Il Pulito Si Mette In Viaggio Con I 6 Migliori Aspirapolvere Per Auto

miglior-aspirapolvere-per-auto



Senza il miglior aspirapolvere per auto, anche gli automobilisti più fanatici dell’ordine e del pulito combattono una battaglia persa in partenza.

Coloro che, con rigore, sostengono la politica del vietato-mangiare-in-auto sono completamente impotenti di fronte a ciò che si attacca a scarpe – sporcizia, foglie o anche peggio – e che si accumula sul pavimento della macchina, giorno dopo giorno.

Alcuni possono essere disposti a pagare regolarmente per una pulizia dell’auto professionale. Per tutti gli altri, un aspirapolvere per auto sarà più che sufficiente per mantenere la vettura ragionevolmente pulita. Anzi, a volte può anche fare di meglio.

I bambini, gli animali domestici e lo stile di vita in generale possono contribuire notevolmente a mettere sottosopra il vostro veicolo. E anche se è possibile utilizzare un normale aspirapolvere domestico o quello del lavaggio auto, ci sono innumerevoli aspetti positivi nell’averne uno specifico per la propria vettura.

Pulizia impeccabile

È indubbiamente molto pratico avere sempre a portata di mano, in auto, uno strumento potente per pulire lo sporco che si accumula inesorabilmente quando si è in viaggio.

Non tutti gli aspirapolvere da auto possono essere collegamenti all’accendisigari della macchina, ma si può trovare praticamente ovunque una fonte di alimentazione: in garage, in un campeggio attrezzato… Oppure si può pulire l’auto in modo accurato all’inizio e alla fine del viaggio, facendola ritornare al suo massimo splendore.




I 6 migliori aspirapolvere per auto

L’abitacolo dell’auto rappresenta un ambiente particolarmente soggetto ad accogliere sporco e impurità di ogni tipo. Sono presenti spazi molto stretti, molto più stretti di quelli che si trovano generalmente in casa.

Chi ha figli o possiede un animale domestico sa bene come il cibo e il pelo siano i “nemici” più accaniti della pulizia in auto. Riescono infatti a intrufolarsi ovunque, raggiungendo anche gli angoli più remoti.

Gli aspirabriciole specifici per l’auto riescono ad arrivare ovunque. Ogni aspiratore per auto è infatti portatile ed è progettato con un cavo particolarmente lungo e un tubo affusolato. È anche dotato di una gamma completa di accessori specifici per introdursi in ogni angolo.




1. Black&Decker DV1810 Dustbuster

Il migliore per: autonomia

Aspirabriciole-Black-Decker

 

Compatto e maneggevole, si fa apprezzare per la sua elevata potenza do 18 V. Consente così un’aspirazione efficace di polvere e briciole anche per un tempo prolungato (fino a circa quindici minuti).

La ricarica è particolarmente comoda: è sufficiente appoggiare verticalmente l’apparecchio sulla sua base, da collegare poi alla rete elettrica.

A caricamento ultimato, l’afflusso di energia viene interrotto automaticamente, a garanzia della massima sicurezza. Oltre al corpo motore/batteria e al contenitore per la polvere trasparente, il dispositivo include un filtro di plastica, un filtro più fine per la polvere, un becco anteriore nero.

 

2. Rowenta AC925801 Air Force

Il migliore per: doppia velocità

Aspirabriciole-rowenta

Il prodotto mantiene ciò che il suo nome promette: una notevole forza di aspirazione. Grazie alla tecnologia ciclonica Air Force, infatti, è possibile ottenere un pulito impeccabile ovunque si passi l’apparecchio.

Ha una capacità di 0,8 litri e offre due velocità (normale e turbo), con avvio soft. Le batterie al litio da 18 V sono senza effetto memoria e con una bassa perdita di carica quando non sono in uso.  La ricarica rapida avviene in sole sei ore.

 

3. Black&Decker ADV1200-XJ

Il migliore per: cavo lungo fino al bagagliaio

Aspiratore-Dustbuster-Auto-con-Accessori

È dotato di un cavo lungo 5 metri e permette così di raggiungere facilmente ogni punto dell’automobile, incluso il bagagliaio. Molto pratico, funziona collegato alla presa accendisigari.

La sua azione ciclonica consente di ridurre il rischio di ostruzione del filtro e di ottimizzare la forza d’aspirazione. Il sistema di filtraggio a doppia azione garantisce elevate prestazioni nel tempo. Ha un capiente contenitore da 0,61 litri facile da svuotare e da lavare, grazie al comodo sistema di apertura con un click.

Gli accessori in dotazione includono tubo flessibile, bocchetta a lancia lunga, spazzolina per sedili, sacchetto per riponimento.

 

4. Philips FC6148

Il migliore per: dimensioni compatte

Aspirabriciole-philips

Molto maneggevole, misura 16 x 46 x 16 cm e pesa poco meno di 800 grammi. L’impugnatura soft touch favorisce una presa confortevole e sicura.

L’aspirapolvere ha una potenza di 10,8 V e ha una capacità di 0,5 litri. Si smonta e si pulisce con grande facilità. La sua dotazione include due bocchette, una per i punti difficili e una completa di spazzola, ideale per i sedili.

L’apparecchio viene alimentato con batterie ricaricabili e ha un’autonomia di 9 minuti. Il sistema di ricarica è concepito per staccare automaticamente la corrente a carica ultimata.

 

5. Aspiratore Keynice

Il migliore per: spazi ristretti

Aspiratore-ciclonico-per-auto

L’apparecchio è dotato di quattro bocchette intercambiabili per pulire le zone scomode e anguste dell’auto e accedere agevolmente negli spazi tra i sedili posteriori: la bocchetta a pennello breve consente di aspirare capelli e lana, quella grande serve per eliminare la polvere di superficie, il tubo morbido lungo e la bocchetta lunga diritta permettono di aspirare i residui più grossi.

L’azione ciclonica fa ruotare lo sporco all’interno del filtro, permettendo di mantenere la potenza di aspirazione ottimale e di filtrare nello stesso tempo lo sporco. Si alimenta dall’accendisigari.

 

6. Bosch PAS 18 LI

Il migliore per: multifunzionalità

Aspiratore-con-Batteria-al-Litio

È il partner ideale per ogni esigenza di pulizia. La sua forza aspirante e l’estrema maneggevolezza lo rendono molto efficiente su ogni superficie dell’auto, grazie alle bocchette in dotazione.

La batteria al litio da 18 V/2.5 Ah, oltre a rendere l’apparecchio particolarmente leggero, non ha effetto memoria e non provoca l’auto-scaricamento, mantenendo lo stato di carica anche dopo lunghi periodi di mancato utilizzo.

Il sistema SCM (Single Cell Monitoring), inoltre, riconosce l’eventuale danneggiamento di una cella e reagisce interrompendo la ricarica, così da evitare il sovraccarico delle altre celle.




Leave a Reply