funzionamento sono semplici e intuitivi, anche per gli utenti meno esperti.




Reply